LA “SINISTRA ITALIANA” DI FASSINA E D’ATTORRE HA IL FIATO CORTO E POCHE REALISTICHE PROSPETTIVE DI SUCCESSO

    Sabato 12 dicembre io e il sindaco di Gioia Tauro Giuseppe Pedà siamo stati a Napoli, per seguire un incontro organizzato dal movimento politico “Sinistra Italiana” su invito dell’onorevole Alfredo D’Attorre.  Come i più attenti sanno, da tempo io e il sindaco Pedà puntiamo alla costruzione di un “polo keynesiano” in grado di aggregare, da destra a sinistra, tutti quelli che hanno compreso la pericolosità insita nelle cosiddette politiche di   Leggi tutto ...

    I NAZISTI TECNOCRATICI, PER BOCCA DI MANUEL VALLS, ALZANO LA POSTA

    Il nazismo tecnocratico ha colpito ancora: un povero pensionato, vittima di un sistema pensato per salvare i grandi speculatori e “fucilare” i più deboli, si è tolto la vita. Siamo di fronte all’ennesimo caso di “suicidio indotto”, prassi oramai tristemente di moda in ogni angolo del Vecchio Continente. Come dimenticare, ad esempio, le agghiaccianti  parole con le quali l’ex ministro Andrea Riccardi spiegò al mondo i reali e dissimulati obiettivi   Leggi tutto ...

    L’ISIS E’ UN MOSTRO PARTORITO DAL VENTRE PUTRIDO DI UNA DECADENTE CIVILTA’ OCCIDENTALE

    La vera notizia non riguarda tanto l’abbattimento di un caccia russo da parte delle forze militari della Turchia del neonazista Erdogan. Era normale che prima o poi i veri protettori e creatori dell’Isis gettassero la maschera. Desta invece sincero stupore e preoccupazione la posizione assunta nell’immediatezza dei fatti dal “progressista” Obama, presidente scialbo e ambiguo che non ha perso occasione per schierare l’intero Occidente dalla parte del torto. Obama, in   Leggi tutto ...

    L’EUROPA NELLE MANI DI ANANKE

    Il 31 marzo del 2014 pubblicai sulle pagine de “Il Moralista” un articolo titolato “Le quattro fasi del neonazismo tecnocratico” (clicca per leggere). Invito i miei lettori a rileggere adesso l’analisi fatta allora valutandone ex post l’efficacia. Rivolgo un simile invito non tanto per titillare il mio ego o inseguire vani apprezzamenti (“quando qualcuno di mi dà ragione mi domando dove ho sbagliato”, diceva l’insuperato Oscar Wilde), quanto per rendere   Leggi tutto ...

    IL CONCETTO DI “UNITA’ NELLA DIVERSITA’” ALLA BASE DELLA FILOSOFIA MASSONICA

    Ci sono teorie che, per quanto suggestive, appaiono infine “aporetiche” se sottoposte ad un procedimento di dimostrabilità. Gli antichi greci bollavano in tal senso i ragionamenti che partendo da un dato plausibile finivano con il sostenere tesi implausibili. Per molto tempo mi sono dedicato allo studio e all’osservazione delle dinamiche che sottendono e legittimano il potere contemporaneo, analizzando e comparando gli affreschi proposti da più parti, senza omettere l’approfondimento di   Leggi tutto ...

    L’ORRENDA STRAGE DI PARIGI RICHIAMA ALLA MENTE MACABRE ATMOSFERE MASSONICHE

    Ieri a Parigi si è consumata l’ennesima strage che lascia intravedere in controluce l’ombra lunga della massoneria. Fino a quando il metodo “11 settembre” continuerà a funzionare, gli attentati “terroristici” messi in atto da sedicenti difensori dell’Islam non cesseranno. Perché mai le élite mondialiste dovrebbero archiviare uno schema fino ad oggi risultato vincente? Come insegna anche la storia italiana, la “strategia della tensione” serve a stabilizzare il sistema. Di fronte   Leggi tutto ...

    LA VALIGIA DEL “MACCHIETTA”

    Dopo avere invitato tutti e ciascuno a “sedimentare in profondità la gloriosa e  generosa sapienza contenuta nel pezzo precedentemente pubblicato e titolato Fenomenologia della tipica macchietta da web (clicca per leggere), proseguiamo sulla strada che conduce ad un fecondo, indispensabile, epocale e mondiale approfondimento che cambierà per sempre le sorti del sistema solare così per come oggi lo conosciamo”… Fermi tutti, posate i telefoni e non chiamate il 118. Non sono   Leggi tutto ...

    FENOMENOLOGIA DELLA TIPICA “MACCHIETTA DA WEB”

    Molto spesso chi vive una vita grigia nel mondo reale subisce la comprensibile tentazione di catapultarsi all’interno di una gratificante realtà virtuale. La modernità offre infiniti mezzi per scappare dalla monotonia, consentendo a chiunque di provare l’ebbrezza di inventarsi una dimensione parallela. Alcuni usano il web alla stregua di una sostanza psicotropa, varco indispensabile per superare all’interno di un contesto onirico e artefatto frustrazioni altrimenti insormontabili. La tipica “macchietta da   Leggi tutto ...

    LA POLITICA COME RAPPRESENTAZIONE E SUGGESTIONE. ASTENERSI MACCHIETTE E PERDITEMPO

    “Panta rhei!”, “tutto scorre”, spiegava il filosofo presocratico Eraclito, ideatore di una cosmologia dove l’armonia complessiva è il risultato del continuo alternarsi di elementi in perenne “conflitto” fra di loro (giorno e notte, caldo e freddo, ecc.). Tutto scorre non solo nel mondo esterno che ci ospita, ma anche all’interno del nostro Io, luogo metafisico non meno complicato ed esteso del primo. Chi di voi mantiene sempre lo stesso giudizio   Leggi tutto ...

    ANIBAL CAVACO SILVA, IL GOLPISTA PORTOGHESE CHE SI CREDE GIORGIO NAPOLITANO

    Come era ampiamente prevedibile il politburo che governa questo mostro di Europa è ora costretto a mostrare al mondo il suo vero volto illiberale e antidemocratico. Fino a quando le classi dirigenti-asservite e complici- dei diversi Paesi membri si limitavano ad ubbidire ai diktat di Bruxelles e Francoforte senza battere ciglio tutto andava per il meglio. Adesso però, caduta finalmente la maschera che veicolava l’immagine fasulla del “sogno europeo”, le   Leggi tutto ...

    I NEMICI DEL POPOLO AGITANO SEMPRE GLI STESSI FANTASMI: CASTA, SPRECHI, DEBITO PUBBLICO E CORRUZIONE

    La maggior parte della gente è ridotta sul lastrico da politiche infami, classiste e sadiche, politiche pensate dolosamente per aggravare una crisi che, nelle intenzioni dei nazisti tecnocratici ora al potere in Europa, deve regolare definitivamente i conti contro una “plebe maleodorante” da ridurre all’impotenza. In democrazia però vige la regola “una testa un voto”, per cui- in ossequio al suffragio universale- sembrerebbe impossibile poter riuscire ad impostare pacificamente una   Leggi tutto ...

    CONOSCERE IL MALE PER FARE IL BENE

    Continuiamo il nostro viaggio volto ad approfondire le tecniche di manipolazione maggiormente usate da chi vive prevalentemente sfruttando la credulità altrui. Ci tengo a precisare fin dall’inizio che la vittima dei raggiri di un qualsiasi “Santone” farebbe male a colpevolizzarsi, entrando in una spirale di insicurezza pre-depressiva dovuta alla scarsa autostima sopravvenuta. Tutti, e sottolineo tutti, possono finire inconsapevolmente nelle grinfie di gente opaca e senza scrupoli, veri e propri   Leggi tutto ...

    TRUCCHI E INTRUGLI NELLA VALIGIA DEL TIPICO “SANTONE”

    Molta gente è erroneamente convinta di essere assolutamente immune rispetto alle “arti manipolatorie” usate solitamente dai “Santoni” per ingannare, deviare e condizionare le condotte altrui. “Solo gli stupidi possono credere alle favole raccontate da qualche pittoresco pagliaccio”,  affermano con sicumera molti uomini e molte donne nella errata convinzione di saperla lunga. Invece, purtroppo, non è così. I “Santoni” non sono tutti uguali e alcuni di loro, quelli in assoluto più   Leggi tutto ...

    COME RICONOSCERE ED EVITARE LE MANOVRE DEL PERFETTO SANTONE

    L’Uomo è un essere al contempo forte e fragile, capace di meschinità assolute e di grandi slanci ideali che sanno di  infinito. Quando la vita reale mette a dura la prova la saldezza del nostro spirito, nel momento in cui la paura e il dolore minano le nostre barriere “razionali”, quando cioè le cose per come “effettivamente appaiono” risultano ai nostri occhi inaccettabili e intollerabili, è facile subire la tentazione   Leggi tutto ...

    FINITO IL TEATRINO RIMANE IL PENSIERINO: ESISTONO O NO “GLI INDICIBILI ACCORDI MASSONICI EVOCATI DAI GRILLINI”?

    Nell’ultimo articolo pubblicato a beneficio dei lettori de Il Moralista (clicca per leggere), cercavamo di provare a ragionare sulle “cause prime” del progressivo e innegabile svuotamento della democrazia italiana ed europea. Il nostro discorso prendeva spunto dalla affermazione fatta in Aula da un deputato del Movimento 5 Stelle pronto a denunciare con forza la “consumazione di indicibili accordi massonici” in danno della nostra Carta Costituzionale. Irritata, la ministra Boschi ricambiava l’onorevole   Leggi tutto ...

    LA NOSTRA DEMOCRAZIA MUORE. CHIARI GLI ESECUTORI, MENO CHIARI I MANDANTI

    Ieri è andata in scena la fine della democrazia per come l’abbiamo conosciuta in Italia dal dopoguerra fino ad oggi. A dire il vero nella giornata di ieri si è consumato più precisamente l’omicidio formale del nostro sistema democratico, oramai svuotato alla luce del sole di senso e contenuto, mentre l’omicidio sostanziale fu perfezionato già nel lontano 1992, allorquando con la scusa di “fare pulizia” furono abbattuti i partiti, unica   Leggi tutto ...

    IL NAZISMO TECNOCRATICO VA COMBATTUTO NELLA SUA OGGETTIVITA’ STORICA E MATERIALE

    I nazisti tecnocratici non fanno nulla a caso. Ogni mossa è studiata, ogni passo pianificato. L’obiettivo finale, spesso dimenticato nel mare malmostoso di una parcellizzata contingenza, è quello di creare un numero quasi illimitato di uomini-bestia, formalmente denominati ancora “cittadini” quand’anche trattati in realtà come schiavi e carne da macello. Il nemico giurato di una questa masnada di indegni plutocrati che guidano le principali banche d’affari internazionali e le più   Leggi tutto ...

    I NAZISTI TECNOCRATICI AGGIUNGONO SOLTANTO ALLA VIOLENZA UNA BUONA DOSE DI IPOCRISIA

    La guerra è un mostro schifoso, una tentazione abominevole che fa sprofondare l’uomo negli abissi degli inferi. Ogni giorno vediamo immagini disumane e raccapriccianti che provengono da territori martoriati dalla guerra, uomini e donne che scappano in preda al terrore di finire dilaniati da una bomba o catturati dai nemici. In Europa il ricordo della guerra è sbiadito, lontano; le nuove generazioni non conoscono le brutture dei conflitti, abituate a   Leggi tutto ...

    DAVVERO IN PORTOGALLO HA VINTO IL FRONTE PRO-AUSTERITY?

    Pedro Passos Coelho, premier portoghese, è un pessimo figuro, un concentrato di malafede, miopia e odio per i più deboli. Si tratta di uno dei tanti esponenti di quel “nazismo tecnocratico” che da anni tortura i diversi popoli europei da nord a sud, da est ad ovest. Pochi giorni fa in Portogallo si sono svolte le elezioni politiche e, considerati i gravissimi danni provocati dalle politiche imposte dal valletto di   Leggi tutto ...

    MARIO OCCHIUTO E GIUSEPPE PEDA’ INDICANO NELLA RISCOPERTA DEL PENSIERO KEYNESIANO LA SOLUZIONE PER USCIRE DALLA CRISI

    La drammatica situazione che paralizza il Mezzogiorno d’Italia, ben fotografata dal recente studio pubblicato dallo Svimez, è figlia dei ripetuti errori di una classe politica trasversale incapace di cogliere le vere cause di una crisi divenuta oramai tristemente cronica. I vecchi contenitori partitici, tanto quelli di sedicente centrodestra quanto quelli di sedicente centrosinistra, propongono soluzioni identiche, fingendo di litigare su questioni di contorno nella speranza di mascherare così facendo una   Leggi tutto ...

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    L’UNICO FASCISMO VIVO E...

    Scritto il 15 - feb - 2018

    10 Commenti

    LA CADUTA DEI GRILLINI,...

    Scritto il 13 - feb - 2018

    2 Commenti

    I NUOVI FASCISMI PORTANO...

    Scritto il 9 - feb - 2018

    3 Commenti

    IL 6 MARZO ESCE...

    Scritto il 7 - feb - 2018

    1 Commento

    NON HA SENSO VOLERE...

    Scritto il 4 - feb - 2018

    5 Commenti

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.