Archivio per la categoria ‘Editoriale’

    OPPORTUNI APPROFONDIMENTI

    Il pezzo di ieri, dal titolo “Goebbels ha fatto scuola”, ha suscitato precisazioni, alcune delle quali provenienti da ambienti culturali e di avanguardia politica da me ritenuti decisivi per il possibile rilancio di una nuova e migliore fase politica per l’Italia e il mondo. Mi riferisco, come ho già avuto modo di sottolineare in un precedente articolo (“Maschere in commedia”), al movimento denominato Democrazia Radical Popolare capace di sviluppare, sempre   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    GOEBBELS HA FATTO SCUOLA

    “Qualsiasi menzogna ripetuta ossessivamente diventa mezza verità”, spiegava lucidamente il responsabile per la propaganda nazista Goebbels. In un periodo in cui i tedeschi sono tornati prepotentemente di moda, come testimoniano anche i salamelecchi ripetuti e stucchevoli che il nostro premier Monti ha riservato fino a ieri agli eredi del barbaro Arminio, è utile rispolverare questa massima del pensiero totalitario tuttora attualissima. La propaganda, insieme alla falsa e strumentale rappresentazione delle   Leggi tutto ...

    Categoria: Economia, Editoriale
    IL VOLTO VIOLENTO DEL PADRONE

    Proprio ieri ci interrogavamo sul concetto di violenza. Su come sia complicato delimitare con chiarezza il recinto nel quale relegarla per riconoscerla, finendo poi con il concludere che, in realtà, in molti cadono nella tentazione semplicistica di confondere tout court la violenza con l’illecita condotta. Casualmente, oggi, la cronaca ci propone un nuovo caso concreto che ci permette di approfondire ulteriormente l’argomento. Leggo dal sito online del quotidiano l’Adige: “Licenziata   Leggi tutto ...

    Categoria: Attualità, Editoriale
    SUL CONCETTO DI VIOLENZA

    Mi interrogo spesso sul concetto di violenza ma difficilmente riesco a comprendere in profondità le diverse sfaccettature di questo inestricabile fenomeno. Tutti, a parole, si dichiarano perennemente scandalizzati dall’utilizzo della violenza quale criterio per dirimere i contrasti, regolare i rapporti e definire le diverse gerarchie. Eppure, per quanto mi consideri un fervente sostenitore del metodo dialogante e tollerante, non riesco a non subire un moto di stizza repressa nei riguardi   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    ROBESPIERRE DA OPERETTA

    Il governo Monti continua nella sua brillante opera di annichilimento delle classi medie e proletarie, mascherando saggiamente i suoi colpi mortali in danno degli ultimi con abili cortine fumogene volte a distogliere l’attenzione dalla sostanza delle cose. Gli show estemporanei contro i frequentatori di Cortina lasciano il tempo che trovano se contemporaneamente, in Finanziaria, non vengono approvate misure volte a colpire realmente i patrimoni scudati o a scoraggiare l’evasione fiscale   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    SOLUZIONI SBAGLIATE PER PROBLEMI REALI

    Si fa un gran parlare in questi giorni di legge elettorale. La Corte Costituzionale, infatti, a breve si pronuncerà circa l’ammissibilità dei requisiti referendari tendenti all’abrogazione della legge attualmente in vigore, il cosiddetto Porcellum, la cui indotta dipartita dovrebbe, secondo gli editorialisti alla Panebianco, provocare per inerzia la resurrezione del vecchio sistema, meglio noto come “Mattarellum”. Sul punto la dottrina è spaccata. Non tutti i costituzionalisti sono persuasi infatti circa   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    IL NAVA MIGLIORE

    Ignoravo l’esistenza del giornalista Massimo Nava, corrispondente da Parigi per il Corriere della Sera, fino a pochi minuti fa. Fino a quando cioè non ho finito di leggere il suo pezzo di oggi circa la brillantezza dell’incontro tra il nostro Monti e il suo omologo francese Sarkozy sulle pagine del quotidiano di via Solferino, sobriamente appecoronato su una linea di lodi ad oltranza per l’uomo del Monte. Di Nava ricordo   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    MASCHERE IN COMMEDIA

    La politica contemporanea è inutile. E’ inutile nel senso letterale del termine. Non sposta nulla e non cambia nulla. Il mantenimento della formale rappresentanza democratica serve perlopiù per anestetizzare le masse, per distrarle, costringendole perciò ad osservare un ring finto come quelli del wrestling americano. Il confronto, in Italia ma non solo, tra una finta destra e una finta sinistra incide al massimo sui destini personali delle rispettive oligarchie che   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Politica
    IL GOLPE SVELATO

    Ciò che prima era solo un fondato sospetto, si è improvvisamente rivelato una terribile verità. Il Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, svela il Wall Street Journal, ha svenduto la nostra sovranità popolare ai tedeschi di Germania. Il prestigioso giornale finanziario anglosassone, citando fonti diplomatiche, spiega che la scelta di esautorare gli italiani dal diritto di autodeterminarsi venne presa in assoluta autonomia dalla cancelliera Merkel, la quale, in una telefonata   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    AD OGNUNO IL SUO

    Di Travaglio apprezzo la capacità di archivio, la straordinaria memoria e ,a volte, la sagace ironia. Credo che la sua presenza arricchisca in generale il panorama giornalistico italiano e sia utile nella misura in cui non si pretenda di trasformare Travaglio in quello che non è. Travaglio non è un politologo, non è un analista e non possiede visone d’insieme né capacità strategiche. E’, al contrario, un eccellente cronista di   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    PIU’ MAFIA PER TUTTI

    La Calabria balla sul Titanic. Oramai non si contano più gli arresti di politici eccellenti, ultimo quello odierno di Giuseppe Plutino, che evidenziano un quadro di collusione gravissimo che sorprende solo chi è in malafede. A dire il vero non c’ è neppure bisogno di sofisticate indagini di polizia giudiziaria per capire il brodo di cultura nel quale nuota gran parte della classe dirigente bruzia. Per capire quali interessi coltivino,   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Italia, Politica
    IL PUGNO DI FERRO NEL GUANTO DI VELLUTO

    Il ministro dal pianto facile, Elsa Fornero, ha cominciato a pianificare una lunga e ben orchestrata ossessione per dare un altro colpo decisivo alla classe lavoratrice. Probabilmente dove fallirono le armate berlusconiane, riusciranno gli ottimati guidati dall’ineffabile Monti. L’ultimo baluardo di civiltà che rende ancora (per poco?) liberi i lavoratori di non sentire quotidianamente sulla propria pelle il ricatto del possibile e arbitrario allontanamento dal posto di lavoro, sta per   Leggi tutto ...

    Categoria: Economia, Editoriale
    FIATO ALLE TROMBE

    A precisa domanda dei giornalisti del Financial Times, principale giornale economico del Regno Unito, finalizzata a comprendere meglio le idee del capo della Bce circa gli effetti recessivi che le politiche iperliberiste propugnate anche da Draghi potrebbero comportare, l’inquilino dell’Eurotower ha risposto da par suo: “Voi avete qualche idee diversa?”, ribatte sfacciatamente l’intervistato denunciando una punta di fastidio. Da notare l’arroganza della non risposta di chi, non volendo entrare nel   Leggi tutto ...

    Categoria: Economia, Editoriale
    LA RICREAZIONE E’ FINITA

    Come accennava intelligentemente Freccero in una intervista rilasciata ieri per il “Fattoquotidiano” e rilanciata da “Dagospia”, l’arrivo di Monti ha, nel breve periodo, centrato perlomeno l’obiettivo minimo di puntare l’attenzione dei riflettori intorno a questioni vere e importanti. Sotto il regno di Silvio da Arcore alcuni drammi epocali rimanevano comunque protetti da un perenne clima da “operetta”, capace di insinuare nei cittadini il pensiero recondito circa l’inutilità di reagire seriamente   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    ARMIAMOCI E PARTITE

    La manovra è stata approvata. Il cosiddetto decreto “Salva Italia” è passato alla Camera con una larghissima maggioranza. Il decreto in sostanza si limita soltanto a tagliare la spesa pubblica e ad aumentare le tasse, specie per i meno abbienti. Ma siccome secondo “Re Giorgio” Napolitano molti, compresi i disgraziati, devono fare sacrifici, allora diventa tutto più digeribile. Perché se i sacrifici ai poveri li chiede Napolitano, che di sacrifici   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    IL SALTO DEL GRILLO

    Guardavo con simpatia al fenomeno politico messo in piedi da Beppe Grillo. Uso il verbo all’imperfetto perché ultimamente alcune scelte del comico genovese mi lasciano molto perplesso. In un particolare momento storico nel quale il consociativismo politico tra destra e sinistra rasenta livelli russi, ritenevo salutare la presenza fuori dagli schieramenti di un movimento politico capace di smascherare la maldestramente celata consustanzialità tra i poli. La rappresentazione del partito di   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    L’EUROPA DI CRONO

    “L’Europa è sull’orlo del precipizio”, ma stavolta a dirlo non è Umberto Bossi, come i più frettolosi avranno pensato, ma il premier polacco Donald Tusk. “I governi”, continua lucidamente Tusk, “sono sottomessi rispetto agli interessi dei mercati. In questo modo non si va avanti: o si riprende il metodo comunitario o si torna agli egoismi nazionali”. Chiarissimo. Si moltiplicano le voci in Europa e nel mondo di chi, anche se   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    IL MARCIO SU ROMA

    “Signore se proprio non puoi aprirgli gli occhi, almeno chiudiglieli”. Leggendo gli emendamenti presentati dal governo Monti, mi è venuta in mente questa preghiera che, si narra, un cardinale avrebbe rivolto al Signore nella speranza che l’Altissimo intervenisse, “in qualche modo”, per ovviare agli errori del suo Papa. In particolare avverto un senso fortissimo di pericolo per la tenuta complessiva della nostra democrazia, reso imminente e gravissimo dalla natura di   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LA PAURA DEL BABAU

    Sto leggendo con interesse un saggio di Paolo Barnard, “Il più grande crimine”, che analizza da un angolatura molto originale l’attuale crisi del nostro sistema economico. Il dibattito pubblico italiano si concentra in genere su questioni di contorno, sulla bontà o meno di singoli provvedimenti del governo in carica e sui tagli alla casta, ma quasi mai si interroga in profondità su alcune questioni preliminari che, a cascata, finiscono con   Leggi tutto ...

    Categoria: Economia, Editoriale
    AVVISI AI NAVIGANTI

    Interessante intervista dell’ineffabile Cazzullo sul Corriere della Sera di oggi ad un Cesare Geronzi in vena di “avvisi ai naviganti”. Il vecchio Cesarone, temutissimo banchiere dai rapporti solidi e trasversalmente consolidati, non se la passa bene anche a causa di una serie di sentenze della magistratura che hanno accertato in sede penale l’ illiceità di alcune condotte a dir poco spregiudicate nella gestione di affari spinosi riguardanti i crac Cirio   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    E’ IN ATTO UNA...

    Scritto il 19 - lug - 2019

    0 Commenti

    IL GOVERNO TECNICO C’E’...

    Scritto il 15 - lug - 2019

    0 Commenti

    LA CRISI IRREVERSIBILE DEL...

    Scritto il 13 - lug - 2019

    0 Commenti

    DALLA VAL BREMBANA CON...

    Scritto il 12 - lug - 2019

    0 Commenti

    I TEDESCHI VIOLENTANO LA...

    Scritto il 19 - feb - 2015

    7 Comment1

    ORSI IN GABBIA

    Scritto il 12 - feb - 2013

    2 Comment1

    IL NUOVO PRINCIPIO DI...

    Scritto il 16 - feb - 2013

    7 Comment1

    IL SERMONE DELLA DOMENICA

    Scritto il 13 - gen - 2014

    0 Commenti

    INUTILI INCONTRI

    Scritto il 16 - gen - 2012

    1 Commento

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.