Cambiando l’ordine degli addendi il risultato (probabilmente) non cambia. Il prof. Monti, capitano coraggioso chiamato a guidare la nave in tempesta in mezzo alla bufera finanziaria, ha diramato la lista contenente i nuovi ministri. Tutti tecnici. Non entra Gianni Letta, “il grande tessitore”, con buona pace del sempreverde Rutelli e dei tanti giornalisti che da domani sprecheranno fiumi di inchiostro per raccontare le “probabili difficoltà di un esecutivo al quale manca uno come Letta”. Pazienza. In compenso c’è il banchiere Passera, già ribattezzato senza fantasia “superministro”, che nonostante il nome evocativo non si pone su un piano di perfetta continuità con il recente governo Berlusconi. Anzi. Passera vanta un bel curriculum ed ha maturato esperienze importanti non tutte riuscitissime. E’ stato in tempi lontani amministratore delegato di Olivetti, di Poste italiane e più recentemente, già ai vertici di Banca Intesa, si è occupato del famoso caso Alitalia in qualità di azionista della Cai (compagnia aerea italiana) , volgarmente conosciuta come “la cordata dei patrioti” che ha rilevato, su impulso dell’allora premier Berlusconi , la “good company” ricacciando i francesi di Air France aldilà della Alpi. E aldilà delle Alpi, molto aldilà per la verità, Passera ci era finito anche per una vicenda ben raccontata qualche tempo fa dal bravo giornalista Gerevini sul Corriere della Sera. Leggendo il pezzo si apprezza la capacità del neoministro di muoversi ben oltre gli stretti confini nazionali. Scrive infatti Gerevini di denari scudati a Madera dalla famiglia Passera nel 2009. Per un governo alla disperata ricerca di credibilità internazionale, queste, sono qualità certamente apprezzabili.

    Francesco Maria Toscano

    Categorie: Economia, Politica

    Commenta


    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    ARCHIVIARE LA DEMOCRAZIA E’...

    Scritto il 22 - mag - 2018

    1 Commento

    IL GIORNALISMO ITALIANO E’...

    Scritto il 21 - mag - 2018

    1 Commento

    IL NUOVO PARLAMENTO VARI...

    Scritto il 17 - mag - 2018

    0 Commenti

    LA STAFFETTA FRA DI...

    Scritto il 16 - mag - 2018

    0 Commenti

    IL MOVIMENTO 5 STELLE...

    Scritto il 15 - mag - 2018

    2 Commenti

    MA ALESSANDRO NOTARSTEFANO E’...

    Scritto il 19 - ott - 2012

    2 Comment1

    MEGLIO KURZ CHE NIENTE

    Scritto il 16 - ott - 2017

    2 Comment1

    IL SERMONE DELLA DOMENICA

    Scritto il 13 - gen - 2014

    0 Commenti

    RITORNO AL CREPUSCOLO

    Scritto il 8 - nov - 2011

    0 Commenti

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.