PAPA FRANCESCO E’ ATEO?

    Come può conservare la fede cristiano-cattolica un credente che sente il sommo Pontefice annoverare Napolitano e Bonino fra i grandi italiani contemporanei? C’è solo da restare attoniti e sgomenti di fronte a simili posizioni, dovendo tristemente considerare pienamente realizzatasi la profezia di Paolo VI che denunciava l’avvenuto ingresso del “fumo di satana nelle stanze del Vaticano”. Ora siamo ben oltre il fumo. Sulla Bonino non vale la pena spendere alcuna   Leggi tutto ...

    CHI DIVIDE L’UMANITA’ IN “POPOLO” ED “ELITE” O E’ UN IDIOTA O E’ UN DELINQUENTE

    Da più parti si sente dire che è oramai insostenibile lo scollamento esistente fra “popolo ed élite”, onde per cui è necessario intervenire immediatamente. Questa analisi mi fa letteralmente venire l’orticaria. Chi possiede l’autorità per dividere l’umanità in nuovi patrizi e nuovi plebei? Qualche “columnist” da strapazzo forse? Il male, prima che nella risposta, è insito nella domanda. Far credere che esista in natura una “supercategoria” composta da uomini (ovvero   Leggi tutto ...

    L’INFORMAZIONE PUTRIDA E CORROTTA TIENE IN PIEDI ANCORA PER POCO IL TECNONAZISMO DI DRAGHI E SCHAEUBLE

    Un bel libro di Fasanella e Cereghino, “Colonia  Italia” edito da Chiarelettere, offre uno squarcio decisivo per comprendere il rapporto che lega politica e informazione. Dietro il paravento di una libertà di stampa brandita a mo’ di slogan si cela sempre una realtà differente e puzzolente, fatta di  corruzione, manipolazione e compromessi che nulla hanno a che vedere  con l’informazione. Non si tratta, badate bene, di singole devianze ma di   Leggi tutto ...

    LA GERMANIA PREDICA EUROPEISMO MA LAVORA CONCRETAMENTE IN FAVORE DEL RITORNO DEL NAZISMO

    Visto che la classe dirigente “responsabile”, ben rappresentata da Angela Merkel e Mario Draghi, ha favorito la costruzione e la sedimentazione di un equilibrio europeo e globale basato sulla rapina, sul sopruso e sull’imbroglio, guidando per giunta un processo di doloso impoverimento materiale e immateriale delle classi medie e proletarie che vivono in Occidente, sono fiero di comunicarvi che è finalmente arrivato il momento di assegnare responsabilità di governo a   Leggi tutto ...

    LA RISCOPERTA DI UN SANO PATRIOTTISMO QUALE UNICO ANTIDOTO AL CONSOLIDAMENTO DEL TECNONAZISMO EUROPEO

    L’attuale governance europea è intrisa di nazismo. Un nazismo nuovo, imbellettato e ipocrita, ma sempre di nazismo si tratta. Se per nazismo intendiamo una volontà sadica di sterminio delle fasce più deboli, è impossibile negare la natura intrinsecamente hitleriana dell’ odierna Unione Europea. In Paesi come la Grecia le politiche naziste perpetrate sotto l’occhio vigile di Merkel, Schaeuble e Draghi hanno comportato un numero considerevole di suicidi, morti per malattie   Leggi tutto ...

    RENZI SCELGA: O CON GUTGELD, MCKINSEY E LA FINANZA MASSONICA GLOBALIZZATA, O CON IL POPOLO SOVRANO

    Facciamo un po’ di ordine nella speranza di capire meglio cosa sta succedendo tra il governo italiano di Matteo Renzi e la commissione europea guidata dal nazista tecnocratico Juncker. Dopo anni passati ad accettare in maniera supina e con il capo coperto di cenere gli ordini impartiti da una serie di nipotini di Hitler asserragliati tra Bruxelles, Berlino e Francoforte, l’Italia di Renzi sembra (perlomeno a parole) avere riscoperto il   Leggi tutto ...

    COSA SI NASCONDE PER DAVVERO DIETRO LO SCONTRO JUNCKER-RENZI?

    Il 14 gennaio scorso, sulle pagine de Il Moralista, ho pubblicato un pezzo che chiarisce quali siano i veri centri decisionali in grado di condizionare le scelte dei diversi premier che si sono formalmente succeduti alla guida del Belpaese dal 1992 fino ai giorni nostri (clicca per leggere). Una analisi che, credo, non concede nulla al “complottismo”, limitandosi ad evidenziare alcuni dati di fatto confermati in questi giorni pure dal   Leggi tutto ...

    MANI PULITE E’ SERVITA PER DECRETARE IL PREDOMINIO DEL POTERE FINANZIARIO/MASSONICO SU QUELLO DEMOCRATICO/POLITICO. DA ALLORA NULLA E’ CAMBIATO

    O predomina il potere politico, legittimato dal consenso conferito nelle urne dal popolo sovrano, o comanda il potere economico/finanziario, bravo nell’organizzarsi secondo rituali e schemi occulti, non sempre cioè intellegibili da occhi profani. In Italia la “rivoluzione” di Mani Pulite, scremata dalla paturnie moralisteggianti, è servita soltanto a sancire il primato del potere privato su quello pubblico, rappresentando sul piano storico la formale e pratica realizzazione di un sommovimento reazionario   Leggi tutto ...

    QUALE SARA’ IL FUTURO DELL’AMERICA?

    Ricevo e volentieri pubblico Manca poco meno di un anno alla nuova elezione del 45° presidente degli Stati Uniti d’America e mentre questi mesi saranno decisivi per i candidati in corsa alla poltrona, è già tempo di fare bilanci e guardare al futuro. Barack Obama, nonostante sia stato anche molto contestato, rimane uno dei presidenti più importanti della storia americana. E’ stato il primo a parlare, durante il discorso d’insediamento,   Leggi tutto ...

    IL MAIALE NAPOLEONE E LA FATTORIA DEGLI ANIMALI

    Nei momenti di crisi, quando le istituzioni sembrano sul punto di esplodere e la rabbia sociale aumenta, le masse istintivamente guardano a nuove soluzioni e nuovi uomini. Per quanto il sistema riesca a produrre sempre finte opposizioni buone per perpetuare la teoria del Gattopardo, il punto di rottura prima o poi arriva per davvero. Tsipras in Grecia, Grillo in Italia e Podemos in Spagna rappresentano le ultime frecce all’arco dei   Leggi tutto ...

    L’AGONIA DEL PARLAMENTARISMO

    Un altro tabù da rompere riguarda l’intangibilità del sistema parlamentare quale unico modello possibile per regolare la vita di un Paese. In linea di principio, l’idea di costruire un luogo che risulti essere lo specchio fedele della volontà popolare è sacrosanta. Fino a poco tempo fa il concetto di democrazia camminava di pari passo con il desiderio di “parlamentarizzare” il dissenso, diffondendosi nel Paese un processo volto ad affidare responsabilità   Leggi tutto ...

    E’ ORA DI COSTRUIRE UNA NUOVA COSCIENZA DI CLASSE

    Arriva un momento nel quale parlare di formule politiche non ha più senso. Quel momento in Italia è arrivato. L’Istat certifica che oltre 10 milioni di italiani vivono in condizioni di povertà assoluta. Dieci milioni di persone, cioè, ora, adesso, nel cuore dell’Europa civile e democratica fanno fatica a curarsi, cibarsi e vestirsi. Di cosa dobbiamo parlare a chi patisce simile condizione esistenziale? Di domanda aggregata? Di progressismo? Di convergenze   Leggi tutto ...

    TEMPI MODERNI, TRA RIFORMISMO E RIVOLUZIONE

    Cosa vogliamo? Elevare la condizione sociale, materiale e spirituale delle classi subalterne. Come pensiamo di conseguire l’obiettivo? Fino ad oggi abbiamo pensato di farlo attraverso la diffusione di notizie in grado di formare cittadini consapevoli e politicamente impegnati, pronti a giocare una partita importante nel rispetto delle regole dettate dal (morente) parlamentarismo vigente. Un approccio che in tempi passati sarebbe stato definito di tipo “riformista”, accusato di sostanziale contiguità col   Leggi tutto ...

    SI AVVICINA A GRANDI FALCATE LA FINE DEL RENZISMO, PATETICO CREPUSCOLO DI UNA SECONDA REPUBBLICA DA DIMENTICARE

    Mentre la dittatura “eurocratica” mostra il suo volto feroce disintegrando il risparmio privato di tutti quelli che portano la colpa di fidarsi ancora delle banche, Matteuccio Renzi trova il coraggio di fare la faccia feroce con la potentissima frau Merkel, signora e padrona dei nuovi sudditi europei. E’ possibile intravedere una qualche connessione (non sentimentale) tra le due faccende? Io penso di sì. Fino a quando il sistema di potere,   Leggi tutto ...

    LA “SINISTRA ITALIANA” DI FASSINA E D’ATTORRE HA IL FIATO CORTO E POCHE REALISTICHE PROSPETTIVE DI SUCCESSO

    Sabato 12 dicembre io e il sindaco di Gioia Tauro Giuseppe Pedà siamo stati a Napoli, per seguire un incontro organizzato dal movimento politico “Sinistra Italiana” su invito dell’onorevole Alfredo D’Attorre.  Come i più attenti sanno, da tempo io e il sindaco Pedà puntiamo alla costruzione di un “polo keynesiano” in grado di aggregare, da destra a sinistra, tutti quelli che hanno compreso la pericolosità insita nelle cosiddette politiche di   Leggi tutto ...

    I NAZISTI TECNOCRATICI, PER BOCCA DI MANUEL VALLS, ALZANO LA POSTA

    Il nazismo tecnocratico ha colpito ancora: un povero pensionato, vittima di un sistema pensato per salvare i grandi speculatori e “fucilare” i più deboli, si è tolto la vita. Siamo di fronte all’ennesimo caso di “suicidio indotto”, prassi oramai tristemente di moda in ogni angolo del Vecchio Continente. Come dimenticare, ad esempio, le agghiaccianti  parole con le quali l’ex ministro Andrea Riccardi spiegò al mondo i reali e dissimulati obiettivi   Leggi tutto ...

    L’ISIS E’ UN MOSTRO PARTORITO DAL VENTRE PUTRIDO DI UNA DECADENTE CIVILTA’ OCCIDENTALE

    La vera notizia non riguarda tanto l’abbattimento di un caccia russo da parte delle forze militari della Turchia del neonazista Erdogan. Era normale che prima o poi i veri protettori e creatori dell’Isis gettassero la maschera. Desta invece sincero stupore e preoccupazione la posizione assunta nell’immediatezza dei fatti dal “progressista” Obama, presidente scialbo e ambiguo che non ha perso occasione per schierare l’intero Occidente dalla parte del torto. Obama, in   Leggi tutto ...

    L’EUROPA NELLE MANI DI ANANKE

    Il 31 marzo del 2014 pubblicai sulle pagine de “Il Moralista” un articolo titolato “Le quattro fasi del neonazismo tecnocratico” (clicca per leggere). Invito i miei lettori a rileggere adesso l’analisi fatta allora valutandone ex post l’efficacia. Rivolgo un simile invito non tanto per titillare il mio ego o inseguire vani apprezzamenti (“quando qualcuno di mi dà ragione mi domando dove ho sbagliato”, diceva l’insuperato Oscar Wilde), quanto per rendere   Leggi tutto ...

    IL CONCETTO DI “UNITA’ NELLA DIVERSITA’” ALLA BASE DELLA FILOSOFIA MASSONICA

    Ci sono teorie che, per quanto suggestive, appaiono infine “aporetiche” se sottoposte ad un procedimento di dimostrabilità. Gli antichi greci bollavano in tal senso i ragionamenti che partendo da un dato plausibile finivano con il sostenere tesi implausibili. Per molto tempo mi sono dedicato allo studio e all’osservazione delle dinamiche che sottendono e legittimano il potere contemporaneo, analizzando e comparando gli affreschi proposti da più parti, senza omettere l’approfondimento di   Leggi tutto ...

    L’ORRENDA STRAGE DI PARIGI RICHIAMA ALLA MENTE MACABRE ATMOSFERE MASSONICHE

    Ieri a Parigi si è consumata l’ennesima strage che lascia intravedere in controluce l’ombra lunga della massoneria. Fino a quando il metodo “11 settembre” continuerà a funzionare, gli attentati “terroristici” messi in atto da sedicenti difensori dell’Islam non cesseranno. Perché mai le élite mondialiste dovrebbero archiviare uno schema fino ad oggi risultato vincente? Come insegna anche la storia italiana, la “strategia della tensione” serve a stabilizzare il sistema. Di fronte   Leggi tutto ...

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    PAPA FRANCESCO E’ ATEO?

    Scritto il 8 - feb - 2016

    21 Commenti

    CHI DIVIDE L’UMANITA’ IN...

    Scritto il 7 - feb - 2016

    2 Commenti

    LA GERMANIA PREDICA EUROPEISMO...

    Scritto il 31 - gen - 2016

    40 Commenti

    LA RISCOPERTA DI UN...

    Scritto il 28 - gen - 2016

    38 Commenti

    ALLE EUROPEE NON RESTA...

    Scritto il 17 - mar - 2014

    16 Comment1

    STRUZZI, FALCHI, COLOMBE, MERLI...

    Scritto il 11 - dic - 2013

    3 Comment1

    LA BANALITA’ DEL MALE

    Scritto il 11 - nov - 2011

    0 Commenti

    E’ ORA DI COSTRUIRE...

    Scritto il 4 - gen - 2016

    32 Comment1

    L’ATTENTATO A PAPA WOJTYLA...

    Scritto il 29 - dic - 2014

    3 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.