MIELI, SCHIVELBUSCH E I MESCHINI ACCOSTAMENTI TRA IL NEW DEAL E IL NAZISMO

    Qualche tempo fa uscì sul Corriere della Sera un articolo, a firma Paolo Mieli, destinato a sottolineare gli eventuali punti di contatto tra il New Deal rooseveltiano e il fascismo di Mussolini (clicca per leggere). Mieli è notoriamente un buon giornalista che, oltre a scrivere, coltiva pure la velleitaria ambizione di incidere. Sfortunatamente, però, il don Paolino in versione politologo-burattinaio è a dir poco mediocre. Memorabili le recenti cantonate prese   Leggi tutto ...

    VIENI AVANTI FASSINA!

    C’è in giro un personaggio infido, mediocre e triplogiochista che incarna bene la crisi della sinistra italiana: si tratta del viceministro all’Economia Stefano Fassina. Del damerino in questione, oltre all’oggettiva inutilità, infastidisce l’eccesso di ipocrisia che oltrepassa di continuo il limite del pudore e della vergogna. Il giovane turco-napoletano, convintosi di avere a che fare con una accozzaglia di idioti, ha avuto il coraggio di rilasciare oggi una intervista al   Leggi tutto ...

    ROBERTO NAPOLETANO, ANGELO BAGNASCO, SILVIO BERLUSCONI E LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO

    Dopo avere passato anni a lodare le politiche responsabili improntate alla più sadica austerità, tante anime candide cominciano a risvegliarsi dal lungo torpore. Perfino il direttore del Sole 24 ore Roberto Napoletano, noto adoratore di ogni potere costituito, comincia a nutrire qualche timido dubbio sull’efficacia delle politiche adottate dal governo Letta (clicca per leggere). Ben svegliato direttore! Non era lei, spalleggiato da quella macchietta di Squinzi, ad innalzare canti di   Leggi tutto ...

    GALILEO, MOSLER, LORENZO IL MAGNIFICO E IL MICROCOSMO KEYNESIANO

    Ricevo e volentieri pubblico Tanto tempo fa eravamo convinti che la terra fosse piatta e solo dopo molti anni ci siamo resi conto che era una cazzata. Galileo, ai suoi tempi, non era visto tanto di buon occhio; nella migliore delle ipotesi era considerato un visionario, nella peggiore un eretico da bruciare. L’uomo è fatto così, ha difficoltà ad abbandonare le sue credenze, per quanto assurde esse si siano dimostrate,   Leggi tutto ...

    IN TUTTA EUROPA, ITALIA INCLUSA, AVANZA LA RESTAURAZIONE FASCISTA

    Napolitano ha oramai abbondantemente perduto il senso del limite e della misura. Anche ieri il Presidente-rieletto con la passione per le esternazioni a raffica si è lasciato andare a valutazioni sconvenienti e irrituali che una informazione veramente libera e corretta avrebbe dovuto stigmatizzare con forza. Napolitano, abbandonato il ruolo di garante della Costituzione, svolge ora nei fatti la funzione di guardiano arcigno posto a tutela della salvaguardia del governo Letta.   Leggi tutto ...

    DEBITO PUBBLICO: PESO O NECESSITA’?

    Sull’altare del debito pubblico, la politica e la tecnocrazia europea sacrificano da anni i diritti, i redditi e la democrazia dei Paesi dell’Eurozona. La litania è sempre la stessa, quella che anche il neosegretario del PD Matteo Renzi ha voluto rimarcare: “La credibilità del risanamento finanziario è la premessa di ogni ragionamento sul rilancio dell’economia. Tale credibilità richiede un impegno continuo per la riduzione del debito pubblico, che è il   Leggi tutto ...

    LE MISERABILI INTIMIDAZIONI DI EUGENIO SCALFARI ALL’INDIRIZZO DI BARBARA SPINELLI

    La gravissima crisi che attanaglia il giornalismo italiano ha un volto e un nome: Eugenio Scalfari. Il fondatore di Repubblica, già caporedattore dell’indimenticabile settimanale “Roma Fascista”, ha oramai perduto pudore e inibizioni. L’ultimo sermone domenicale firmato dal sempre meno lucido ex balilla invecchiato male è semplicemente farneticante, illiberale e demenziale (clicca per leggere). Nella sua furia censoria, illogica e moralisteggiante, Eugenio Scalfari  si concede la libertà di mettere sul banco   Leggi tutto ...

    RICHIESTA DI ASILO POLITICO PER RAGIONI UMANITARIE ALLA SANTA SEDE

    Ricevo e volentieri pubblico Santità, con umiltà e fiducia ci rivolgiamo a Lei, confidando pienamente nell’azione dello Spirito Santo che è Dio attivo in noi, certi che vorrà sostenerci con la preghiera ed aiutarci con azioni efficaci a risolvere il drammatico problema della crisi occupazionale, finanziaria, morale e politica che ha stravolto la nostra nazione Italiana e dalla quale non intravvediamo alcuna via d’uscita. Così come Lei è stato capace   Leggi tutto ...

    LA “GRANDE BELLEZZA” SALVERA’ L’ITALIA

    Dopo i riconoscimenti alla 26^ edizione degli European Film Awards, in cui “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino ha ottenuto i premi per: il Miglior film, Miglior attore a Toni Servillo, Miglior regista e Miglior montaggio a Cristiano Travaglioli, con la nomination ai Golden Globe, ovvero la candidatura nella cinquina finalista dei migliori film in lingua straniera, continua la corsa del film italiano verso la serata degli Oscar del 12   Leggi tutto ...

    IL PM CHIEDE SCUSA

    Mi scuso del disturbo. Vorrei fare una lunga premessa. Ma, come consiglia Proust, “la premessa è meglio saltarla”: e perciò sono costretto, obtorto collo, a ritornare sulla incresciosa vicenda che mi ha visto “protagonista” allorquando anni fa, per un articolo vergato per “Il Piave” (un periodico trevigiano), fui querelato per diffamazione “aggravata” a mezzo stampa (in solido con l’allora direttore di questa testata) da parte di un magistrato di sinistra   Leggi tutto ...

    RENZI FINIRA’ SUBITO STRITOLATO DALL’ABBRACCIO COL GOVERNO LETTA. E QUESTO E’ UN BENE

    Il pallino della politica italiana è nelle mani di Matteo Renzi, ultimo prodotto di una lunga genia di politicanti pronti ad assecondare i capricci dal capitale finanziario globale. Il sindaco di Firenze gode oggi di un credito fortissimo presso una pubblica opinione delusa, afflitta e frastornata. Spavaldo, diretto e apparentemente genuino, Renzi è oggi avvolto da una aura angelica che gli deriva dal merito di avere spazzato via una vecchia   Leggi tutto ...

    RENZI, L’INNOVATORE AMBIGUO

    Pubblico un estratto de “I panni sporchi della sinistra. I segreti di Napolitano e gli affari del Pd” di Ferruccio Pinotti e Stefano Santachiara (edito da Chiarelettere). Gli autori affrontano il tema della mutazione antropologica della sinistra italiana attraverso un lavoro d’inchiesta e un’analisi rigorosa che non risparmia Matteo Renzi, da ieri segretario del Partito Democratico. Il primo dei pretesti del saggio recita: “Io sto dalla parte di Marchionne”. Matteo   Leggi tutto ...

    STRUZZI, FALCHI, COLOMBE, MERLI E PAPPAGALLI

    Non c’è cosa più meschina della scientifica opera di colpevolizzazione della vittima architettata ad uso e consumo del carnefice. Cosa provereste ascoltando le parole di biasimo di un ipotetico gerarca nazista infastidito dalle urla del prigioniero ebreo deportato? Biasimo? Indignazione? Ripugna? Si tratta degli stessi sentimenti che ho provato  io sia nel leggere un articolo vittimistico e demenziale vergato da un editorialista in forza a Repubblica, tale Francesco Merlo (clicca   Leggi tutto ...

    I “FORCONI”, OVVERO UNA RIVOLTA DEL PANE DECLINATA IN CHIAVE MODERNA

    Nel Paese dilagano le contestazioni. I “Forconi” sono scesi in piazza per manifestare rabbia e indignazione nei confronti di una classe dirigente, politica e informativa, che ha gettato volutamente nel pozzo nero della miseria migliaia di incolpevoli famiglie. In Italia, ma anche in Francia, si respira un clima pre-rivoluzionario, alimentato dalle contorsioni dialettiche di alcuni manigoldi di governo che abusano della pazienza popolare evocando una surreale ripresa economica che non   Leggi tutto ...

    L’OMBRA LUNGA DI MCKINSEY, PER IL TRAMITE DI YORAM GUTGELD, SI INTRAVEDE ALLE SPALLE DI MATTEO RENZI

    Bene, le primarie sono finite, Renzi ha vinto e siamo tutti contenti (si fa per dire). L’aspirante copia postuma del pessimo Tony Blair ha già messo in riga l’intera vecchia nomenclatura politica asserragliata nel bunker da tempo predisposto dal duo Napolitano-Letta (clicca per ascoltare). Ascoltando infatti con attenzione il discorso di insediamento del nuovo segretario del Pd, eletto per distacco,  si percepisce con forza l’avvenuta fine di un’era buia, meschina   Leggi tutto ...

    E SE CIVATI ARRIVASSE PRIMA DI CUPERLO?

    E’ difficile fare una previsione su quello che accadrà alle primarie del Pd. Affluenza alle urne, condizioni meteo, livello di sopportazione degli italiani rispetto all’insipienza del ceto politico, indice di gradimento verso il governo delle larghe intese, umore verso la crisi. Ce ne sono altri? Forse. Certo è che alcune variabili per così dire “esterne”, singolarmente o combinate tra di loro, potrebbero influenzare non poco l’esito del voto dell’8 dicembre. Ci sono   Leggi tutto ...

    WARREN MOSLER E LE SETTE INNOCENTI FRODI CAPITALI DELLA POLITICA ECONOMICA

    Come non mi stancherò mai di ripetervi, le misure di austerità imposte sul piano economico rispondono in realtà ad un preciso progetto politico (ed esoterico) volto a ridisegnare la nostra società in senso oligarchico e feudale. Infatti le entrate tributarie erariali diminuiscono nonostante il forsennato aumento di una tassazione pensata per abbattere dolosamente il potere di spesa dei cittadini (clicca per leggere). Questa realtà è oramai evidente anche agli occhi   Leggi tutto ...

    A COSTITUZIONE VIGENTE NON CI RIMANE CHE TORNARE AL SISTEMA PROPORZIONALE

    La Consulta ha finalmente certificato che il cosiddetto “Porcellum”, ovvero la legge elettorale partorita nel 2005 dal genio di Calderoli, è incostituzionale. Lo è nella misura in cui attribuisce un premio di maggioranza abnorme in favore della coalizione in grado di conquistare la maggioranza relativa dei voti. Dipoi, continuano gli ermellini, anche la predisposizione di liste bloccate, impedendo di fatto ai cittadini di esprimere una preferenza sul singolo candidato, va   Leggi tutto ...

    NO AL PORCELLUM, HA VINTO LA COSTITUZIONE

    La decisione della Corte Costituzionale che, accogliendo i rilievi sollevati dalla Corte di Cassazione, ha dichiarato incostituzionale il porcellum cancellando i due istituti salienti del premio di maggioranza e della lista bloccata si può commentare con un’espressione molto semplice: ha vinto la Costituzione. Ha vinto la lungimiranza dei padri costituenti che ci hanno armato la fragile democrazia riconquistata con robuste istituzioni di garanzia, la magistratura indipendente e la Corte Costituzionale   Leggi tutto ...

    COME VALUTARE LA DENUNCIA DEL MINISTRO ALFANO CIRCA IL POSSIBILE RIEMERGERE DELLO STRAGISMO MAFIOSO?

    Il ministro Alfano ha denunciato il rischio di un imminente ritorno dello stragismo mafioso (clicca per leggere). Un allarme particolarmente inquietante che, per la verità, non mi ha lasciato per nulla stupito (clicca per leggere). L’ex sindaco mafioso di Palermo, Vito Ciancimino, esperto in trame oscure e depistaggi, non a caso ai suoi tempi spiegava che “le bombe costituiscono il metodo più efficace per stabilizzare al centro il quadro politico”.   Leggi tutto ...

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    LUIGI DI MAIO E...

    Scritto il 5 - dic - 2017

    2 Commenti

    E’ PRUDENTE CONTINUARE A...

    Scritto il 4 - dic - 2017

    0 Commenti

    I PROBLEMI NON SONO...

    Scritto il 3 - dic - 2017

    0 Commenti

    LO SPIONE OBAMA, LA...

    Scritto il 7 - mar - 2017

    9 Comment1

    IL GRANDE IMBROGLIO DEI...

    Scritto il 19 - nov - 2012

    3 Comment1

    LA CRISI NON E’...

    Scritto il 15 - nov - 2013

    32 Comment1

    IL PREMIER RENZI DALLE...

    Scritto il 8 - mar - 2014

    2 Comment1

    RIGA 2015 COME MONACO...

    Scritto il 27 - apr - 2015

    14 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.