imagesZNDMU6CJLa vera notizia non riguarda tanto l’abbattimento di un caccia russo da parte delle forze militari della Turchia del neonazista Erdogan. Era normale che prima o poi i veri protettori e creatori dell’Isis gettassero la maschera. Desta invece sincero stupore e preoccupazione la posizione assunta nell’immediatezza dei fatti dal “progressista” Obama, presidente scialbo e ambiguo che non ha perso occasione per schierare l’intero Occidente dalla parte del torto. Obama, in perfetto stile orwelliano, ha dichiarato che “la Turchia ha diritto di difendersi”, ammettendo quindi implicitamente quello che tutti sanno: il Califfato di Al Baghdadi si muove al riparo della collaborazione ipocrita garantita dal governo di Ankara. Io credo che l’abominio commesso in spregio al governo russo, l’unico che sta combattendo sul serio i terroristi sedicenti islamici, rappresenti un punto di non ritorno. Le singole identità nazionali, al netto di alcune ingegnose suggestioni già smentite dai fatti, costituiscono ancora oggi le vere soggettività storiche con le quali tutti dobbiamo fare i conti.  In politica estera le scelte del “progressista” Obama e della “democratica” Clinton sono perfettamente sovrapponibili rispetto a quelle compiute a suo tempo da Bush junior, tutti espressione di un modello di gestione del potere che si abbevera alla stessa sulfurea sorgente. L’Isis non è un fenomeno estemporaneo che cammina sulle gambe di un malinteso concetto di religione; l’Isis oggi sintetizza al contrario la vera natura e cifra di un Occidente che ha smarrito la bussola e il senso della misura, schiavo e vittima di contorsioni plurime che finiranno con il cancellarne per sempre il ruolo di guida e punto di riferimento finora esercitato agli occhi di tutti i restanti popoli della Terra. L’Isis è una creatura interamente occidentale, Al Baghdadi- per parafrasare una terminologia in voga ai tempi del terrorismo rosso in Italia- fa chiaramente parte dell’album di famiglia dei Paesi che compongono l’alleanza atlantica. L’Isis (Iside), fin dal nome, esprime il desiderio di recuperare e imporre erga omnes una spiritualità pagana e anticristiana, divinità vendicatrice che esce dal ventre putrido di nazioni corrotte e infami per seminare dappertutto panico, confusione e terrore. C’è un passo del Vangelo dove Gesù, accusato dai farisei di scacciare i demoni nel nome di Beelzebul, spiega: “Ogni regno discorde cade in rovina e nessuna città o famiglia discorde può reggersi. Ora, se satana scaccia satana, egli è discorde con se stesso; come potrà dunque reggersi il suo regno? (Mt 12, 22-32). Tentare di invertire il corso delle cose affidandosi ad un diverso fiume dello stesso Ade è prassi alquanto puerile oltre che ingenua. E se è pur possibile riscontrare sensibilità diverse e “binarie” alla base della Piramide, il buon senso, la logica e la semplice osservazione dei fatti ci inducono a capire come tali presunte dicotomie e differenze sfumino salendo, finendo infine con l’annullarsi completamente una volta raggiunto il vertice della Piramide stessa (clicca per approfondire). In quest’ottica tutti gli uomini liberi e forti che hanno occhi per vedere e orecchie per sentire non possono che schierarsi senza ambiguità al fianco della Russia di Putin, redivivo Costantino chiamato a debellare e sconfiggere le armate malefiche di quel Massenzio tornato oggi sulla Terra con le sembianze dei vari Erdogan e Obama. Lo spazio per i “veltronismi” è finito. Non si può più stare contro l’Isis “ma anche” a favore di tutti quelli che nottetempo- Stati Uniti, Israele, Turchia, Arabia Saudita e Qatar in primis- ne incoraggiano le scellerate gesta: “Chi non è con me è contro di me” (Mt 12,30). “Sia il vostro parlare si si, no no, il di più viene dal maligno” (Mt 5, 37). Due massime intrise di sapienza che valgono molto di più dello sterile arzigogolare dei tanti farisei contemporanei che occupano il circuito informativo mainstream.

    Francesco Maria Toscano

    25/11/2015

    Categorie: Editoriale, Esteri, Politica

    76 Commenti

    1. Cerberus scrive:

      Ottimo articolo Francesco.Ma quello che è piu’ preoccupante caro Toscano è come in seguito a questa tragica e tracotante sfida lanciata da erdogan e compagnuzzi,il web strabordi di blog di ipocriti progressisti che inneggiano a tale infida e infame azione.Gentucola da quattro soldi che della retorica filoamericana hanno fatto il loro vestitino cencioso, che discettano di pace e lotta alle caste ma in segreto tifano per i califfati sanguinari e anticristiani.

    2. alessandro scrive:

      La lettura della reale situazione come prospettata nell’articolo è assolutamente parziale, soprattutto se si ha la pretesa di assimilare la Federazione Russa come unica forza che veramente sta combattendo l’ISIS. Suggerisco pertanto la lettura dei seguenti due articoli, ovvero questo:
      http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/abbattimento-sukhoi-24-mosca-parte-f16-turchi-rientra-113660.htm
      e questo:
      http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/medioriente-basso-occidente-califfo-gode-cohn-bendit-turchia-113672.htm

      • Ciccillo o Kebbabaro scrive:

        Azz che fonte autorevole!!

        • alessandro scrive:

          Indipendentemente dalle fonti citate, non ci vuole un genio per comprendere che la posizione della Federazione russa è ambigua al pari di quella americana o turca. Quello che preoccupa è come si possano agitare con faciloneria le bandiere da tifoseria filorussa ed ergere Putin come liberatore degli oppressi. Vabbè che questo blog è intriso di propaganda anti americana, ma usate il cervello e ricordatevi che per le strade ci girate anche voi, anche voi andate a vedere i concerti heavy metal. Attenzione che in Siria si muore come le mosche a fine settembre, mentre i vari paesi e fazioni continuano ad allungare il brodo di questa patetica e ambigua pantomima, ciascuno per un proprio specifico interesse… poi fate come vi pare… continuate a sventolare le bandiere da tifoseria

          • Dugin scrive:

            Che l’acume non sia il tuo forte è evidente.

            Che questo blog “sia intriso di propaganda anti-americana” lo è molto meno: soprattutto ché per l’inversione a U è stata necessaria la distruzione definitiva dei greci.

            TU sei un archetipo di problema: non solo perché nonostante pare provi ad informarti, non esprimi una sola riflessione utile e stimolante. Hai anche la supponenza di ribaltare sugli altri tutte le tue nichilistiche debolezze.

            Il tuo posto è in qualche community tipo beppegrillo.it

            Parteggiare e fare della tifoseria per mera appartenenza e fede, sono due concetti opposti, caro il nostro Alessandro.

            La tua è di fatto una forma di ignavia, proprio di quelle stigmatizzate da Gramsci; che guarda a caso, invitava a parteggiare. Ovvero a prendere parte.

            Le banalità per cui gli Stati nazionali perseguano i propri LEGITTIMI interessi, va bene per i bimbi tra gli 11 e i 12 anni; che devono entrare nel mondo degli adulti.

            Già capire che dietro ogni identità nazionale c’è una classe sociale e non una setta a fare i propri legittimi interessi, è già un’altra banalità che rimane incomprensibile al 99,9% del pubblico, ma transeat. (Lasciamo perdere poi tutta la propaganda massonico-liberale che ha venduto la Costituzione USA come “democratica”: non lo è mai stata, nel senso che i padri fondatori hanno “progettato” gli USA proprio per non far partecipare le masse, ma lasciam perdere…)

            In questo momento o parteggi per il progetto liberale della finanza massonico-mondialista e affiliati, oppure parteggi per il progetto sociale eurasista e le sue varie correnti: mentre i Principi della nostra Carta sono compatibili nelle grandi linee direttive generalizzate dall’ideologia eurasista, non lo sono con quelli massonico liberal-orwelliani: chiaro?

            No, date le premesse.

            La nostra Costituzione nasce dal rifiuto del liberalismo massonico, per questo le sedicenti fratellanze democratiche adorano quella americana ed odiano la nostra…. da “liberalizzare” (e privatizzare…) tramite il federalismo propedeutico al governo unico mondiale.

            • Orso Napo scrive:

              La disamina che fa il commentatore “dugin” è aderente alla realta’…
              Pero’ caro mio un nick piu’ coerente con l’anti massonismo mondialista era d’obbligo dato che dugin è un estimatore di crowley sottoprodotto proprio di quella massoneria marcia e apolide che ammorba il mondo.
              Il suo euroasiatismo non è verace e sincero come quello di Putin che non se lo caca di striscio…ma stranamente qui in Italia si vuole far passare questo fondamentalmente anonimo(in Russia) pensatore per lo spin doctor del Kremlino…cosa gia’ ampiamente smentita da autorevoli organi di stampa russi che smascherano questa invenzione occidentale :http://sputniknews.com/analysis/20150905/1026641922/russia-west-dugin-a-mystical-threat.html

              Qui di seguito invece il link dove il dugin celebra quel fessoterico di crowley:

              https://www.youtube.com/watch?v=VpHsjwI21q8

            • Gennarinov scrive:

              La disamina che fa il commentatore autonominatosi “dugin” è aderente la realta’.
              E’ pero’ corretto sottolineare caro mio come un nick piu’ coerente con l’antimassonismo mondialista in quanto dugin è un estimatore di quel crowley sottoprodotto proprio di quella massoneria apolide e marcia che ammorba il mondo.
              L’euroasiatismo duginiano intriso di fessoterismi mondial-massoneggianti non ha nulla a che vedere con l’euroasiatismo Putiniano che affonda invece le radici in terreni saldi e pragmatici.
              Stranamente pero’ ,qui in Italia e un po’ ovunque nel far west,si tenta di sdoganare questo marginale(in Russia) personaggio come il principale spin doctor del Kremlino….tanto che un organo ufficiale di stampa russo come ha smentito tale fantasticheria atlantica ;) qui il link:
              http://sputniknews.com/analysis/20150905/1026641922/russia-west-dugin-a-mystical-threat.html
              Qui di seguito invece un bel filmato dove si puo’ ossevare dugin fare le fusa celebrative ai fessoterismi crowleyani:
              https://www.youtube.com/watch?v=VpHsjwI21q8

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Vabbe’ Francesco cancella sto gennarinov non si puo’ vedere uno che ricopia commenti…

            • Dugin scrive:

              Alessandro, veramente, lascia perdere. Non fa per te.

              Di antiamericanismo parli solo te. Straparli di nazionalità. Fai della teodicea in politica, e del moralismo stile propaganda calvinista… ma che sei? Massone?

              Non c’è nulla di male in realtà: se non per il fatto che parli invece di ascoltare.

              Inizia da qui: https://en.wikipedia.org/wiki/Federalist_Party

              …così cominci a capire la differenza tra una Repubblica federale per la felicità individuale delle elites economiche, ed una Repubblica democratica fondata sul lavoro e sulla solidarietà sociale.

              Quindi leggiti Madison, studiati la dottrina Monroe, leggiti Schmitt e leggiti Strauss; quindi, provi a leggerti Zinoviev e poi me,

              Alexander Dugin

              p.s.

              …e poi rileggi quello che TU hai scritto e immagina se non ti risponderesti come ti è stato contestualmente fatto.

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Alessa’ ma lascialo perdere a dugin…leggiti topolino

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Vedi qua dugin:

                https://www.youtube.com/watch?v=VpHsjwI21q8

              • alessandro scrive:

                se se se
                devo iniziare con Wikipedia? il solito internauta che non sa e non capisce una mazza e cerca fonti su wikipedia poi cita autori ad minkiam per sfoggiare una cultura impressionistica che non impressiona nessuno… a ciccio che leggi a fare se poi non ne capisci una mazza. Dai continua che oggi non ho una mazza da fare e mi sto annoiando… con te mi diverto.. fai proprio ridere… sei un grande

              • Dugin scrive:

                Amico “un metro e ottanta di manzo italico”, ti rendo edotto che chi prende con sufficienza Wikipedia sono generalmente gli ignoranti: Diderot, per qualche motivo, non lo avrebbe fatto.

                Ti lascio alle “ambiguità” di quella gran cosciona della signora Russia, e a scazzottarti con quello stallone di Balboa appena ti alzi dalla scrivania…

                Invece, Ciccillo o Kebabbaro, con te madre natura è stata intellettualmente ben più generosa che con il nostro “manzo italico”, quindi associarmi a Crowley non mi fai un favore.

                Soprattutto è evidente che non mi conosci: vedi, ho cambiato più posizioni di Cicciolina… a livello “politico” chiaramente.

                Negli ultimi dieci anni, invece, sono un eccellente rappresentante – nel bene e nel male – dello Spirito russo.

                Crowley è ESATTAMENTE agli antipodi: niente di più atlantico…

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Eh caro dugin ma non esiste solo l’atlantismo e l’euroasiatismo esistono anche le seguenti correnti:
                1 fintoatlantismo di contenimento
                2 fintoeuroasiatismo di contenimento
                3 atlantismo infiltrato
                nell’euroasiatismo
                4 euroasiatismo infiltrato nell’atlantismo
                5 fintoatlantismo per essere infiltrato da euroasiatismo
                6 fintoeurasiatismo per essere infiltrato da atlantismo.
                Poi ci sono altre finezze ma mi sembra un po’ troppo lunga l’eventuale papparedella.

              • Dugin scrive:

                Vero.

                Ma credo di essere una figura interessante per il semplice fatto che:

                a) ogni interesse materiale vuole una propria sovrastruttura ideologica che dia visione e motivazione per la sopravvivenza dell’intera comunità sociale (elitaria o allargata);

                b) le ideologie conformano a propria volta la struttura sociale e i relativi rapporti di produzione;

                c) Il relativismo, il nichilismo, la dialettica libero/schiavo di cui si ciba il mondialismo atlantico, dopo l’89 ha perso, oltre la contrapposizione materiale (l’URSS), anche la contrapposizione ideologica: il socialismo e l’umanesimo da cui nasce.

                d) Analogamente alla tua osservazione, si può asserire che esistono una grande varietà di capitalismi liberali, quanti tipi di economia di mercato socialiste (oltre al comunismo bolscevico): ciò non toglie che sia esistita una dialettica liberalismo/socialismo.

                e) se condividi che la Siria è probabilmente la Stalingrado tanto della Russia quanto, forse, dell’umanità, converrai che, oltre al carisma del presidente russo, in Occidente non esiste rappresentata un’ideologia che si contrappone a quella promossa dalla classe dominante: TINA, esiste sempre e solo il neoliberalismo massonico, come in ogni buon governo totalitario.

                Se la dialettica socialismo/liberalismo ci ha permesso un trentennio di keynesismo (no, Roosevel e Marshall non c’entrano nulla), la dialettica schmittiana “terra e mare”, può essere aggiornata con quella atlantismo/eurasismo.

                Come l’atlantismo, l’eurasismo è un contenitore di natura geopolitica che comprende tutte le possibili proposte di carattere politico: dalla destra alla sinistra.

                La lotta antifascista è stata in primis una lotta contro il liberalismo; come argomentava H. Spencer, il liberalismo, dopo essersi difeso dalle monarchie assolute, avrebbe dovuto difendersi dai parlamenti.

                Credo che i democratici italiani debbano opporsi al luciferico progetto mondialista unendosi sotto il “vessillo eurasista”: contestualmente, all’interno dell’eurasismo, promuovere l’unico programma di democrazia sostanziale mai sperimentato nella Storia: quello italiano.

          • Shardan scrive:

            Caro Alessandro….te lo dico con molto rispetto delle tue opinioni : stai sbagliando tutto.

            Non si tratta di tifoseria: lo stato canaglia stavolta son gli Stati Uniti.(è una parte dell’opinione pubblica statunitense se ne sta rendendo conto…era ora )

            La Russia non sta sbagliando nulla—>>> sta facendo quello che va fatto …non può fare diversamente: è costretta .

            Chi sta destabilizzando delicate aree geopolitiche dal nord Africa al medio oriente sino all’Afghanistan..in Europa l’Ucraina (Soros con i membri del CFR Counsil of Foreign Relations quel think tank privato di fatto il vero potere americano…)con guerre inopportune son gli Stati Uniti …e chi foraggia il terrorismo di fatto son sempre loro.

            motivo: gli Stati Uniti non accettano il declino (declino evidente già da molto tempo ) , uno scenario globale non più unipolare ma multipolare,l’evidente fallimento del loro progetto globalista (causa Brics in particolare Russia e Cina che non aderiscono al TTIP e TPP.. progetto economico funzionale agli Stati Uniti ) , non accettano la prospettiva futura di un Dollaro non più moneta di riserva egemone con tutto cio che ne consegue per la loro economia.

            Insomma si rendono conto che non possono più essere i “padroni del mondo”, e al ripiegamento dinanzi al nuovo scenario geoeconomico che si sta delineando preferiscono la guerra, e si stanno muovendo in tal senso. Criminali.

          • alessandro scrive:

            Certo che siete curiosi… addirittura non esprimo una sola riflessione utile e stimolante? Mah sarà… io invece alcuni personaggi qui li trovo assai stimolanti… e si può intuire per cosa… Poi altri commentatori (educati) si fanno dei film su cose che non ho mai detto o pensato, mettendomi in allerta su cose che in questo blog sono state dette e ridette. Al netto dei soliti commenti dal vago sapore trolleggiante – abbelliti qua e la da citazioni dotte che fanno sempre molta buccia… senza spiegare mai una mazza – partirei dal presupposto che gli interessi nazionali geopolitici (dei singoli stati nazionali) non comandano tutte le azioni e i processi che interessano il mondo globalizzato. Sappiamo bene come gli stati nazionali, almeno negli ultimi 30 anni, siano stati progressivamente svuotati di quote consistenti di sovranità (popolare) – spesso indebolendo le costituzioni – trasferite direttamente, o indirettamente attraverso altre entità, alle oligarchie finanziarie del capitale, dell’industria o ad altri consessi che lascio agli esperti (o presunti tali) svelare, dire quali sono, come agiscono ecc. Il mio dubbio è quanto potere ancora residui negli stati nazionali e quindi se si può parlare ancora di USA, di Federazione russa, di Turchia ecc. Quindi l’antiamericanismo contro gli USA intesa come nazione non lo trovo molto coerente, ma sono pronto ad accettare suggerimenti… da gente educata che possibilmente abbia il coraggio di non cambiare nick ogni 2 x 3. Nel mio primo intervento sottolineavo l’ambiguità di tutte le nazioni e fazioni in campo (dove per fazioni possiamo intendere i curdi, gli sciiti, i sunniti, ecc. oltrechè alcune famiglie del Quatar piuttosto che dell’Arabia Saudita, ecc. con un po’ di puzza di polvere da sparo fornita dal complesso militare industriale e la regia di strane logge sovranazionali). E di ambiguità ne ha anche la Federazione russa che vi piaccia o meno per i motivi più o meno vari postati in quei due articoli (due a caso che ho trovato in rete). Ma figurati se si può criticare l’unica sponda rimasta all’antiamericanismo imperante. Ora che l’imperialismo ammerigano perderà la sua sfera d’influenza nel medio oriente, lo sostituiamo con quello notoriamente più democratico e salvifico della Federazione russa (che invece è lì in Siria per salvare il mondo dall’ISIS per soccorrere i più deboli e non per finalità imperialistiche come gli sporchi yankee! Se se come no!). Io ho detto solo questo. Fra un po’ passo anche come quello che vuole il TTIP… certo che di film ve ne girate in testa. Sottolineavo che a nessuno gliene frega un granché di eliminare immediatamente la minaccia ISIS, ma preferiscono allungare il brodo ancora per un po’ oppure approfittare di questa minaccia per consolidare qualche posizione. Tutto qui. Poi voi scriveteci tutti i romanzi che vi pare e baciate la pantofola a chi vi pare e sventolate le bandiere di chi vi pare. Io personalmente preferisco che fermino l’ISIS subito senza troppe pantomime.

            • Shardan scrive:

              Caro Alessandro….te lo dico con molto rispetto delle tue opinioni : stai sbagliando tutto

              Citazione Alessandro

              —–
              —-

              Caro Alessandro..se parli per altri non so (condivido un po ma non tutto il discorso di Dugin..).

              Io ho scritto che rispetto le tue opinioni (legittime )ma che non le condivido. Ho espresso (come te ) la mia opinione sulla base del tuo post. Ne più ne meno. Non mi è passato manco per l’anticamera del cervello farti passare per uno che condivide il TTIP…(lo ho inserito tra una delle motivazioni che stanno portando gli USA a creare un area geoeconomica funzionale ai loro disegni da contrappore ai Brics ).

              Non so gli altri , ma per quanto mi riguarda, non sono antiamericano nel senso classico e “sinistroso” del termine..tanto più che oggi non mi considero ne di destra ne di sinistra (posto che la vera sinistra non esiste più ) ma vengo da un modus pensandi neoliberista (son di recente conversione ) e decisamente dalla destra come simpatia politica …quindi quel certo “antiimperialismo americano ” non fa parte della mia mentalità …che gli USA si stiano comportando da paese canaglia ..e che stiano alzando sempre più il tiro per un conflitto è un dato di fatto oggettivo. Ti dirò anche che negli USA tra la gente comune o meglio tra una larga fascia di essa si sta creando un che di sgomento e non condivisione per cio che gli USA stanno facendo..
              – ho vissuto anni negli USA ed è un paese che tuttora amo (credo di conoscerne benino, la mentalità, lo stile di vita, etc etc

              – parte della mia famiglia ci vive ancora
              – se dovessi riandarmene per vivere all’estero…son gli USA il mio paese preferito

              Non essere “permaloso” ..sono opinioni differenti e basta. Punto.

              Shardan

              Ps-guarda che tendi ad essere “prolisso” come me…il che non è una virtù ;-)

              ciaooooo

              vorrei commentare altri punti del tuo commento…ma ci rinuncio perché siamo punto e a capo: bisogna fare troppi post..

              • alessandro scrive:

                Non volevo entrare nel merito di questi discorsi volevo solo sottolineare le ambiguità anche dalla parte russa, che nessuno (polemiche e trolleraggi a parte, peraltro divertenti in una serata uggiosa come quella di oggi) ha ancora smentito, ma per il resto, caro Shardan (prolissità a parte), apprezzo i tuoi commenti e non mi pare che abbiamo punti di vista assai diversi. Obama non mi ha mai entusiasmato, neanche il modello economico statunitense e (come ho commentato decine di volte in questo blog) guardo con sospetto il loro progetto del TTIP tendente ad imbrigliare soprattutto l’economia tedesca. Credo che al momento, rispetto alla questione ISIS siano presenti ambiguità tanto dalla parte russa quanto soprattutto da quella statunitense. Non si può pensare di deporre Assad e combattere l’ISIS contemporaneamente, si ripeterebbe l’errore fatto in Libia. La Russia in questo senso ha ragione, ma non mi pare il caso di bombardare i “ribelli” antagonisti di Assad. Li la gente muore mentre gli antiammerigani fanno i russofili della domenica sera… boh a me pare un atteggiamento molto incoerente

              • Dugin scrive:

                Shardan, mollalo: “bombardare i “ribelli” antagonisti di Assad”

                Uno che ancora non ha capito che i “ribelli” sono l’ISIS è pericoloso: questa è la gente che, stando con Putin, ti “pugnala alla schiena”.

                Questa non è semplice ignoranza, c’è qualcosa che proprio non funziona: e purtroppo è archetipico. Chissà che percentuale di tali “manzi” abbiamo in Italia.

              • alessandro scrive:

                hahahha senti senti Dugin che afferma che i “ribelli” antagonisti di Assad sono l’ISIS… hahahahha
                clamorosa scivolata del dotto sapientone Dugin. Sai povero sfigato che la realtà è un attimino più complessa quindi vai a nanna che Assad giustifica la sua esistenza finché ci saranno i miliziani dell’IS e finché gli antimmerigani come te si berranno la favoletta della Russia che salverà l’occidente dagli yankee. Poveretto non sei lucido e dimostri di essere una capra ignorante, nonostante le tue dotte citazioni tratte da Wikipedia… e lascia in pace Diderot… lui si che aveva una cultura “enciclopedica” non era certo una capra come te

          • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

            Alessandro non conosco i tuoi interessi ma se vuoi farti un’idea della vera politica estera russa sicuramente non troverai informazioni interessanti nel duginismo…fenomeno piu’ in voga al di fuori della Russia che in patria…come mai?

            • Dugin scrive:

              Ciccillo, ma non sparare cazzate, dai.

              Il duginismo non esiste: esiste l’eurasismo (non “l’erurasiasimo”!).

              Questo basta a squalificarti. Inoltre:

              https://www.youtube.com/watch?v=quxWhp5y23E

              Salutami Mr. Crowley

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Scusa duginuzzo ma dove avrei scritto “euroasiasismo”? Che peraltro non sarebbe neanche cosi ortograficamente sbagliato.
                Il duginismo esiste eccome soprattutto qua in Italia.E’ un ramo gurgeffiano e criptoatlantico?
                Come si fa ad essere ortodossi e paganeggianti allo stesso tempo?

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Mo mi devi rispondere diretto:
                perche’ la stampa occidentale cerca di sdoganare dugin come lo spin doctor del Kremplino o addirittura di Putin il guru(e qui proiezioni psicodinamiche dei piegatori di cucchiaio usa)quando non è vero per niente?
                Un po’ come quando si tira fuori dal cilindro,sulla stampa nostrana,quel zhirinovski ,esperto turcofono,da far passare come modello prototipico del russo di oggi…

              • Dugin scrive:

                Vinci un po’ l’orgoglio: hai scritto più volte “eurasiatismo”. Cerca.

                Il punto non è “ortografico”: semplicemente è ovvio che non ne sai niente.

                Lo ripeto perché hai più volte dato un messaggio – usando un eufemismo – “fuorviante”: visto che non sei “manzo”, ti invito a prenderne atto.

                Al di là del fatto che parliamo di chi insegna nelle massime università russe, le cui pubblicazioni sono in gran parte in lingua russa, mi preme soprattutto che passino – tra i più “dotati” – quei punti che ho provato ad elencare.

                Queste sono le mie due lire: né più né meno.

                Saluti.

              • Amadigi di Gaula scrive:

                No Dugin, si dice proprio euro-asiatismo o eurasiatismo

                https://it.wikipedia.org/wiki/Eurasiatismo

                https://it.wikipedia.org/wiki/Aleksandr_Gel'evi%C4%8D_Dugin#Euro-asiatismo

                https://www.google.it/search?q=Eurasiatismo&ie=utf-8&oe=utf-8&gws_rd=cr&ei=CW5YVp28BIfGO47Wqyg

                Nell’ultimo post ho scritto eurasismo proprio per distinguere una visione inclusiva della Russia da parte di una Europa che guarda a Est (al Nomos della Terra, appunto) da quella di Dugin che non condivido.

              • Dugin scrive:

                Ti posso al limite dare la mia opinione: Dugin lo conosco per la produzione letteraria, non sicuramente per qualche comparsata sui media atlantici (di cui, tra l’altro, non ero proprio a conoscenza e ti ringrazio per la segnalazione).

                “perche’ la stampa occidentale cerca di sdoganare dugin come lo spin doctor del Kremplino o addirittura di Putin il guru?”

                Perché “indirettamente” è uno spin doctor: è un intellettuale influente.

                Ma presentarlo come lo presentano in Occidente (le rare volte che è successo…), fa parte della “information warfare”: verità e menzogna sono usate quando e come fa comodo: è la propaganda.

                Putin non ha bisogno di guru: è già lui un guru. Il punto è che ha sotto di lui uno staff con i controcoglioni.

                D’altronde: ti sei mai chiesto come l’URSS prima e la Russia ora abbia tenuto testa all’Occidente per due secoli?

                Hai idea dell’estrema povertà della Russia confronto l’opulenza degli USA? Han fatto fatica a “superare” la propaganda sovietica del dopoguerra nonostante lo stalinismo e l’importazione massiva dell’intellighenzia europea (nazista compresa…).

                La Russia era fino ai primi del ’900 una nazione agricola e, mezzo secolo dopo, ha mandato il primo uomo nello spazio.

                Come è possibile?

                La cultura.

                Lo Spirito.

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Piccola precisazione per i lettori: Ciccillo o Kebbabaro e Amadigi sono due commentatori diversi.

                Sui punti che ti preme che passino(il pascolo) sono d’accordo e mi fa piacere che fai atto di press-agencing.Per davvero sono d’accordo con te su quei punti e mi hai dato ottimi spunti per nuove rilessioni.

                Quello che dal mio punto di vista non è corretto è assegnare eventualmente a ruolo di pastore e press-agent per l’Italia, la figura controversa(se si analizza “escatologicamente” la sua particolare visione metapolitica) di un pensatore “molto intelligente” come dugin.
                Soprattutto poi qui in Italia una metapolitica alla dugin subirebbe mutazioni-cognitive ancora piu’ aberranti dopo tanto lavaggio del cervello mediatico che abbiamo subito dai piegatori di cucchiai usa.

                Come qualche filosofo nostrano ha fatto notare in questo particolare momento storico la funzione specifica del Katechon è proprio quella di frenare la distruzione del “primato politico” e l’alleanza col “primato religioso”.E’ il programma di Putin.
                L’eurasiatismo alla dugin è in realta’ un metaputinismo.
                Rifiutare il metaputinismo non significa che in Russia e nel mondo bisogna abbandonarsi viceversa ad un culto di tipo karismatico della persona, ma dare atto che Putin è il “segno visibile” di una rivoluzione “invisibile” avvenuta nel mondo dell’intelligence e come mai prima era accaduto nella storia.

                Certo che ha uno staff di altissimo livello e con uno staff di simili talentuosita’ non si puo’ essere semplicemente guru ma è necessario essere un “leader-alla pari”.E chi meglio di uno che viene dalla “strada” come lui?
                Altro che fighetti angloamericani cresciuti nelle superlogge farneticanti poteri-mondiali.

                Saluti anche a Te.

                P.S.
                non voglio impuntarmi sul termine ma eurasiatismo è corretto : https://ru.wikipedia.org/wiki/%D0%95%D0%B2%D1%80%D0%B0%D0%B7%D0%B8%D0%B9%D1%81%D1%82%D0%B2%D0%BE

              • Amadigi di Gaula scrive:

                @Ciccillo

                ti cito:

                “Come qualche filosofo nostrano ha fatto notare in questo particolare momento storico la funzione specifica del Katechon è proprio quella di frenare la distruzione del “primato politico” e l’alleanza col “primato religioso”.E’ il programma di Putin.”

                Sono pienamente d’accordo.
                Chi è il filosofo? Cacciari ne “Il Potere che frena”?

                Comunque il problema è proprio la religione (anzi “le” religioni) e per dirla con Cacciari l’Anticristo (il Nemico) non è l’Islam né era il Comunismo ma quella che il filosofo chiama l’ideologia borghese intendendo la forma più estrema del liberismo economico.

                Forse davvero si sta formando una consapevolezza.
                Purtroppo resta limitata alle élites culturali o ai pochi che hanno tempo e voglia di approfondire.
                Credo che dei toni meno aggressivi di quelli che ogni tanto stiamo usando in questo thread potrebbero aiutare.

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Amadigi non è la religione il problema ma la sua falsificazione.Infiltrando le religioni con “credenze patogene” e dereallizanti come la gnosi,la massoneria magico-spiritica,gli animismi di ogni sorta si arriva a generare un problema li dove non c’era e a sdoganarlo come sostanziale-connaturato quando invece è artificioso-indotto.Insomma quelle che in matematica si chiamano dimostrazioni per assurdo.La Russia e Putin sono odiati proprio perche’ vogliono riscattare l’autenticita’ della religione attraverso una collaborazione uno a uno con il potere politico.
                Le elite culturali purtroppo mi pare che non apprezzino molto il concetto di Katechon.

              • Amadigi di Gaula scrive:

                @Ciccillo

                Abbi pazienza amico mio, hai capito esattamente il contrario di quello che ho detto.
                Non l’ho scritto in un solo post quindi credimi se ti dico che hai preso ciò per broca, come dicono in Piemonte.
                Sto dicendo in sostanza quello che dici tu ma aggiungo “le religioni” (quindi non “la religione”) perché queste cose alcuni le hanno capite molto bene e sanno che solo uniti si vince.

                Fra i quali anche Cacciari che però spesso dimostra quasi una certa fretta che il Katechon si tiri indietro.

                Comunque siamo sulla stessa lunghezza d’onda.

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Si non ti avevo capito hai fatto bene a farmelo notare.
                Concordo con la tua posizione.

            • Amadigi di Gaula scrive:

              Comunque si dice proprio eurasiatismo, avevo messo i link ma sta ancora in moderazione.
              Fate una ricerca su google e vedrete che è così.

              • Dugin scrive:

                Aiuto: che fastidio venir corretti senza motivo…

                Se ho sottolineato che non si usa “eurasiatismo”, significa che, quanto meno, posseggo della produzione scritta relativa al (neo)eurasismo che non usa quel sostantivo.

                Innanzitutto, spezzando una lancia in favore del povero Alessandro, la traduzione su Wikipedia Italia è scorretta.

                Il punto è che pare che nessuno studi la lingua di Dostoevskij, visto che si è linkata la fonte su Wikipedia Russia corretta: Еврази́йство si può traslitterare EVRASI[I]STVO: ovvero Eur-Asi-[i]Smo, ovvero “eurasismo”.

                Punto.

                Ed è pure semanticamente scorretto usare il sostantivo eurasiatismo: visto che deriva dall’aggettivo “eurasiatico” (europeo + asiatico); che è ovviamente diverso dai nomi propri di cosa Europa + Asia composti con il suffisso in -ismo, che in genere è usato per indicare i movimenti di pensiero.

                Comunque questa volta la Treccani è più degna di Diderot:

                http://www.treccani.it/vocabolario/eurasismo/

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Comunque il punto di quello che sia piu’ esatto se eurasianismo o eurasiatismo è un problema secondario e potrebbe distogliere dalla sostanza del discorso…
                Le teorie di dugin non sono niente di che…a me danno il sospetto che potrebbero essere uno specchietto per le allodole.
                Un “quarta teoria politica” che sembra voler essere,almeno nominalmente,un calco della quarta via di gurdjiief(noto propalatore di deliri mistici).
                Un po’ di tigri da cavalcare,un po’ di antimodernismo,un po’ di socialismo,un po’ di fascismo,un po’ di putinismo,un po’ di antiputinismo(http://www.arktos.com/alexander-dugin-putin-vs-putin-softcover.html) un po’ di individualismo,un po’ di antindividualismo…insomma sembra non voler scontentare nessuno o forse è un esercizio di mimetismo politico?
                Vada come vada, è vero che dugin ha invocato l’intervento “diretto” della Russia in Ucraina(guarda caso proprio quello che cercavano gli usa) tanto che molti russi si sono sollevati contro le sue dichiarazioni?

              • Amadigi di Gaula scrive:

                Non ti ho minimamente corretto sul termine, Dugin.
                Hai scritto che l’usare la parola eurasiatismo è una prova che non si sa niente dell’argomento.
                Non è vero, tutto qua.
                Poi dal punto di vista filologico avrai anche ragione ma le inferenze sui tuoi interlocutori erano a capocchia.
                Dovremmo renderci conto che i toni saccenti alla lunga sono controproducenti.
                Meglio uno che non capisce ma è ben disposto piuttosto che uno che ha capito ma si è offeso.

              • Dugin scrive:

                Convengo che il “nominalismo” sia secondario: ma anche quello di Dugin è un nome.

                Non sto promuovendo Dugin di per sé (che sto studiando proprio perché è uno dei massimi esponenti del neoeurasismo): sto “promuovendo”, al limite, l’eurasismo – concordando con lo scambio più sopra – proprio perché, nella sua dialettica con l’anticristo atlantista, si pone come “Katechon”.

                E l’Europa della cultura, si sdilinquisce in salamelecchi col demonio a ponente ma consuma amore clandestino ad Oriente…

              • Dugin scrive:

                Dai, su, non ti ci mettere anche tu: l’orgoglio fotte tutti.

                Sì, asserendo “Comunque si dice proprio eurasiatismo [...] Fate una ricerca su google e vedrete che è così” mi hai proprio corretto (a capocchia): non solo “minimamente”.

                E lo hai fatto perché volevi dimostrare che fossi “saccente”, senza aver compreso che chi ha un minimo di conoscenza della produzione del barbuto intellettuale, non avrebbe fatto il tipo di osservazioni che ha fatto inizialmente il simpatico kebabbaro, che è un po’ giocherellone e ogni tanto va contenuto.

                Quindi, quanto ad “inferenze”, non mi pari essere secondo a nessuno.

                La tua è una conclusione di chi sa stare al mondo; ma non sa stare sul web.

                Con immutabile stima (non solo per il nick… https://www.youtube.com/watch?v=rLaVVt81Tm4 )

        • Amadigi di Gaula scrive:

          Ciccillo, le fonti di Alessandro sono autorevolissime perché (se vai a guardare) sono “La Stampa” e il “Corriere”.

          Quello che Alessandro dovrebbe considerare è che agli europei conviene, anzi è indispensabile, un’alleanza allargata alla Russia e una implementazione dei rapporti di partenariato commerciale.

          Senza di quello c’è il TTIP, rendiamocene conto.

          • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

            Stampa e Corriere? Ariazz…

            • alessandro scrive:

              Addirittura ora ti fai le domande con un nick e ti dai le risposte con un altro nick? usa un solo nick se hai le palle… e prova ad argomentare se hai un cervello… coglioncello

              • Amadigi di Gaula scrive:

                Alessandro, non è che stai dicendo che io e Ciccillo siamo la stessa persona, vero?
                Nel caso respira un attimo e rifletti meglio, grazie.

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Sono sicuro che se mi incontrassi di persona non avresti tu le palle ti comportarti cosi..fidati gattino da tastiera che sei ;)

              • alessandro scrive:

                ohhhh mi sto pisciando le mutandine… sai dietro la tastiera c’è un metro e ottanta di puro manzo italiano… un metro e ottanta voglia di alzarti a calci nel c… autorizzo il Moralista a fornire la mia mail al tontolone consumatore di kebbab che potrà accordarsi col sottoscritto dove e quando incontrarsi

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Hei coglionazzo solo un metro e ottanta di minchione sei alto? Senti a me statti a casa tua a fare la gattina da tastiera che è meglio ;) ahahahahh un metro e ottanta di manzo? un metro e ottanta di polletto da fattoria sei :D

              • alessandro scrive:

                e tu chi sei una mezza sega di gallina col bruciore al culo? Senti gallinella… se dovessi esprimere un desiderio preferiresti cacare uova più piccole o di avere un bucio di culo più grande?

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Ahahahahaahh :D è venuto fuori il “vero alessandro” in trolletto di quattro soldi…è bastato poco per sgamarlo in genere chi fa commenti kilometrici lo è…senti con opsor dovresti trovarti bene la mail giragliela a lui ci vedo molte affinita’ tra voi due.
                By Bye polleto cibernetico :D

              • Ciccillo O Kebbabbaro scrive:

                Rispondo qui un attimo al moralista:
                Certo moralista che la moderazione che fai è un tantino strana…a dugin commentando serenamente e inserendo interessanti link che danno l’esatta dimensione di cosa sia il fenomeno duginismo non si puo’ rispondere e cancelli i commenti…ma a prenderci a pesci in faccia con alessandro lasci fare…Eh Francesco Francesco…

              • alessandro scrive:

                Francesco il Moralista bannami! che fai 2 pesi e 2 misure? sono 4 anni che trollo nel tuo blog… mò alla prima che dice Ciccino l’africano kebabbaro e perfino dopo le preziose kikke di Dugin che fai? li censuri? Comunque aspetto ancora risposte nel merito che non arriveranno mai semplicemente perché non le avete e neanche come troll siete così bravi. Poveretti sfigati

          • Gennarinov scrive:

            Rispondo qui a “dugin” perche’ stranamente solo in risposta a lui è stata attivata la moderazine..che strano…comunque..La disamina che fa il commentatore autonominatosi “dugin” è aderente la realta’.
            E’ pero’ corretto sottolineare come un nick piu’ coerente con l’antimassonismo mondialista sarebbe stato piu’ appropriato invece di sceglere quello di dugin in quanto dugin è un estimatore di quel crowley sottoprodotto proprio di quella massoneria apolide e marcia che ammorba il mondo.
            L’euroasiatismo duginiano intriso di fessoterismi mondial-massoneggianti non ha nulla a che vedere con l’euroasiatismo Putiniano che affonda invece le radici in terreni saldi e pragmatici.
            Stranamente pero’ ,qui in Italia e un po’ ovunque nel far west,si tenta di sdoganare questo marginale(in Russia) personaggio come il principale spin doctor del Kremlino….tanto che un organo ufficiale di stampa russo come ha smentito tale fantasticheria atlantica ;) qui il link:
            http://sputniknews.com/analysis/20150905/1026641922/russia-west-dugin-a-mystical-threat.html
            Qui di seguito invece un bel filmato dove si puo’ ossevare dugin fare le fusa celebrative ai fessoterismi crowleyani:
            https://www.youtube.com/watch?v=VpHsjwI21q8

          • Shardan scrive:

            Quello che Alessandro dovrebbe considerare è che agli europei conviene, anzi è indispensabile, un’alleanza allargata alla Russia e una implementazione dei rapporti di partenariato commerciale.

            Senza di quello c’è il TTIP, rendiamocene conto.
            Citazione Amadigi

            —–
            —–

            condivido il concetto al 100 %

            Gli USA stanno costringendo l’Europa (loro vassalla ) a piegarsi ai loro disegni ed ad far scelte economiche e militari totalmente opposte ai nostri interessi .

            • Shardan scrive:

              specifico : condivido il concetto …a prescindere di chi sia Amadigi (con questi cambiamenti continui di nick…non si capisce un piffero ).

              • opsoR-Rospo scrive:

                io con tutti sti cambiamenti di nikkki ..ove non si capisce bene il filo del discorso di ciascuno ove magari la stessa persona dice una cosa e il suo opposto anche ..e quindi non ci si capisce una minchiaa…e quando non ci si capisce una minchia mi annoio e quando mi annoio mi viene il sonno e quando mi viene il sonno me ne vado a dormì…tanto più che sono le due passate e domani mi devo pure alzare presto.

                e quindi vado a nanna.

                notte

              • opsoR-Rospo scrive:

                ahhh dimenticavo…da qualche parte ho letto di salutare MR. Crowley…

                ecco fatto con la song struggente , significativa e “profonda” oltreché satanica..di Ozzy Osbourne

                https://www.youtube.com/watch?v=_PKaDwjRAHg

                dal profondo degli inferi perennemente ai piedi e dinanzi a satana ..Crowley ringrazia con un urlo di perfetto infernale dolore. Passategli una coca-cola frescaa….;-)

              • opsoR-Rospo scrive:

                MT. CROWLEY

                Mr. Crowley, che ti passava per la testa ?
                Ohhh, Mr. Crowley, hai parlato con la morte ?
                Il tuo stile di vita mi sembrava così tragico
                Nonostante il fremito che mi trasmetteva
                Hai fregato tutti quanti con la tua magia
                Si, hai atteso alla porta di Satana.

                Signore Incantatore, credevi che fossero puri?
                Signor Spaventatore, nei rapporti notturni
                Svelando cose che erano sacre
                Manifesto su questa Terra
                Nascosto nell’occhio di un segreto
                E dispersero la placenta

                Mr. Crowley , non ti va di cavalcare il mio cavallo bianco ?
                Mr. Crowley, è solo un simbolo, ovviamente
                Avvicinandosi a un tempo classico
                Sentono il richiamo della vergine
                Avvicinandosi a un tempo drastico
                Rimangono con le spalle rivolte al muro

                Sei stato mandato qui solo per la sua vena polemica
                Voglio sapere quello che volevi dire
                Voglio sapere, voglio sapere quello che volevi dire, yaaaahhh

                —–
                —–
                e mo che suonino le campane dell’ inferno, gli inferi oscuri,la negazione della verità perfetta,la disperazione, il nichilismo, il nulla orrendo e doloroso ,il dolore perfetto ed eterno
                ——
                Hells Bells

                https://www.youtube.com/watch?v=3tOKYFR4Rzg

              • opsoR-Rospo scrive:

                tanto per divagare….guardate come suonano bene la medesima canzone questa cover band degli ac/dc della mia città…i Riff/Raff….

                Mi perdoni Francesco…ma devo far un po di pubblicità ai miei amici…(li conosco tutti )

                Hells Bells (Riff/Raff )

                https://www.youtube.com/watch?v=0UbdkzQB2R0

                il tributo a Crowley è stato fatto…..mo vado a fare altro.

                Bye Bye

    3. attilio cece scrive:

      erdoan tiene obama per le pa..e minacciando di chiudere la base di incirlik agli aerei nato e americani senza la quale la politica americana in medio oriente sarebbe compromessa.
      Per questo motivo i media occidentali evitano di ricordare l’eccidio del popolo Curdo di cui la turchia è
      responsabile criminale.

      • Cerberus scrive:

        Attilio Cece ormai erdogang e compagnuzzi di malaffare narcopetrolifero hanno già perso la guerra mediatica con la Russia sempre piu’ vista dai popoli, non solo orientali ma anche occidentali ,come nazione “giusta e amica”…è questo che non riesce ad accettare tutta quella bloggaglia antirussa che in queste ore si agita e si autoincensa come “intelligente” ma che in realta’ è solo presuntuosa e ipocrita cialtroneria ormai ampiamente smascherata.

    4. Amadigi di Gaula scrive:

      Visto che si è citato, a giusto proposito, il “Nomos della terra”, vi linko questa conferenza di un’oretta abbondante di Carlo Galli che parla di questo libro.
      Molto interessante sia per chi ha lo ha letto che per chi non lo ha letto.

      Galli è un fuoriuscito del PD ma non bisogna farsi dei pregiudizi, siamo tutti peccatori, si tratta di un signore che vale la pena di stare a sentire e le sue conclusioni sono significative rispetto al tema di questo thread.

      Sul destino dell’eurasismo credo che la sua efficacia non dipenda da una piena adesione (che richiede forse troppo coraggio) ma dal fatto che agli ambigui europei conviene troppo giocare su due tavoli e quindi la presenza di un Putin forte e di successo è un fattore essenziale o forse decisivo per evitare la definitiva sottomissione agli anglo-cosmopoliti (li chiamiamo così, va’…).
      A quel punto secondo me entrerà in gioco un altro contraltare ideologico al relativismo-nichilismo dell’ideologia mondialista atlantica e cioè “la religione”. Per la precisione saranno “le” religioni e già si sta lavorando con alacrità per realizzare questo “plurale”.

      Peché questo debba portare alcuni utenti a litigare e a insinuare che l’interlocutore debba essere per forza un imbecille non si sa.
      Al di fuori di un blog un atteggiamento simile va bene solo a un talk show, in un ambiente meno nazional popolare si fa la figura di quelli che hanno dei secondi fini o che non sanno stare al mondo.

    5. opsoR-Rospo scrive:

      devo dire una cosa: stavolta la discussione è uscita a mio avviso un po interessante…sia che siano diversi interlocutori o il medesimo

      Voglio dire: nei post fatti da altri…ci sono spunti interessanti su argomenti da me conosciuti molto superficialmente (che non son proprio esattamente l’archetipo della persona “colta” )..da approfondire (meritano attenzione )

    6. LOde, Lode, lode. In codesto articolo ci manca l’opinione di Fra Cazzo da Velletri.

    7. asdrubale scrive:

      CHE UN MIO AMICO MI DICE NON ERA UNA BIBLIOTECA MA UNA CASA DI CURA mi legavano anche al LETTO

      —–

      ci credo…spero che non ti abbiano anche sodomizzato…;-)

      • asdrubale scrive:

        SONO STATO 8 ANNI HA CERCARE CHE CAZZO

        ——

        chi persevera alla fine ottiene
        infatti lo hai trovato

      • Servo Massone scrive:

        Ma a sto farmacista gli hanno sfondato er culo una mandria de cinghiali.

        Ed è pure rimasto in cinto de un fratello.

        • camillo scrive:

          secondo me ha partorito pure un figlio attraverso quella parte meno nobile del corpo (volgarmente : il culo ) . il suo beneamato figlioletto pur facendosi tre volte al giorno la doccia, puzza sempre di residui fecali (volgarmente: merda ) . Insomma la sua essenza naturale intrinseca al suo DNA è quella volgare materia residuo intestinale.

          cioè: uno stronzo…

          non si offenda l’operatore farmaceutico : si scherza…;-)

    8. C'era una volta un blog scrive:

      Spero che il crollo verticale di questo blog sia dovuto a impegni di lavoro fruttuosi.
      Certo che una decadenza simile non me la aspettavo.

      • asdrubale scrive:

        sta decadendo tutta la civiltà occidentale…quindi siamo in perfetta linea. L’occidente— la sua cultura, i suoi valori etc etc—- si sta suicidando ..in futuro a tutti i livelli vedrai di peggio.

        Non sei al passo con i tempi———>> aggiornati.Se vuoi essere “trend”….

        ps- ammazza che minchiate…..ahahhaha

        • artesio scrive:

          la religione occidentale è in disfacimento, i valori della nostra identità occidentale idem, la destra si sta ibridizzando, la sinistra peggio..non esiste più,la famiglia non si capisce piu che azz è, la sessualità è costantemente stravolta in progressione (ogni due giorni nasce una “nuova “identità sessuale) parlare di eterosessualità è quasi un reato per non dire un grave crimine, guai a dire mamma e papà, esiste una sola figura :genitore uno e genitore due,stanno abolendo la “libera opinione il tutto è stato sostituito con la superficialità e con la dittatura del “politically correct “…chi è non a favore dell’adozione dei bimbi da coppie gay è un “omofobo” chi è contro la dittatura della moneta unica è “eurofobo” chi contro la subitanea e di massa immigrazione degli islamici è “islamofobo” chi pubblicamente fa discorsi critici contro la religione/ideologia dell’islam rischia di essere denunciato se non arrestato (vedasi Le Pen in Francia denunciata )etc etc…insomma chi esprime una legittima opinione contro le imposte regole ormai imperanti decise di volta in volta da un certo establishment non è uno che esprime la sua legittima opinione come dovrebbe essere in una sana democrazia, ma vien considerato una sorta di “disturbato mentale” (mi domando: a quando i sanatori psichiatrici ove internare i dissenzienti da rieducare ? ) oppure è parificato ad un delinquente da denunciare o arrestare. La democrazia è stata svuotata, è un involucro vuoto e fra non molto verrà eliminata del tutto.La cultura imperante è la superficialità ed il trash culturale.E chi non è trash è considerato un retrogrado per non dire un cretino. E’ vero: per essere trend e al passo coi tempi bisogna aggiornarsi ed adeguarsi

          non ci si capisce più—————>>> UN CAZZO

          • buuuuu buuuuu buuuu scrive:

            non esiste più,la famiglia non si capisce piu che azz è, la sessualità è costantemente stravolta in progressione (ogni due giorni nasce una “nuova “identità sessuale)(da post Asdrubale )

            ——-

            http://www.ilgiornale.it/news/mondo/caso-delluomo-transage-che-crede-essere-bambina-1202755.html

            fra non molto sarà legalizzato il matrimonio tra un essere umano ed un animale…e sdoganeranno come legittima anche la pedofilia.(l’educazione sessuale sin dalla prima infanzia imposta per legge …ove è previsto nel programma che i bambini e le bambine giochino a fare gli sposi con partner del medesimo sesso..serve di fatto a sdoganare qualsiasi tipo di sessualità sin dalla tenera età ). Di tentativi di sdoganamento della pedofilia ..se ne intravedono segnali in certi Paesi del Nord Europa (suppongo che chi si opporrà sara definito “pedofilofobo” e verrà incluso nella lista dei “disturbati mentali ” )

            è tutto assurdo…

            • Michael scrive:

              a tutti questi (pseudo ) progressismi non è assente la massoneria,e mi riferisco alla massoneria progressista-

              di fatto tutte le massonerie sia reazionarie che progressiste…sono il cancro dell’ umanità. Andrebbero eliminate dalla faccia della terra.

              Hanno in comune il medesimo capo: l’Angelo Decaduto (Il grande architetto )l’infame nemico di Dio e dell’umanita,l’infelice, il reprobo,il malvagio perfetto,il negatore della vera verità,il serpente cornuto,la perfezione della falsità, l’odio perfetto

              l’”oriente eterno” di fatto è la discarica eterna,ove va a finire la monnezza umana dopo la morte(quelli che per loro scelta non fungono allo scopo per cui sono stati creati ): gli inferi.

    Commenta


    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    LA NOSTRA COSTITUZIONE E’...

    Scritto il 9 - nov - 2018

    1 Commento

    LA PARABOLA DI TRUMP,...

    Scritto il 7 - nov - 2018

    1 Commento

    NEL 2019 SCATTERA’ IL...

    Scritto il 2 - nov - 2018

    3 Commenti

    IL GOVERNO IGNORI IL...

    Scritto il 1 - nov - 2018

    1 Commento

    MONTI RIDENS

    Scritto il 22 - feb - 2013

    2 Comment1

    LETTERA APERTA AL MINISTRO...

    Scritto il 27 - apr - 2017

    7 Comment1

    LA BCE DI MARIO...

    Scritto il 10 - gen - 2015

    8 Comment1

    LA SUPPONENTE IDIOZIA. DELLA...

    Scritto il 5 - dic - 2014

    6 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.