Oggi le tre scimmiette, Alfano, Bersani e Casini, che tengono in vita il governo Monti si vedranno per una sobria colazione di lavoro. Non sappiamo cosa partoriranno i quattro cavalieri dell’apocalisse riuniti in seduta comune, molto probabilmente nulla di buono. Ognuno continuerà a recitare la sua parte all’interno di un copione già scritto, raggirando con eleganza gli elettori di riferimento. Quest’ultimo aspetto vale solo per Bersani e Alfano che, nonostante gli sforzi, gli elettori li hanno davvero. Mentre Casini, per sua fortuna, non ha di questi problemi: non avendo mai avuto un elettorato, infatti, non deve neppure porsi il problema di come conservarlo. I prodigi dei professori al governo, intanto, sono sempre più evidenti. Lo Spread è ancora sopra 500 punti, le agenzie di rating hanno sprofondato l’Italia in serie b come la Juventus di Calciopoli mentre il governo continua a varare misure recessive puntando sul lato masochistico degli italiani, invitati a riguadagnarsi il paradiso perduto attraverso nuovi cilici e vecchie sofferenze. In linea con l’impianto delle politiche auto afflittive che piegano i poveri ma eccitano i commentatori, si inserisce anche il nostro Papa Benedetto XVI, malignamente apostrofato il giorno della sua ascesa al soglio pontificio con il sarcastico appellativo di “ pastore tedesco” dal quotidiano il Manifesto, il quale ha trovato il tempo di farci sapere che il governo Monti “sta facendo bene pur tra mille difficoltà”. Il Santo padre non ha però specificato “per chi” starebbe facendo bene il pluri inumidito Monti da Varese. Certamente non per gli ultimi, al centro di tutto il messaggio evangelico, ancora una volta colpiti e schiacciati con insaziabile e vorace foga da chi come Monti, si fa palese portatore di egoistici interessi occulti con il beneplacito deprimente delle più alte sfere vaticane.

    Francesco Maria Toscano

    Categorie: Editoriale

    Un commento

    1. Ugo scrive:

      Anche Ratzinger è piuttosto anziano. Ho in cantina una bottiglia di spumante pronta.

    Commenta


    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    QUESTA EUROPA E’ IL...

    Scritto il 21 - mar - 2019

    0 Commenti

    DOPO LA TRAGEDIA ARRIVA...

    Scritto il 2 - mar - 2019

    7 Commenti

    L’ERRORE PRIMIGENIO DEI GRILLINI

    Scritto il 28 - feb - 2019

    2 Commenti

    IL RISORGIMENTO MERIDIONALE E’...

    Scritto il 23 - feb - 2019

    2 Commenti

    PERCHE’ L’INCONTRO DEL 20...

    Scritto il 15 - feb - 2019

    0 Commenti

    MASCHERE IN COMMEDIA

    Scritto il 1 - gen - 2012

    1 Commento

    IL TRAVAGLIO DEI GIUSTI

    Scritto il 7 - apr - 2012

    1 Commento

    COSTRUIRE LE BASI PER...

    Scritto il 17 - feb - 2012

    2 Comment1

    IN EGITTO I FRATELLI...

    Scritto il 18 - ago - 2013

    5 Comment1

    L’ASSOCIAZIONE “NEW DEAL PER...

    Scritto il 15 - nov - 2014

    4 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.