AL VIA LA “GROSSE KOALITION” TEDESCA, PIETRA TOMBALE SULLE ASPETTATIVE DI CAMBIAMENTO

    Dopo una lunga gestazione la Cdu di Angela Merkel e la Spd di Sigmar Gabriel hanno trovato un accordo al ribasso. Per i prossimi quattro anni la Germania sarà governata da una Grosse Koalition pressoché identica a quella già sperimentata dal 2005 al 2009. A leggere la sintesi del “manifesto d’intesa” proposta dallo Spiegel e rilanciata dal sito vocidallagermania non si sa se ridere o piangere (clicca per leggere). Tutti   Leggi tutto ...

    CI DISPIACE PER CASALEGGIO E BECCHI. E’ ANDRE’ GORZ IL VERO IDEOLOGO DEI GRILLINI

    Con l’arrivo al potere di Mario Monti, avvenuto tra struggenti e corali inni di lode nel Novembre del 2011, la massoneria reazionaria che domina la Ue ha inteso accelerare un doloso processo meta-politico, già in corso da anni in maniera felpata e strisciante, destinato in prospettiva a destrutturare completamente il tessuto produttivo italiano. Il pacifico avanzamento di questo progetto tanto meschino sul piano storico è garantito, nell’immediato, dalla presenza sulla   Leggi tutto ...

    BERLUSCONI, GOLDSTEIN E I “DUE MINUTI DELL’ODIO”

    A questo punto credo che al governo Letta non resti più molta strada da percorrere. L’imminente arrivo di Renzi alla guida del Pd determinerà in breve tempo la caduta di un esecutivo che si è volutamente posto su un piano di perfetta continuità rispetto al precedente governo presieduto da Mario Monti. Sotto la regia del Colle e grazie al supporto informativo di alcuni colossi editoriali controllati da potentati economici che   Leggi tutto ...

    IL BARATTO DEL GOVERNO SULLA LEGGE DI STABILITA’

    A sentire le parole del presidente Letta e del titolare del dicastero dell’economia sembrerebbe che l’Italia abbia deciso di disobbedire ai diktat di Bruxelles in tema di contenimento della spesa, concedendosi  qualche licenza dal lato delle politiche espansive finalizzate alla crescita del Pil e dell’occupazione. “La legge di stabilità non si tocca” ha dichiarato con fermezza Saccomanni. “Basta con gli ayatollah del rigore”, gli ha fatto eco il premier Letta.   Leggi tutto ...

    L’UE SI ACCORGE CHE L’AUSTERITY NON FUNZIONA

    Gli economisti dell’Ue si accorgono che l’austerity non funziona. Jan In’t Veld, economista della Commissione europea, ha misurato gli effetti dei tagli imposti a molti paesi dell’eurogruppo. Record negativo per la Grecia con una perdita di Pil -8,05. L’Italia avrebbe così perso 4,9 punti di crescita, tra il 2011 e il 2013 e la Francia – 4,8%. Le conseguenze negative anche sulla solida Germania con una perdita di crescita stimata al 2,61%.   Leggi tutto ...

    SADISMO O INTERESSE DIETRO LE SPUDORATE MENZOGNE VEICOLATE DA DARIO DI VICO?

    Sulla prima pagina del Corriere della Sera di oggi è presente un articolo infame, a firma Dario Di Vico, vomitevole fin dal titolo: “Cosa imparare dai malati d’Europa (ora più sani)”. Mentre tutto il  mondo denuncia l’oggettivo fallimento delle politiche di austerità, alcuni giapponesi con la penna continuano evidentemente a combattere imperterriti la loro personale battaglia a favore dell’iniquità ed dell’ingiustizia. Nessuno, tranne forse Vittorio Da Rold (clicca per leggere),   Leggi tutto ...

    PERCHE’ I MEDIA IGNORANO LA DISASTROSA GESTIONE DI GEITHNER ALLA FED DI NEW YORK

    Ricordate nove mesi fa quando Timothy Geithner ci ha assicurato (clicca per leggere) che sarebbe stato “estremamente improbabile” che lui avesse preso una posizione a Wall Street?! Il meme dei media quando Geithner ha annunciato che stava per lasciare come segretario del Tesoro per prendere una posizione come “senior fellow” al Council on Foreign Relation (CFR) era quello di quanto fosse superiore come essere umano per non prendere un posto   Leggi tutto ...

    MONTI, LETTA E RENZI, I TRE CURIAZI INDIVIDUATI DALLA MASSONERIA REAZIONARIA PER PIEGARE ROMA

    Esiste un livello di potere reale, all’interno del quale si scontrano anche soggetti apparentemente alleati, e ne esiste un altro formale buono per motivare tifoserie oramai disabituatesi a pensare criticamente. Passiamo dalla teoria alla pratica. Il profano, osservando oggi in superficie la situazione politica italiana, potrebbe convincersi del fatto che esista un centrodestra lacerato che si contrappone ad un centrosinistra altrettanto lacerato nonostante la contingenza obblighi forze certamente diverse ad   Leggi tutto ...

    GLI STESSI NOMI, LE STESSE BANCHE E LE STESSE MENZOGNE. VENTI ANNI PASSATI INVANO

    Finalmente anche Beppe Grillo si è accorto che la Ue persegue finalità naziste (clicca per leggere). Fino a pochi mesi fa soltanto Il Moralista, circondato da un certo aristocratico scetticismo, denunciava l’evidente ritorno della croce uncinata sul trono d’Europa (clicca per leggere). Non ho primogeniture da rivendicare e, in ogni caso, sono contento che aumenti la consapevolezza generale circa le vere finalità nascoste perseguite dalle élite al riparo della demoniaca   Leggi tutto ...

    WHY DOES THE MEDIA IGNORE TIMOTHY GEITNER’S DISASTROUS LEADERSHIP OF THE NY FED?

    Timothy Geithner è stato assunto  dalla banca d’affari Warburg  (già protagonista delle privatizzazioni italiane dei primi anni ’90 grazie anche ai buoni uffici del Venerabile Draghi, prestigioso componente del paramassonico Group of thirty al pari dell’ex segretario di Stato al Tesoro di Obama). Pubblico quindi un interessante articolo del prof. Black. Se qualcuno volesse tradurlo per il pubblico italiano, ca va sans dire, farebbe cosa assai gradita.  Il Moralista, 18/11/2013     Remember   Leggi tutto ...

    PAUL KRUGMAN E I “FRATELLI CHE SBAGLIANO”

    Non esiste in Italia un giornale che non sia complice del piano di sterminio in danno del popolo italiano. Con sensibilità e approcci differenti, tutte le principali testate hanno lavorato con malizia e  astuzia per nascondere ai cittadini le vere finalità insiste in quelle politiche di austerità falsamente spacciate quale unico rimedio per uscire da un crisi inafferrabile. Secoli di storia dell’economia dimostravano con chiarezza l’assurdità di alcune ricette, dolorose   Leggi tutto ...

    LA CRISI NON E’ FIGLIA DEL PECCATO ORIGINALE. L’OTTIMO BAGNAI NEGLI STUDI DI SANTORO

    Da tempo non riesco a guardare i nostri principali talk show dedicati all’approfondimento politico senza provare conati di vomito. A parte la Gabbia di Paragone, il resto del panorama è nella migliore delle ipotesi desolante. Programmi come Ballarò di Floris e Otto e Mezzo di Gruber, poi, non hanno nulla da invidiare all’istituto Luce di mussoliniana memoria. Banalità, pensiero unico a difesa degli interessi della tecnocrazia nazista che guida la   Leggi tutto ...

    I TEDESCHI CAMBINO POLITICHE. FINCHE’ SONO IN TEMPO

    C’è una bella scena del film Il Padrino, tratto dall’omonimo capolavoro di Mario Puzo, che spiega con precisione quanto sta accadendo in queste ore dalle parti di Palazzo Grazioli: “Chi avanzerà la proposta di Barrese, spiegava Don Corleone al figlio, “quello è il traditore”. Gianni Letta, però, che continua a perorare agli occhi del Caimano le ragioni dei mercati e dell’Europa, probabilmente non conosce nessun Barrese (clicca per leggere). In   Leggi tutto ...

    QUALCUNO LIBERI L’ITALIA DALLE GRINFIE DI ENRICO LETTA (EMULO DI MARIO MONTI)

    Non se ne può più di questa pantomima tutta interna al Pdl che vede contrapposti scienziati del calibro di Fitto e Alfano. Ma è mai possibile inchiodare un Paese intero alle paturnie di alcune nullità fomentate dalle piroette di Berlusconi? Il quadro è desolante ma la situazione è chiarissima. Berlusconi, divenuto inaffidabile agli occhi della massoneria reazionaria che governa la Ue, è in procinto di fare la fine di Craxi   Leggi tutto ...

    BASTA CATASTROFISMI, LA RIPRESA E’ IMMINENTE. PAROLA DI MOODY’S

    Tutti i dati reali confermano il progressivo disfacimento del sistema Italia così come ampiamente pianificato dalla massoneria reazionaria che, sotto lo sguardo vigile del Venerabile Draghi, ha inteso ridisegnare il volto dell’Europa occidentale scegliendo a mente fredda di permettere alla sola Germania di conservare una struttura produttiva degna di questa nome. Gli altri Paesi che compongono l’area euro, specie quelli mediterranei, dovranno presto limitarsi a fornire manodopera a basso costo   Leggi tutto ...

    LE PRIVATIZZAZIONI DIFESE DA GIAVAZZI ED ALESINA ALL’OMBRA DELLA MASSONERIA REAZIONARIA

    Oggi il Corriere della Sera ospita una sfilza di morti viventi da fare invidia alla fortunata serie di Zio Tibia andata in onda sulle Tv commerciali sul finire degli anni ’80. A pagina 28 del quotidiano di via Solferino (ancora per poco) campeggia un fondamentale articolo uscito dalla penna di Kenneth Rogoff. Il professorino di Harvard spreca fiumi di inchiostro per diffondere dubbi amletici del tipo: ma  la patrimoniale serve   Leggi tutto ...

    IL PD E’ UN PARTITO DI ASSASSINI

    Il Pd è il partito che più di ogni altro si prende carico di tradurre in realtà gli ordini impartiti dalla tecnocrazia nazista che governa la Ue. Il Pd ha sostenuto con grande enfasi il governo assassino di Mario Monti ed Elsa Fornero; il Pd esprime Giorgio Napolitano, vero regista e artefice dell’Olocausto in danno del popolo italiano per mano tedesca; dalle fila del Pd proviene l’attuale premier Enrico Letta,   Leggi tutto ...

    IL PARADOSSALE RIEMERGERE DEL COMUNISMO IN SALSA INTERBANCARIA

    Gli europei sono sempre più poveri, il Pil crolla, le aziende chiudono, la disoccupazione galoppa mentre lo stato sociale rinsecchisce. Questo sfacelo non è figlio di nessuno. Letta è responsabile, Monti è prestigioso, Hollande  è stimabile, Merkel è rigorosa e Van Rompuy irreprensibile. Per non parlare di Draghi, salvatore dell’Euro che i posteri dipingeranno di sicuro alla stregua di un redivivo Don Giovanni d’Austria capace di difendere la cristianità dai   Leggi tutto ...

    GRECIA, UN PAESE AI SALDI

    Nelle ultime settimane di Grecia si è parlato quasi esclusivamente per l’orrore del giovane rapper assassinato da manigoldi di Alba Dorata e per il successivo giro di vite del governo sulla formazione neonazista, il cui potenziale eversivo è cresciuto di pari passo con l’acutizzarsi della crisi economica e del disagio tra i cittadini. Per il resto, a che punto stiamo? A sentire Olli Rehn, il commissario europeo per gli Affari   Leggi tutto ...

    MARCIARE DIVISI PER COLPIRE UNITI. L’ACUME TATTICO DI PRODI E SCHRODER

    Stiamo attraversando un tornante della storia molto stretto e pericoloso. La dittatura eurocratica dominante ha affinato gli strumenti per imporre il suo volere senza, formalmente, aggredire frontalmente alcuni pilastri che contraddistinguono una democrazia liberale degna di questo nome. Anziché impedire il libero esercizio del voto, i neonazisti di stanza a Bruxelles hanno preferito renderlo di fatto inutile. Che vinca la destra o la sinistra, in Italia, in Francia, in Germania,   Leggi tutto ...

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    POPULISTI DI TUTTO IL...

    Scritto il 21 - ott - 2017

    0 Commenti

    IL GOLPE DI MANI...

    Scritto il 20 - ott - 2017

    0 Commenti

    ANCHE L’UOMO CONTEMPORANEO, AL...

    Scritto il 19 - ott - 2017

    0 Commenti

    IL VERO BERSAGLIO DELL’ATTACCO...

    Scritto il 18 - ott - 2017

    1 Commento

    IL PD E’ IL...

    Scritto il 17 - ott - 2017

    2 Commenti

    P.J. O’ ROURKE’S PIZZA...

    Scritto il 2 - gen - 2013

    6 Comment1

    PAPA BENEDETTO XVI SI...

    Scritto il 11 - feb - 2013

    4 Comment1

    LE ANALISI INFAMI E...

    Scritto il 21 - feb - 2013

    3 Comment1

    ANTONIO PADELLARO, IL FATTO...

    Scritto il 6 - feb - 2013

    8 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.