imagesIl 29 02 di quest’anno pubblicai a beneficio dei lettori de “Il Moralista” un articolo che decriptava i diversi segnali che mi inducevano a pensare che Trump avrebbe infine vinto la competizione elettorale con Hillary Clinton anche a causa di un sicuro futuro aggravamento del quadro indiziario ai danni dell’ex first lady (clicca per leggere). Guarda caso è proprio di questi giorni la notizia della riapertura da parte della polizia federale americana del famoso caso “emailgate”. Tutto ciò cosa può significare? Che “Il Moralista” è fortunato nell’avanzare previsioni che poi si avverano? Che “Il Moralista” ha fonti di prima mano utili per leggere con largo anticipo il consumarsi di un già ordito diabolico complotto? Niente di tutto questo. La realtà, sfortunatamente, è spesso molto banale. In verità il vero scandalo fu consumato ieri quando l’inchiesta su Hillary fu frettolosamente archiviata, scandalo in parte rimarginato solo oggi grazie al coraggio del capo dell’Fbi James Comey, sottoposto perciò ad un brutale fuoco di fila da parte di un establishment democratico che ha perso il senso delle istituzioni e il lume della ragione. Tutti i “poteri forti”, quelli che hanno immaginato e costruito la globalizzazione affamante che tristemente conosciamo, fanno il tifo per Hillary Clinton. E’ difficile combattere a viso aperto un sistema così radicato, potente e senza scrupoli come quello che si intravede dietro la sagoma inquietante della moglie di Bill. Ma ciononostante le magagne commesse nel tempo dai coniugi Clinton sono talmente gravi e numerose che, per quanto il sistema provi affannosamente e di continuo ad occultarle, infine riemergono sempre e comunque in superficie. Il mondo non può permettersi Hillary Clinton alla Casa Bianca. Perché questo mondo- meschino e barbarico che avvelena le nostre vite e i nostri tempi- è figlio proprio della lucida follia degli stessi malvagi architetti che, dopo aver fatto danni immensi, intendono proseguire impunemente sulla strada tracciata innalzando sul trono l’ennesimo fantoccio, stavolta di sesso femminile. Per capire con precisione verso quali abissi ci condurrà una eventuale vittoria di Hillary basta leggere il libro “La Grande Scacchiera” scritto una ventina di anni fa da Zbigniew Brzezinski, testo tanto lucido quanto cinico nello spiegare come l’impero americano dovrebbe infine annullarsi nel mare magnum di una mondializzazione caratterizzata in ogni angolo della Terra dalla supremazia dei “valori di libertà” tanto cari allo zio Sam. Perché la Russia è oggi continuamente diffamata da tutti media di regime che da un ventennio difendono le meraviglie del libero mercato? Perché Putin è l’ultimo grande ostacolo sulla via che conduce al definitivo trionfo della distopia vaneggiata da Brzezinski, preludio di una omologazione sul piano globale che vedrà infine poche centrali finanziarie dominare su una massa informe di nuovi servi della gleba piegati dalla fame e dal bisogno; servi disarticolati e atomizzati che, dopo aver perduto le sicurezze materiali, saranno depredati pure di qualsiasi spirito di appartenenza- sia esso di tipo patriottico, valoriale o religioso. E’ questo il futuro che vogliamo? La Clinton ci condurrà per forza di cose dritti ad una guerra nucleare con la Russia, nazione fiera e orgogliosa, e perciò restia a recepire senza combattere gli ordini che provengono dall’alto. La Clinton aggraverà inoltre le condizioni di miseria che già oggi colpiscono la metà dei giovani europei, schiavi di quei colossi economici transnazionali che finanziano la campagna della stessa Clinton pur di sopravvivere con stipendi da fame. Non fatevi irretire dalla propaganda. Se Trump è fondamentalmente un’incognita, Hillary è una sicura tragedia.

    Francesco Maria Toscano

    2/11/2016

    Categorie: Esteri

    27 Commenti

    1. AmicusPlato scrive:

      Francesco, complimenti.
      Da qualche mese (diciamo da un po’ di tempo dopo da quando ti sei staccato – almeno a quanto sembra – da quel soggetto con il cognome simile a quello di un noto pupazzo televisivo) il tuo blog è salito enormemente di livello.

      PS: Trump o Clinton cambierà poco, ci sono troppi nodi che devono necessariamente venire al pettine e potrà succedere solo in maniera traumatica.
      D’altronde ormai è inevitabile quindi prepariamoci.

      • Anita scrive:

        Ultime novità’

        Assange ha comunicato che i documenti che dovranno uscire da wikileaks nei prossimi giorni..sono una bomba, e che inevitabilmente porteranno all’ARRESTO di Hillary Clinton…

        cioè lascia intendere che cio che è stato reso pubblico sino ad ora è poco rispetto a cio che verrà pubblicato.

        • AmicusPlato scrive:

          Anita prepariamoci perché sta per arrivare qualcosa di paragonabile solo alla fine dell’Impero Romano.
          Non sarà affatto piacevole anche se è necessario.
          Suonano strane affermazioni del genere ma invito i lettori a riflettere su due piccole questioni fra le tante che si potrebbero portare come argomento:

          1) cosa avreste pensato se nel 1975 o nel 1989 qualcuno avesse detto che un giorno due aeroplani guidati da terroristi islamici sarebbero andati a schiantarsi contro due grattacieli nel cuore di Manhattan, facendoli crollare, uccidendo tremila persone e in conseguenza di questo sarebbe cominciato un periodo pluridecennale di guerre in tutto il mondo?

          2) cosa avreste pensato se sempre in quelle date la stessa persona della profezia precedente avesse aggiunto che il Califfato (!!!) avrebbe dichiarato il Jihad contro l’intero Occidente?

          Sarà un grande spettacolo quello che sta per cominciare nel 2017.

    2. AmicusPlato scrive:

      Vorrei aggiungere una osservazione.
      A mio avviso non si tratta di un piano di non belligeranza per cui si elegge Trumpo in modo da impedire il vero cambiamento come più o meno dici in un Post precedente.
      Credo che si tratti di una rivolta della burocrazia degli USA che si rende conteo del fatto che le élite internazionali la stanno spodestando; una questione di opportunismo da un lato ma anche- e forse soprattutto – di valori profondamente sentiti perché lo Stato profondo (Il deep state come lo chiamano gli americani) comunque sia si fonda su dei principi in cui i bruocrati di altissimo livello credono davvero.

      A questo proposito ti linko un articolo che ho segnalato a Voci dall’Estero e che loro hanno tradotto

      http://vocidallestero.it/2016/11/02/hillary-e-lfbi-lo-stato-profondo-americano-si-ribella/

      Cosa ne pensi?
      Se fosse, e credo che sia, sarebbe uno sviluppo decisivo.

    3. AmicusPlato scrive:

      Attenzione, notizia clamorosa.

      Ricordate Steve Pieczenik?

      In un video di ieri Steve afferma che è in atto un contro colpo di stato dei servizi USA contro i Clinton che hanno messo in atto un colpo di stato corrompendo e cooptando la burocrazia e i militari americani.
      Dice: stiamo mandando le email a Assange perché è in atto la seconda rivoluzione americana

      https://www.youtube.com/watch?v=ov5kvWSz5LM

      • Rospo scrive:

        mi era sfuggita sta roba….adesso lo ho visionato.

        Torna esattamente con cio che avevo scritto nell’altra pag. del forum…ove dicevo che oltre a duecento generali che appoggiano Trump…una sostanziosa parte dei servizi segreti ..CIA , NSA, DIA…ma anche parte dell’FBI (la più corrotta )…la parte “sana” delle forze armate con la testa nelle spalle .. che non vuol che il Paese venga condotto dove la Clinton e i Neocon di suo riferimento lo stanno portando …si stanno ribellando e stanno reagendo.

        Lo stesso Steve Pieczenik tre mesi fa..mi ricordo che aveva parlato di due generali quasi in pensione che si erano recati da Obama…a nome di tanti altri militari che per il momento non volevano esporsi…dicendogli che li avrebbero seguiti..questi due generali furono rimossi senza prender provedimenti disciplinari perché “stimati e autorevoli ” nelle forze armate….adesso spunta fuori sta roba.

        Bene molto bene.

        grazie del video.

        per chi magari non segue abitualmente ste cose e non conosce Steve Pieczenik (conosciuto in Italia per il caso Moro )

        https://it.wikipedia.org/wiki/Steve_Pieczenik

        è sempre in contatto con i vari servizi segreti…e passa le informazioni (es Alex Jones ove è spesso ospite ) che i Mass Media main stream non danno (informazioni che provengono dal mondo militare o servizi segreti di cui ancora anche se informalmente lui fa ancora parte …)

        Penso che la Hitlery sia arrivata al capolinea…(con cio che è saltato fuori con le 650000 e-mail trovate nel pc del marito della sua assistente Huma Abbedin…è arrivati a questo punto indifendibile…e con cio che sta tirando fuori Assange giorno dopo giorno..)

        ma non c’è da illudersi: il conflitto fra le varie potenze ci sarà anche con Trump…(a prescindere dal Trump…la situazione è troppo compromessa: salvo miracoli…arrivati a questo punto )

    4. Rospo scrive:

      Lo stesso Steve Pieczenik tre mesi fa..mi ricordo che aveva parlato di due generali quasi in pensione che si erano recati da Obama…a nome di tanti altri militari che per il momento non volevano esporsi…dicendogli che li avrebbero seguiti..questi due generali furono rimossi (Rospo )

      —-
      —-

      correzione: dissero ad Obama…che una parte del mondo militare non era disposta a seguire la linea intrapresa da Obama/Clinton/neocon…e che erano eventualmente disposti anche ad una sorta di reazione/ammutinamento ..

      • AmicusPlato scrive:

        Bisogna vedere se è vero.
        Comunque qualcosa di grosso in USA sta succedendo di sicuro.

        • Rospo scrive:

          Lo ho sentito mesi fa in una trasmissione da Steve Pieczenik stesso…(infowors.com ) poi il Pieczenick viene da “quel mondo” dei servizi segreti e non è detto che cio che dicono sia tutto vero…ma visto gli sviluppi attuali credo sia vero.

          L’endorsment dato a Trump da 200 alti ufficiali delle forze armate…lo dice Trump pubblicamente…esponente pubblico di questo gruppo di militari e il Generale Michael Flynn ex comandane generale della DIA…ormai questo a nome delle forze armate pro Trump fa aperta campagna per Trump..è in tutte le trasmissioni..dice chiaramente ai quattro venti..che se vince la Hillary saranno guai per il mondo e l’America non sarà più la stessa che conosciamo. Da un po di tempo in qua è praticamente ovunque ..in tutte le trasmissioni :

          https://www.youtube.com/results?search_query=general+Flynnn

          ma vedo che sta contrapposizione all’interno di certe istituzioni è ormai evidente è anche su Wikipedia:

          Sulla voce Steve Pieczinik ..proprio alla fine dice:

          “…Il dott. Steve Pieczenik, in una intervista esplosiva su Infowars, rilasciata ad Alex Jones (riportata nel video dal titolo “Internal Coup Against Hillary Clinton Has Begun: Red Alert” [48]) ha ammesso per la prima volta che negli Stati Uniti, i due veri poteri che governano (la Casa Bianca ed i servizi segreti) stanno combattendo una guerra tra loro (che lui definisce “colpo di stato” e “contro-colpo di stato”), per decidere se Hillary Clinton debba e possa diventare il prossimo presidente o meno. Il dott. Pieczenik, in tale trasmissione, ha quindi ammesso che è in corso una vera e propria guerra di potere tra queste due fazioni. In questo contro-colpo di stato portato avanti contro i Clinton, egli ammette, l’aiuto che i Servizi hanno dato a Julian Assange, passandogli grandi quantità di email ed informazioni (che poi lui ha pubblicato) è stato fondamentale.[49]..”

          —–
          —-

          Una cosa è certo: la società e il sistema Statunitense sta letteralmente bollendo..a tutti i livelli…qualcosa deve succedere…non so se buona o cattiva ..ma la pentola sta per esplodere …

          • Rospo scrive:

            Qui c’è un intera intervista con Steve Pieczinik dopo quel comunicato.

            https://www.youtube.com/watch?v=zic64WhR14k

            Quindi mi sembra di capire che non sono i russi ad aver akerato i server americani…ma una parte dei servizi americani contrari ai neocon /hillary establishment che stanno passando il materiale….(il che non è da poco…significa che c’è una netta rottura all’interno )

            • AmicusPlato scrive:

              Sì è questo il punto, se c’è o non c’è davvero questa rottura fra due fronti all’interno.
              Non c’è modo di verificarlo per noi, dovremo aspettare qualche mese.
              Diciamo che per lo meno è verosimile.

      • Rospo scrive:

        Mentre sentivo il commento del Federico Rampini…mi venivano i conati di vomito: solo un giornalista della Repubblica puo far un commento del genere —>> sembra un copia incolla dei commenti fatti dall’altro giornalaccio /bugiardo : il New York Times…

        beh d’altronde stamattina la Repubblica titolava in prima pagina che salivano i sondaggi su Trump e in contemporanea la “paura ” del mondo …(qualcosa del genere..adesso non ricordo )..

        il giornale dei piddini…

        stomachevole il Rampini…

        • Rospo scrive:

          Vedasi qua:

          http://vocidallestero.it/2016/10/24/wikileaks-lena-la-propaganda-europea-unificata-per-la-clinton/

          dell’articolo evidenzio:

          —->>>….In questa mail di inizio 2015, la vicepresidente del comitato elettorale di Hillary Clinton, Huma Abedin, veniva informata della nascente LENA (Leading European Newspaper Alliance), un’unione di quotidiani nazionali a livello europeo che si impegnano a seguire una linea comune e pubblicare contemporaneamente specifici articoli e commenti. La Abedin viene informata che LENA sarebbe ben disposta a raccogliere e trasmettere i messaggi che la Clinton volesse dare ai cittadini dei paesi europei…

          —->>>obiettivo sarà quello di consolidare un’opinione pubblica a livello europeo. I quotidiani aderenti condividono una serie di valori comuni (…)

          Die Welt per la Germania, El País per la Spagna, LA REPUBBLICA per l’Italia, Le Soir per il Belgio, e i quotidiani svizzeri Tages-Anzeiger e Tribune de Genève hanno già sottoscritto. Ciascuno di essi è leader nel proprio mercato delle notizie.

          —–
          —–

          Rospo: la Repubblica è un giornale al soldo di “quelli là “…il giornale più lurido e bugiardo di tutto il panorama informativo italiano…appunto la perfetta copia italiana dell’americano New York Times che insieme alla CNN fanno a gara a chi più distorce e pilota le notizie …credo che gli americani finalmente se ne sono “accorti”…

    5. Mario Masala scrive:

      Vorrei sommessamente aggiungere un contributo sulla questione che ritengo interessante !!!
      https://ilsimplicissimus2.com/2016/11/02/clinton-american-gastriti/

    6. renato protti miracca scrive:

      Care/i, se Trump è fondamentalmente un’incognita, Hillary è una sicura tragedia! Detto ciò, mi propongo personalmente vi amministro e vi governo in modo Girondino: Stato Federale- più potere alle realtà locali- lo Stato non deve interferire nelle faccende economiche.
      Qualcosa ho detto!

      Lunga vita e ad maiora!

    7. opsoR scrive:

      in un altra pag. del forum avevo postato il link del “topino rosso ” P.Barnard…(al netto dell’ottima MMT…ma sempre topino rosso resta )

      qui un artico di un topino non rosso ma rossissimo..dichiarato marxista (ma come fa uno a definirsi marxista nel 2016 ??? bohh ) …cioè quel pesce lesso chiamato Giannulli.

      che articolo …brrrrrr

      http://www.aldogiannuli.it/presidenziali-americane-scandalo-clinton/

      sti topini rossi di tutti i generi e tipi …nonostante le differenze tra loro…alla fine ragionano tutti allo stesso modo.

    8. opsoR scrive:

      qui il famoso discorso di Kennedy contro le “società segrete ”

      https://www.youtube.com/watch?v=Jfd5n0Fpm60

      tra i due discorsi…io ci trovo molte ma molte analogie: anzi direi che la “sostanza” è quasi identica..

    Commenta


    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    E’ IN ATTO UNA...

    Scritto il 19 - lug - 2019

    2 Commenti

    IL GOVERNO TECNICO C’E’...

    Scritto il 15 - lug - 2019

    0 Commenti

    LA CRISI IRREVERSIBILE DEL...

    Scritto il 13 - lug - 2019

    0 Commenti

    DALLA VAL BREMBANA CON...

    Scritto il 12 - lug - 2019

    0 Commenti

    TIRANNI MASCHERATI

    Scritto il 26 - ott - 2011

    0 Commenti

    CORRIERE DELLE MIE BRAME,...

    Scritto il 24 - set - 2014

    4 Comment1

    LA STAMPA NON E’...

    Scritto il 13 - gen - 2014

    4 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.