uci Francesco Maria Toscano per “Gazzetta del sud

    Al fine di promuovere la funzione sociale ed educativa dello sport, il Coni ha istituito, sulla base di una direttiva della presidenza del Consiglio dei ministri del 2003, “la Giornata nazionale dello sport”. L’evento, giunto oramai alla ottava edizione, si svolge ritualmente la prima domenica di giugno. Anche quest’anno quindi, le piazze e i lungomari dei principali centri cittadini provinciali, saranno colorati dall’entusiasmo e dalla vivacità di tanti giovani e meno giovani che potranno così conoscere realtà sportive spesso considerate minori ma non per questo meno importanti. Lo spirito dell’iniziativa, che non a caso si intitola “Lo Sport ci unisce”, è infatti quello di diffondere i valori di “libertà, unione, amicizia, tolleranza solidarietà, autodisciplina e responsabilità”. Un programma evidentemente ambizioso e di largo respiro. In concreto il 5 giugno saranno allestiti campi di gara nei quali i cittadini potranno prendere contato con le realtà sportive esistenti nei diversi territori. Oltre al Coni, che supervisiona la buona riuscita del progetto, collaborano pure le federazioni sportive nazionali e gli enti di promozione sportiva, nonché numerose amministrazioni comunali che condividono la ratio dell’iniziativa. A livello nazionale, l’evento coinvolgerà altre 1500 comuni dislocati sul territorio nazionale con il sostegno dell’Anci, dell’Upi e del coordinamento delle regioni. Oltre a Reggio Calabria, nel dettaglio, la manifestazione avrà luogo pure nei territori di Bagnara, Polistena, Gioia Tauro, Montebello Jonico, San Roberto, Sant’Alessio, Cinquefrondi, Caulonia, Roccella, Palmi e Melito di porto salvo. Per Giovanni Filocamo, presidente provinciale del Coni, il lungomare di Reggio diverrà “una palestra a cielo aperto”. Bisogna”, spiega Filocamo,” avvicinare i cittadini allo sport, e iniziative come queste riescono nell’intento di far conoscere ai cittadini le diverse discipline, anche quelle meno pubblicizzate. Non tutti hanno una predisposizione per gli sport maggiori, ma questo non significa che non possano capire di essere attratti da altre discipline meno conosciuti”.

    Categorie: Società, Sport

    Commenta


    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    APPELLO AI CITTADINI DI...

    Scritto il 22 - mag - 2019

    0 Commenti

    LE TURBOIDIOZIE DI ALDO...

    Scritto il 7 - apr - 2019

    5 Commenti

    FUSARO SINDACO NEL NOME...

    Scritto il 3 - apr - 2019

    2 Commenti

    LA SOLUZIONE ALLA CRISI...

    Scritto il 10 - lug - 2013

    33 Comment1

    CHI HA PAURA DEL...

    Scritto il 24 - nov - 2014

    16 Comment1

    LA MMT E IL...

    Scritto il 11 - mar - 2013

    2 Comment1

    I DRAMMI PRODOTTI DAL...

    Scritto il 9 - mag - 2012

    19 Comment1

    QUEL FILO SOTTILE CHE...

    Scritto il 30 - apr - 2014

    28 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.