Ciò che prima era solo un fondato sospetto, si è improvvisamente rivelato una terribile verità. Il Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, svela il Wall Street Journal, ha svenduto la nostra sovranità popolare ai tedeschi di Germania. Il prestigioso giornale finanziario anglosassone, citando fonti diplomatiche, spiega che la scelta di esautorare gli italiani dal diritto di autodeterminarsi venne presa in assoluta autonomia dalla cancelliera Merkel, la quale, in una telefonata di fine ottobre, comunicò al nostro Presidente della Repubblica la sua volontà di imporre premier in Italia un suo “reggente”, individuato nel sulfureo professore Mario Monti. Uno scenario di una gravità inaudita che definire alto tradimento sarebbe estremamente riduttivo. Il Quirinale (e che altro potrebbe fare?) smentisce spalleggiato ancora da Berlino. Ma la goffa e coordinata reazione alla notizia fra le due istituzioni, nei fatti avvalora ulteriormente la ricostruzione giornalistica del quotidiano newyorkese. La nostra stampa di regime, Corriere della Sera e Repubblica in testa, si affannano nel tentativo di nascondere una verità tanto indigeribile aprendo i rispettivi giornali con la notizia decisiva circa i paventati aumenti di luce e gas, ricordando così involontariamente quell’improbabile personaggio del film “Johnny Stecchino” che si affannava a spiegare ad uno spiritato Benigni come il problema di Palermo fosse il traffico. E’ ultroneo ribadire che questa analisi non vuole in alcun modo riabilitare la figura dell’ex premier Berlusconi. Il prezzo del suo allontanamento da Palazzo Chigi, però, non può e non deve coincidere con la fine della libertà e della dignità per il nostro popolo, divenuto colonia germanica senza spargimento di sangue per mano di un ex comunista salito al Colle e applaudito incessantemente da una batteria mediatica in grado di far impallidire l’istituto Luce di mussoliniana memoria.

    Francesco Maria Toscano

    Categorie: Editoriale

    4 Commenti

    1. [...] Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si è fatto garante e fautore dell’operazione (clicca per [...]

    2. [...] 8) Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si è fatto garante e fautore dell’operazione (clicca per leggere) [...]

    3. [...] Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si è fatto garante e fautore dell’operazione(clicca per [...]

    4. […] nulla togliere al pur bravo Friedman, noi de Il Moralista tutto questo lo sapevamo da un bel pezzo (clicca per leggere). Tutti gli intellettuali in buona fede e con il sale in zucca hanno sempre saputo che lo […]

    Commenta a SILVIO BERLUSCONI, ANZICHE’ FINGERE TARDIVO STUPORE, VOTI L’IMPEACHMENT CONTRO GIORGIO NAPOLITANO : il Moralista


    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    E’ IN ATTO UNA...

    Scritto il 19 - lug - 2019

    0 Commenti

    IL GOVERNO TECNICO C’E’...

    Scritto il 15 - lug - 2019

    0 Commenti

    LA CRISI IRREVERSIBILE DEL...

    Scritto il 13 - lug - 2019

    0 Commenti

    DALLA VAL BREMBANA CON...

    Scritto il 12 - lug - 2019

    0 Commenti

    O EUROPA DEMOCRATICA O...

    Scritto il 29 - mag - 2014

    53 Comment1

    IL VENERABILE MARIO DRAGHI...

    Scritto il 21 - gen - 2014

    25 Comment1

    RESISTENZA DI POPOLO CONTRO...

    Scritto il 23 - feb - 2013

    8 Comment1

    MADE IN CHINA

    Scritto il 20 - nov - 2014

    3 Comment1

    IL CASO CROTONE: CASINI,...

    Scritto il 12 - mag - 2011

    4 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.