2084: BESTIE DI VENTOTENE

    Premessa: Il Moralista è uno spazio libero, plurale, volterriano e a-dogmatico. Ogni tesi, specie se ben scritta e argomentata, troverà sempre diritto di asilo sulle pagine di questo blog. Anche e soprattutto nel caso in cui gli articoli proposti contengano elementi di profonda dissonanza rispetto al mio modo di analizzare la realtà. Per cui, pur non condividendo premesse, analogie e risultanze del presente pezzo firmato da Rodion. mi dichiaro felice di pubblicarlo Di Rodion   Leggi tutto ...

    I NAZISTI DI OGGI FARANNO LA STESSA FINE DI QUELLI DI IERI

    Ogniqualvolta sento i soloni di regime strillare contro l’avanzare di forze politiche “estremiste e populiste” mi viene un principio di orticaria. Sulla scia del prevedibilissimo exploit della bionda Marine Le Pen, fresca vincitrice della tornata amministrativa francese, è partito il solito ritornello: “Oddio i barbari sono alle porte!”. Ripromettendoci di sviluppare adeguatamente e nei prossimi giorni il fenomeno “Front National”, limitiamoci per ora a valutare con freddezza quanta credibilità conservino   Leggi tutto ...

    LA GRANDE MONNEZZA

    Caro Francesco Toscano, è un mio limite, lo ammetto. Ma a me, buzzurro zoticone che non sono altro, questo mitico “La grande bellezza” di Sorrentino non ha detto granché. Dopo averlo scritto, of course, mi aspetto che la folgore si abbatta su di me dall’alto dei cieli dell’intellighenzia sinistrorsa e mi punisca. Intanto li anticipo e faccio da me medesimo: mi guardo allo specchio e mi sputo nell’occhio riflesso, così ben mi   Leggi tutto ...

    QUALCUNO SPIEGHI A RENZI CHE IL VINCOLO DEL 3% E’ ORMAI SUPERATO DAL FISCAL COMPACT

    Sarebbe il caso che qualcuno, tra i suoi più stretti collaboratori, spiegasse a Renzi che insistere sul recupero di qualche decimale tra il 2,6% ed il 3% del rapporto tra deficit e Pil non ha alcun senso, stante la pendenza sul capo del nostro paese dei nuovi vincoli di bilancio imposti dal “Trattato sulla stabilità, coordinamento e governance nell’unione economica e monetaria”, meglio conosciuto come Fiscal compact. Senza entrare nel dettaglio del   Leggi tutto ...

    DEMOCRAZIA IN EUROPA, A CHE PUNTO E’ LA NOTTE?

    Un mio commento sui fatti di Crimea, chiosato poi dai Fratelli di Grande Oriente Democratico (clicca per leggere),  ha dato avvio ad un pubblico e acceso dibattito sviluppatosi intorno a questioni decisive come Europa, democrazia e diritti. Vista la delicatezza e la pregnanza degli argomenti trattati, è il caso di promuovere un ulteriore approfondimento nel merito. Partiamo dalla prima domanda: cos’è una democrazia? Da Erodoto in poi sappiamo che è   Leggi tutto ...

    IL BARRITO DI BARROSO E LE NOCCIOLINE DI RENZI

    Anche oggi assistiamo all’ennesimo teatrino che dipinge il nostro premier Renzi pronto a battersi in Europa per assicurare all’Italia margini di manovra per ridare respiro all’economia, subito stoppato però dal severo Barroso, capo della Commissione europea, lesto nel ricordare al Rottamatore che fuori dai parametri Ue non v’è salvezza. Domanda: a che titolo Barroso ci dice cosa possiamo o non possiamo fare? Chi lo ha eletto? Non rappresentando la volontà   Leggi tutto ...

    LIBERTA’! UGUAGLIANZA! FRATELLANZA!

    Come volevasi dimostrare Renzi è già scappato in Germania a promettere alla Merkel il sangue italiano. Il Renzi in versione premier, come era facile intuire, ha riscoperto il gusto della responsabilità, garantendo subito ai tedeschi il pieno rispetto di quei vincoli europei prima giudicati “anacronistici”. Il povero Enrico, staisereno, Letta, burattino già finito nel dimenticatoio, fu aspramente criticato dal Rottamatore  proprio perché accusato di essere troppo ligio nel recepire i   Leggi tutto ...

    GOD, LA RUSSIA, IL MORALISTA E LO SPIRITO DEL MONDO

    I Fratelli di Grande Oriente Democratico hanno pubblicato oggi un apposito pezzo (clicca per leggere) per criticare alcuni ragionamenti contenuti all’interno di un mio recente articolo riguardante la Russia e dintorni (clicca per leggere). Nel dichiararmi soddisfatto per avere collateralmente accelerato un approfondimento sul punto da parte dei massoni di God, sottilissimi interpreti e conoscitori delle logiche del potere globale, mi avvio a precisare ulteriormente il mio “pensiero claudicante”. Partendo   Leggi tutto ...

    ALLE EUROPEE NON RESTA CHE TURARSI IL NASO E VOTARE 5 STELLE

    Nel 1976, di fronte all’avanzata del Pci, Indro Montanelli disse: “Turiamoci il naso e votiamo Dc”. Allo stesso modo, senza la pretesa di paragonarmi al grande giornalista toscano, invito i miei lettori a votare per il Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni europee. Non c’è alternativa. Provo a fare un ragionamento a voce alta. Quelli che credono di mandare un messaggio di disaffezione al sistema puntando sull’astensione sbagliano di grosso.   Leggi tutto ...

    PUO’ LA RUSSIA ERGERSI A NUOVO LEADER MORALE DEL GLOBO?

    In queste ore, proprio mentre gli abitanti della Crimea sono chiamati ad esprimersi tramite referendum, molti osservatori internazionali denunciano il pericolo russo. Una chiave di lettura maggioritaria  in Occidente, infatti, tende a dipingere Putin alla stregua di un inguaribile nostalgico mai del tutto rassegnatosi al definitivo crollo dell’Urss. Questa impostazione non mi persuade affatto. Specie se avanzata da acritici cantori delle meraviglie dell’attuale Unione Europea, di fatto unico e legittimo   Leggi tutto ...

    RENZI E BERLUSCONI, QUANDO L’ALLIEVO SUPERA IL MAESTRO

    C’è poco da fare: con Renzi a Palazzo Chigi e alla guida del Pd, Berlusconi è sopravvissuto a se stesso. Inutile arrovellarci il cervello su chi potrebbe essere il suo successore. C’è già: si chiama Matteo Renzi e viene da Pontassieve, Firenze. Lo stile c’è tutto, l’improntitudine pure. Nel merito delle misure di ristoro dell’economia appena presentate ci sarebbe molto da dire, ci stanno provando fior di giornalisti, opinionisti, perfino accademici,   Leggi tutto ...

    RENZI E’ UN IMPOSTORE E UN FARABUTTO

    Ieri ci siamo detti che la più alta forma di comunicazione è quella che sprigiona la capacità critica dell’interlocutore rendendolo autonomo anche e soprattutto nei confronti di chi argomenta (clicca per leggere). Solo chi crede nell’ uguaglianza e prova un rispetto sincero per tutti i suoi simili può abbracciare tale prassi. Gli altri, quelli cioè che concepiscono i rapporti interpersonali alla stregua di una competizione mortale buona per selezionare i   Leggi tutto ...

    A COSA SERVE “IL MORALISTA”?

    Ogni uomo agisce se mosso del desiderio. Vi siete mai chiesti quale motivazione animi in via principale il solitario curatore del qui presente blog Il Moralista? No? Allora ve lo dico io: la speranza di contribuire alla formazione di cittadini politicamente consapevoli e orientati. Orientati è il contrario di indottrinati. Un insegnamento è buono e valido solo nella misura in cui offra al suo interlocutore gli strumenti intellettuali utili per   Leggi tutto ...

    L’ILLUSIONISTA

    La Camera ha appena approvato una legge elettorale che definire orrida è poco. Niente preferenze, premio di maggioranza spropositato e conferma delle candidature multiple rendono l’Italicum peggiore perfino del famigerato Porcellum. D’Altronde, le leggi elettorali costituiscono da sempre uno strumento di controllo utilizzato dalle élite per sterilizzare la portata potenzialmente dirompente del suffragio universale. Il sistema “misto” appena approvato risponde alla stesse logiche che consigliavano al legislatore ottocentesco di limitare   Leggi tutto ...

    LA BOLDRINI E’ ORAMAI LA CARICATURA DI SE STESSA

    La Boldrini è francamente insopportabile. Al confronto pure Irene Pivetti era un gigante. Ma è mai possibile affidare la guida della Camera ad una figura tanto inadeguata, mediocre e petulante? Cosa c’entra la Boldrini con l’emancipazione delle donne? E’ progressista starnazzare in continuazione contro il pericolo “sessismo”, evocato  ogni due per tre fino a svuotarne completamente il senso e il significato? La Boldrini incarna la fine della politica. Il trionfo   Leggi tutto ...

    UN NUOVO SPETTRO SI AGGIRA PER L’EUROPA

    In calce al mio ultimo articolo sul futuro dell’Europa si è sviluppato una interessantissimo dibattito  (clicca per leggere).  Non sono affatto stupito dal tenore delle critiche, tutte intelligenti e  garbate, che mi sono state rivolte. So che, mentre gli italiani continuano ad essere torturati da una sovrastruttura comunitaria, non è molto popolare prospettare alle vittime di tanta ferocia l’idea di una mutazione benevola del mostro ora dominante. L’Europa di oggi   Leggi tutto ...

    IL PREMIER RENZI DALLE MANI IN TASCA ALLA REALTA’

    Il duro monito di Olli Rehn sui conti pubblici del nostro paese, che de facto apre una nuova procedura di infrazione a nostro carico, lascia intendere che per Renzi la ricreazione è finita e che è già venuto il tempo della responsabilità. Una responsabilità che può essere declinata in due modi, molto differenti tra di loro. Assecondando acriticamente le richieste che provengono da Bruxelles, in ossequio agli impegni che l’Italia ha sottoscritto   Leggi tutto ...

    GLI ANTIEUROPEISTI VERI SONO QUELLI CHE DIFENDONO QUESTO MOSTRO DI UE

    Ieri ho pubblicato un articolo al fine di insinuare il dubbio circa l’esistenza e la praticabilità di una via terza sia rispetto alla criminale difesa dell’Europa così per come essa realmente oggi è, sia in relazione alla diffusa tentazione di rispondere ai gravissimi problemi attuali per il tramite della riscoperta di un nostalgico e aggressivo sciovinismo di ritorno (clicca per leggere). Molti miei lettori, in maniera garbata e argomentata, hanno   Leggi tutto ...

    LA TERZA VIA CHE RIFIUTA TANTO LA DIFESA DELL’ESISTENTE QUANTO IL RITORNO DEL MITO NAZIONALISTA

    Si fa un gran parlare di tagli, sprechi, legge elettorale e altre questioni di contorno, ma non si parla mai degli argomenti veramente importanti e decisivi che condizioneranno la storia futura dell’Europa e del mondo. La vera dicotomia oggi prevalente riguarda due diverse filosofie che ciclicamente si contendono la scena: il nazionalismo e il mondialismo. Mentre il mainstream è impegnato nel presentare agli italiani questioni da pollaio come le riforme   Leggi tutto ...

    POTERE, SINISTRA E MEDIA: LA “SHOCK DISINFORMATION” CHE SDOGANA IL PEGGIORISMO

    Coloro i quali, per formazione culturale o predispozione, non appartengono alla categoria degli economisti che primeggiano nei media generalisti, nelle università e nei consessi esclusivi – talvolta contemporaneamente – potranno rilevare la particolare natura dei progetti di Matteo Renzi e le sofisticate tecniche di comunicazione di massa con cui si stanno dispiegando. Non possedendo il completo ventaglio di elementi per una valutazione approfondita delle infinite variabili insite nelle politiche economiche   Leggi tutto ...

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    E’ IN ATTO UNA...

    Scritto il 19 - lug - 2019

    0 Commenti

    IL GOVERNO TECNICO C’E’...

    Scritto il 15 - lug - 2019

    0 Commenti

    LA CRISI IRREVERSIBILE DEL...

    Scritto il 13 - lug - 2019

    0 Commenti

    DALLA VAL BREMBANA CON...

    Scritto il 12 - lug - 2019

    0 Commenti

    LUSI ED ALTRI ABUSI

    Scritto il 26 - mag - 2012

    0 Commenti

    LA FEDE AI TEMPI...

    Scritto il 1 - gen - 2014

    7 Comment1

    RICHIESTA DI ASILO POLITICO...

    Scritto il 15 - dic - 2013

    4 Comment1

    WHY DOES THE MEDIA...

    Scritto il 18 - nov - 2013

    0 Commenti

    GLI ATTACCHI DI STIGLITZ...

    Scritto il 3 - mag - 2012

    3 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.