Francesco Maria Toscano per “Gazzetta del sud”
    La scuola deve preparare i giovani al mondo del lavoro e a sviluppare un forte senso critico e di analisi. Con questi obiettivi, il liceo scientifico Da Vinci, con a capo la Preside Giuseppina Princi, con la collaborazione del sindacato dei giornalisti nella persona del segretario Carlo Parisi, di Gazzetta del sud rappresentata dal giornalista Paolo Toscano, e di Reggio Tv con la dottoressa Anna Briante, ha presentato un progetto formativo volto all’approfondimento delle dinamiche della comunicazione rivolto ai ragazzi delle scuole. “Abbiamo offerto ai ragazzi oltre 130 ore di formazione”, spiega la Preside Princi,” grazie anche all’aiuto della regione Calabria. Siamo molto felici dell’esperimento, anche in relazione al fatto che abbiamo deciso di dare un taglio particolare all’iniziativa, legando appunto il tema della comunicazione a quello della legalità. I risultati sono stati veramente soddisfacenti”. Ha puntato molto sull’aspetto etico e professionale il responsabile scolastico provinciale, dott. Giuseppe Geria, il quale ha ricordato l’importante ruolo sociale che i giornalisti svolgono, richiamandoli quindi implicitamente alla responsabilità del ruolo:” Il giornalista”, dice Geria, “quando informa con senso etico e amore per la verità, svolge una altissima funzione sociale. Mi piace ricordare i tanti giornalisti con la schiena dritta che rischiano in prima persona e con coraggio lavorando in territori pericolosi”. Molto realista l’intervento del vicepresidente di Unioncamere, dott. Lucio. Dattola, il quale ha spiegato con dovizia di particolari la gravissima crisi economica che sta colpendo la nostra provincia, con gravissime ricadute pure sul piano occupazionale. Rivolgendosi alla giovane platea, Dattola ha invitato i ragazzi a non cercare facili scorciatoie. “Si è perso il senso e il valore dell’impegno”, attacca Dattola, coinvolgendo nalla sua dura analisi anche il mondo della scuola:”registro con stupore che i voti nelle nostre scuole sono in genere molto più alti che in quelle di altre regione d’Italia. Magari”, ha concluso con un pizzico di ironia,” siamo tutti scienziati…”Molto incalzante e carico di contenuti l’intervento del segretario dei giornalisti calabresi Carlo Parisi secondo il quale “la nostra regione non conosce meritocrazia”. Il nostro paese, continua Parisi, “ha perso il senso dell’etica, una crisi valoriale che ha coinvolto in parte anche la categoria dei giornalista. Siani,Tobagi e Mauro de Mauro (giornalisti uccisi da mano assassina, ndc) sono stati eroi veri, mentre oggi imperano su giornali e televisioni tanti eroi mediatici”. Non ha mancato di approfondire Carlo Parisi anche la crisi della credibilità che investe la stampa a causa di alcune storture di sistema che condizionano la libertà di informare: “Leggendo i bilanci delle società editrici, scopriamo che la pubblicità istituzionale influisce in maniera determinante. Questo condiziona oggettivamente la libertà di scrivere. Per non parlare delle condizioni dei giovani giornalisti costretti a lavorare spesso sfruttati e con salari da terzo mondo”. Dopo un intervento interlocutorio del prof. Caminiti, curatore del progetto, che presentato in concerto alcuni lavori concretamente svolti dai ragazzi, è toccato ai tutor Paolo Toscano e Anna Briante concludere gli interventi. “E’ stata un’esperienza altamente positiva”, dice Paolo Toscano,” mi sono rivisto nell’impegno e nella voglia di apprendere di questi ragazzi che mi hanno arricchito anche dal punto di vista umano. Invito i ragazzi a fare tesoro delle parole del procuratore Gratteri che, valorizzando il concetto di determinazione legato alla speranza ha dato ai ragazzi un’ottima chiave di lettura per affrontare la vita lavorativa”. Anche la dottoressa Anna Briante di Reggio Tv, riprendendo alcuni degli interventi precedenti, ha ricordato l’importanza dell’onestà intellettuale degli operatori dell’informazione. La giornata si è conclusa con la premiazione dei partecipanti al corso formativo. Per la cronaca hanno preso tutti ottimo. Per fortuna però Dattola era già andato via…

    Categorie: Italia

    Commenta


    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    IL GOVERNO TECNICO C’E’...

    Scritto il 15 - lug - 2019

    0 Commenti

    LA CRISI IRREVERSIBILE DEL...

    Scritto il 13 - lug - 2019

    0 Commenti

    DALLA VAL BREMBANA CON...

    Scritto il 12 - lug - 2019

    0 Commenti

    L’ENNESIMO CASO DI ISTERIA...

    Scritto il 10 - lug - 2019

    1 Commento

    CAPPUCCETTO RENZI SCONFIGGE...

    Scritto il 24 - ott - 2014

    11 Comment1

    UN NUOVO SOGGETTO POLITICO...

    Scritto il 14 - ott - 2013

    2 Comment1

    LA LISTA DEL POPOLO...

    Scritto il 2 - feb - 2018

    3 Comment1

    ANGELINO ALFANO, IL MAGGIORDOMO...

    Scritto il 13 - apr - 2014

    1 Commento

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.