untitled10Nel mondo c’è odio. Gli ebrei odiano i palestinesi e li perseguitano. Nonostante essi stessi siano stati perseguitati e hanno per questo un giorno della memoria. Della memoria corta.

    Gli arabi odiano gli ebrei, gli americani, i cristiani e chiunque nomini il profeta o faccia giochi di parole con il suo nome. Una donna di Cuneo ha chiamato il proprio gatto Miaometto e alcuni islamisti hanno lanciato una Fatwa contro di lei, il gatto e la lettiera. Lei è preoccupata, il gatto, invece, terrorizzato, la guarda con rimprovero quasi come se le volesse dire: “ma che ti ha detto la testa, non potevi mettermi un altro nome tipo Jesus Cat Superstar”.

    All’interno dell’islam i sunniti odiano gli sciiti e chi indossa il calzino bianco con il sandalo. Gli sciiti odiano i sunniti e certe ascelle in metropolitana nell’ora di punta. Gli hezbollah odiano i combattenti dell’ISIS, li innervosiscono, al punto tale da perdere la testa. Quelli dell’ISIS hanno una forte idiosincrasia per chi ha le teste poggiate sul collo.

    I cristiani amano, ma fanno finta. Gli americani odiano chi castra l’altrui indipendenza e sono pronti a esportare amore e libertà a colpi di bombe, mortai e guerra preventiva. La parola preventiva sta condizionando la mia vita, per me il concetto di preventivo racchiude qualcosa di giusto e buono. In futuro mi aspetto gente che prende a schiaffi il prossimo solo per legittima difesa preventiva.

    C’è chi non è razzista ma odia i negri, gli ebrei, i musulmani, gli zingari e qualche volta mal tollera la propria immagine riflessa nello specchio.

    A un semaforo ho visto extracomunitari di vario colore che durante un litigio, con occhi iniettati di sangue e odio, si davano, in maniera alternata e sincronizzata, del negro e del razzista in maniera vicendevole. Al culmine del litigio hanno dato sfogo alle offese più grosse dandosi reciprocamente del napoletano.

    In mezzo a questo mare di disprezzo, mi sento frustrato e sconfortato. Non può essere. Tutto quest’odio e io ne sono completamente tagliato fuori. Non sono odiato da nessuno. Come mai sono così indifferente al mondo? Che cosa ho fatto di bene per meritarmi questo? Nessuno che provi per me il benché minimo livore, una punta di acredine o una più innocua mal sopportazione.  L’Odio dilaga e io ne sono estromesso; è dai tempi delle elementari che il genere umano mi esclude e ancora una volta continua a ignorarmi.

    Sono triste e terrorizzato. Avvilito e impaurito. La diffusione mediatica d’immagini raccapriccianti, quali decapitazioni, sparatorie e un intervento di Salvini a torso nudo, cosa che se lo vedesse uno zombie affamato diventerebbe vegano, hanno sortito il loro effetto. Hanno insinuato in me il seme del sospetto, e ora albergano dubbi e incertezze su chi mi sta intorno e su quanto appreso finora secondo le nostre convenzioni sociali.

    Oggi due con il machete hanno bussato alla mia porta. Io li ho fissati e con tutto il mio sangue freddo ho detto loro: “Vi prego (iniziando a piangere), non tagliatemi la testa. L’ho usata poco, si può dire quasi mai. E’ praticamente nuova…sniff…sniff…frssss (questa è la soffiata di naso). Io sono filo islamico…a…a…abbasso (singhiozzavo) la pasta, w il kebab solo di agnello o pollo, so che per voi la vacca è sacra. La donna, di default, non deve portare il velo ma dev’essere murata viva appena nasce. Dovrebbe camminare in giro con delle mura carrellate sniffnon fatemi del male. Ho una soglia della sofferenza bassissima. Non lo fate, ma se proprio dovete, tagliatemi la testa con l’anestesia…sniff…sniff…frssss (altra soffiata di naso). Vi prego, Maometto, quando ero bambino, era il mio supereroe preferito. Ricordo quando lui, Goldrake e Mazinga salvarono la terra dagli ebrei capitalisti…sniffDirò di più: Allah è meglio di Gesù, voglio esagerare: Allah è meglio di Maradona…snifff”.

    Ero livido, tremolante e ormai senza speranze, quando uno dei due dice: “Dovremo falciare l’erba del giardino potresti spostare la macchina?

    Nel mondo ci sono orde di kamikaze pronte a farsi scoppiare. Chi li recluta? Chi li protegge? Ma soprattutto, sono tutelati dai sindacati? Che tipo di contratto hanno? E i contributi? Si dice che abbiano una forma di contratto a prestazione unica. L’unica tutela che hanno è che se dovessero sbagliare non perdono il posto, anche perché non ci sono più.

    Il reclutamento è spietato, non conosce età. Un baby kamikaze è stato fermato all’interno di un passeggino. Aveva il pannolino pieno di esplosivo e cacca. Durante la cattura incitava alla Jihad con il suo “ueeuee” e poi ha aggiunto “Allah è grande” sempre con il solito “ueeuee” islamico. Il padre, uno yemenita progressista che fa muovere la testa alla moglie se deve dire si (la donna può dire solo si), si è stupito di come facesse suo figlio a tenere in corpo tutta quella cacca. Di questo passo oggi reclutano i neonati, domani potranno reclutare miliardi di spermatozoi alla ricerca di un utero da islamizzare.

    Ci vogliono terrorizzare e frenare, ma dobbiamo reagire. In risposta a questa censura dettata dal terrorismo islamico farei una vignetta satirica con Gesù che si masturba, sullo sfondo la scritta “Il vero monoteista” e lui che dice: “Perché accetto questa blasfemia? Perché sono superiore, so perdonare.”

    La gente ha paura e inizia a nascondersi. Sempre più persone alla domanda “Ma tu sei credente?” rispondono: “Chi io? NO, sono una persona per bene”.

    Per combattere tutto questo odio e questa indifferenza ci vorrebbero più amore, più tolleranza e più fraternità e se non si riesci ad amare il prossimo tuo…almeno non rompergli i coglioni!

     Masariello

    Categorie: Società

    23 Commenti

    1. Grande Masariello! Il genere umano è composto dai ILICI, PSICHICI, PNEUMATICI e dai rompicoioni!
      Lunga vita

    2. Stefano Sandri scrive:

      Il genere umano è composto da esseri umani, punto.

    3. Stefano Sandri scrive:

      Parlando di odio mi permetto di suggerire un soggetto…

      Quanto rischia Bergoglio in questo momento?

      Credo TUTTO e quindi sarebbe opportuno per Chi di Dovere dichiarare chiaramente(oppure velatamente)a noi profani che:

      Ogni SCUDO (o almeno un’Egida) Umano e Divino possibile ed immaginabile è stato alzato e viene retto giorno e notte con braccio possente e sicuro.

      Mentre a loro vorrei tanto che sapessero apertamente questo:

      1)Se ci provate la vostra Dea sanguinaria piangerà un lutto.
      2)Questa volta non attenderemo 40anni.

      Ma questo è chiedere troppo, lo capisco.

      Chi di Dovere mi perdoni l’arroganza imperdonabile
      ma non dormo la notte per Bergoglio da 2 giorni
      e pensate che sono Buddisteggiante come dite Voi….
      Ho una orribile sensazione dentro e temo per Lui.

    4. Stefano Sandri scrive:

      A prescindere dalle mie sensazioni
      che non interessano a nessuno…….
      E’ bersaglio grosso, facile, comodo e utilissimo per loro.
      Questo mi fa tremare.

    5. Comunque… a proposito di questa recrudescenza pubblica dell’odio – soprattutto rappresentato, devo dire… nel senso che i media amplificano a dismisura alcuni eventi locali, distribuendo onde di odio a profusione nei quattro angoli della terra – e a proposito di questa quarantennale subordinazione della “massoneria progressista” a quella Neoconservatorista, praticamente dai tempi degli assassini Kennedy e M.L.King, e che quindi siamo arrivati a questo punto perché nessuno s’è mosso a fermare questi pazzi…

      non so se Francesco Toscano ne abbia già parlato qui, nel caso chiedo scusa, ma avete per caso letto l’interessante e luuungo commento di HS in proposito?:

      http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14268

      Questa è la conclusione dell’articolo:

      “….Immaginiamo allora che l’opera del Gran Maestro Magaldi – e dei “fratelli” – non sia il frutto di un’iniziativa singola e isolata, ma che rientri in una più ampia operazione “culturale” e che, quindi, essi stessi non abbiano fatto altro che accettare di essere “strumenti” di altrui disegni. Allora si può ben comprendere che l’intento dei promotori di queste iniziative non sia altro che quello di salvaguardare il capitalismo e l’economia del libero mercato, perché esisterebbe sempre quella parte “buona” dell’establishment e, quindi, delle logge e delle “superlogge” sovranazionali capace di rivitalizzare l’attuale sistema con politiche di stampo neokeynesiano. Peccato, però, che in questi quasi quarant’anni di progressiva egemonia neoliberista, mercantilista e del libero mercato – secondo l’acronimo efficace coniato dalla Thatcher, TINA, “There Is No Alternative” – non si siano levate molte voci a rivendicare una linea più interventista dello stato sul piano economico, anzi…
      Mi sentirei di chiedere come si sono comportati i membri dell’establishment e i “fratelli” suppostamente progressisti in questo periodo. Quali pensieri e idee hanno propugnato ? Veramente i presunti “buoni” – “liberaldemocratici” – sono così distanti dai “cattivi” – “neoaristocratici” – o, piuttosto, non persiste una contiguità e connivenza “ambientale” ?

      Come mai se si era al corrente di disegni “elitari” od oligarchici anche da parte dell’attuale governatore della BCE Mario Draghi non è stata fatta alcuna denuncia a tempo debito lasciando che l’uva maturasse al peggio ? Perchè solo adesso si fa rientrare l’illustre tecnico finanziario – e con lui i vari premier nostrani, ovvero Monti, Letta e Renzi – nel campo dei “cattivi” ? Qualcuno si è illuso che in questi tre anni di “austerità” le cose potessero realmente migliorare per poi accorgersi che si doveva porre rimedio all’incancrenirsi della situazione ?

      Concludo riprendendo il discorso sulla “Trilateral”, sicuramente un think tank e un ricettacolo di uomini d’affari, diplomatici, ministri, alti ufficiali, agenti dei servizi segreti, accademici, giornalisti, ecc… creato per fare fronte comune e individuare una soluzione adeguata alla crisi delle elites piuttosto che della democrazia in una determinata congiuntura storica, economica, sociale, politica e culturale. Esso stesso appare come uno strumento e il risultato della mediazione e del compromesso fra logge, circoli, associazioni e lobbies espressi innanzitutto da quelle elites finanziarie che convengono di deporre le armi sfoderate nelle “guerre di mercato” per concentrarsi sulla preoccupante situazione di quegli anni a cavallo fra i Settanta e gli Ottanta. E’ possibile che gli accordi maturati nell’establishment e nelle elites vengano conclusi e perfezionati al riparo delle “superlogge” sovranazionali, le Ur – Lodges. Solo che questi compromessi coinvolgono sì le “superlogge” nominalmente o suppostamente “neoaristocratiche”, ma anche parte della “famiglia” presuntivamente “progressista”…

      Un modo subdolo ed insidioso per approfondire gli steccati, tracciare una più netta demarcazione fra le elites e gli altri… Fra il “noi” e il “loro”…

      In tutto questo le Ur – Lodges devono aver svolto una funzione insostituibile e non ancora totalmente districata…

      Perchè è l’anima più profonda e nascosta della massoneria ad essere inevitabilmente e inguaribilmente “oligarchica”…

      • Francesco, ho saputo che sarai Roma alla presentazione del libro il 23 p.v. alla sala Baldini a Piazza Campitelli. Mi fa piacere avere l’occasione di conoscerti personalmente, invece di aspettare il 21 marzo.

      • Gio scrive:

        “Come mai se si era al corrente di disegni “elitari” od oligarchici anche da parte dell’attuale governatore della BCE Mario Draghi non è stata fatta alcuna denuncia a tempo debito lasciando che l’uva maturasse al peggio ?”
        1) https://www.youtube.com/watch?v=7SPDhFPtDig
        Non ha fatto proprio una bella fine…
        2) http://it.wikipedia.org/wiki/Federico_Caff%C3%A8
        Di “questo” (semplicemente il più grande economista italiano, quisquilie) nemmeno si conosce. La fine.
        « Poiché il mercato è una creazione umana, l’intervento pubblico ne è una componente necessaria e non un elemento di per sé distorsivo e vessatorio. Non si può non prendere atto di un recente riflusso neoliberista, ma è difficile individuarvi un apporto intellettuale innovatore. »
        Federico Caffè scomparve alle prime luci dell’alba. Il fratello, che dormiva nella stanza a fianco, non si accorse di nulla; sul comodino trovò l’orologio, i documenti e gli occhiali che Federico usava per leggere.
        Sono solo un paio di esempi “nazionali”. Credo che qualcuno più preparato di me possa senz’altro redigere una lista più corposa.
        ps
        Draghi discusse la tesi di laurea con Federico Caffè…………

      • Spartaco scrive:

        Carissimo Leopoldo Antinozzi e.p.c. HS, premettendo che non sono nè massone nè uomo di fede ( per conferma posso, in privato, bestemmiare liberamente qualsiasi dio o g.a.d.u. a richiesta) condivido tutti i tuoi dubbi e trovo legittima questa domanda: “..Mi sentirei di chiedere come si sono comportati i membri dell’establishment e i “fratelli” suppostamente progressisti in questo periodo. Quali pensieri e idee hanno propugnato ?”
        Soltanto che questa dovrebbe essere la seconda domanda da porre; La prima, ha distanza siderale dalla seconda, dovrebbe essere: DOVE ERANO GLI ITALIANI PROFANI E LAICI IN QUESTO PERIODO? Ricordo brevemente che al termine della seconda guerra mondiale ci siamo ritrovati una costituzione che all’Art 49 recita: Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale. Come abbiamo sfruttato noi la costituzione? :Metà italiani schierati nel PCI pronti a consegnare l’Italia al PCUS e l’altra metà pronti a consegnarla al Papa con la protezione militare americana. Quanti partiti, onesti ed espressione della sovranità popolare, sono stati formati?
        Se adesso quindi, un massone lancia delle accuse precise contro una parte della massoneria vogliamo dimostrare quanto meno, prima di accusare Magaldi, di essere in grado di pretendere che Napolitano e company facciano chiarezza?

        • Gentile Spartaco, la capisco bene e sono d’accordo con lei che gli Italiani in questi anni si sono fatti raggirare da chi sapeva guidare il gregge. Comunque qui nessuno accusa Magaldi, che ammiro molto e come cittadino gli sono grato del lavoro che sta compiendo, piuttosto, sì… certo… Napolitano….
          Personalmente credo che la chiarezza ce la possiamo dimenticare…. Chissà un giorno, tra le memorie postume…. tra cent’anni…

          • Spartaco scrive:

            Si ma se gli Italiani si vendono per 80 euro e si disinteressano della politica poi è ovvio che Napolitano non sentirà mai una pressione tale che lo spinga a rispondere alle accuse di Magaldi e delle due deputate pentastellate. Fino a quando Vespa non farà un plastico della Ur-Lodge Three Eyes il cittadino medio italiano non si informerà e i giornalisti e politici faranno finta di non sapere.
            Poi non la prendiamo con i massoni progressisti se le cose non cambiano.

            P.s. “ha distanza siderale” è una bestemmia

    6. Gio scrive:

      “Come mai se si era al corrente di disegni “elitari” od oligarchici anche da parte dell’attuale governatore della BCE Mario Draghi non è stata fatta alcuna denuncia a tempo debito lasciando che l’uva maturasse al peggio ?”

      1) https://www.youtube.com/watch?v=7SPDhFPtDig

      Non ha fatto proprio una bella fine…

      2) http://it.wikipedia.org/wiki/Federico_Caff%C3%A8

      Di “questo” (semplicemente il più grande economista italiano, quisquilie) nemmeno si conosce. La fine.

      « Poiché il mercato è una creazione umana, l’intervento pubblico ne è una componente necessaria e non un elemento di per sé distorsivo e vessatorio. Non si può non prendere atto di un recente riflusso neoliberista, ma è difficile individuarvi un apporto intellettuale innovatore. »

      Federico Caffè scomparve alle prime luci dell’alba. Il fratello, che dormiva nella stanza a fianco, non si accorse di nulla; sul comodino trovò l’orologio, i documenti e gli occhiali che Federico usava per leggere.

      Sono solo un paio di esempi “nazionali”. Credo che qualcuno più preparato di me possa senz’altro redigere una lista più corposa.

      ps
      Draghi discusse la tesi di laurea con Federico Caffè…………

    7. Gianni scrive:

      Orrendo.
      Rivoglio i miei 5 minuti di vita.

      No, a parte gli scherzi, credo che questo blog abbia appena perso un pezzo di dignità, e probabilmente un lettore.

      Saluti

      • E’ possibile sapere il motivo di tale schifata reazione? Se non a Gianni, che se n’è appena andato, a qualcuno che lo abbia compreso e avuto la sua stessa impressione?

      • il Moralista scrive:

        Orrendo semmai è il tuo commento. La domanda vera è un’altra: che ci fa qui un lettore che non apprezza la satira? Adieu.

        • Duosigma scrive:

          Questo caro Toscano è il nodo da risolvere oggi.
          questi 40 anni di messa in disparte/marginalità
          sono spiegati poco nel 1°libro per ovvie ragioni tattiche.
          Ora noi che siamo impegnati a divulgare il messaggio
          fatichiamo a spiegarlo in giro perché fondamentalmente
          lo ignoriamo ed ognuno ha la sua ipotesi, molte sono negative.
          Se cominciamo con i “ma voi dove eravate?” non siamo costruttivi.
          Una spiegazione coerente:
          Abbiamo sbagliato, siamo umani come voi
          Era tattica, attendavamo il momento
          Leggete tutti 5 i libri e capirete
          La Massoneria è fatta così, prendere o lasciare

          Non credi sia necessario affrontare l’argomento una volta per tutte?
          Un Grazie per tutto quello che fai.

    Commenta a il Moralista


    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    A FURIA DI USARE...

    Scritto il 10 - ott - 2019

    4 Commenti

    VOX ITALIAE. PARTE IL...

    Scritto il 3 - ott - 2019

    6 Commenti

    E’ IN ATTO UNA...

    Scritto il 19 - lug - 2019

    2 Commenti

    IL GOVERNO TECNICO C’E’...

    Scritto il 15 - lug - 2019

    0 Commenti

    IL RAPPRESENTANTE CONYERS HA...

    Scritto il 6 - mar - 2013

    0 Commenti

    LA PARTITA MORTALE DEL...

    Scritto il 18 - apr - 2013

    2 Comment1

    QUALCUNO SPIEGHI A RENZI...

    Scritto il 22 - mar - 2014

    5 Comment1

    IL CASO GRECO FA...

    Scritto il 23 - feb - 2015

    31 Comment1

    IL “GARANTISTA” NON GARANTISCE

    Scritto il 25 - set - 2015

    28 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.