BERSANI, GRILLO E IL (MANCATO) BACIO DELLA MANTIDE

    Finalmente ci siamo. Tra poche ore calerà il sipario sull’ipocrita chiacchiericcio che da quasi un mese monopolizza l’attenzione dei nostri media. Finite le consultazioni, archiviato alla voce fantasie estemporanee il governo Pd-M5s, a breve nascerà il solito governicchio consociativo che “tanto serve, in un momento delicato come questo, a rassicurare i mercati e l’Europa che ci guarda (male)”. Chiaro, limpido, Recoaro (clicca per leggere). Che poi il governicchio in questione   Leggi tutto ...

    ATTILA E LA STELLA. GRILLO DA NAPOLITANO

    Per Grillo, novello don Rodrigo, il governo Bersani non s’ha da fare. Di più, il comico alza la posta chiedendo al presidente della Repubblica l’incarico di governo, in alternativa la presidenza della vigilanza Rai e del Copasir. Come tutti i partiti, tanto criticati, il Movimento 5 Stelle si è messo in fila a mercanteggiare, ad elemosinare poltrone con il cappello in mano. Forse Napolitano avrà tirato un sospiro di sollievo,   Leggi tutto ...

    RESISTENZA DI POPOLO CONTRO NEONAZISMO TECNOCRATICO, IL CASO CIPRO

    Il 23 febbraio scorso pubblicavo sul Moralista un pezzo (destinato ad attirare critiche qualificate)  dal titolo eloquente: “Resistenza di popolo contro neonazismo tecnocratico, il nuovo bipolarismo italiano” (clicca per leggere). Sostenevo la tesi che registra con disappunto il superamento della classica dicotomia destra-sinistra, oramai nei fatti chiaramente assorbita da un ventennio di dittatura tecnocratica melliflua e incruenta. Pur riconoscendo cioè come valide e ancora attuali le precondizioni culturali e storiche   Leggi tutto ...

    L’economicidio dell’austerita’, il debito italiano e i PIIGS

    All’Unità d’Italia, nel 1861, dopo la Spedizione dei Mille e le due prime Guerre d’Indipendenza, il 10 luglio 1861 fu promulgato il provvedimento che istituiva il Gran Libro del debito pubblico del Regno d’Italia,  dove confluirono i debiti degli Stati che avevano costituito il nuovo Stato italiano; mentre l’unificazione dei loro debiti fu stabilita con una legge successiva del 4 agosto. Nonostante la difficoltà nel reperire dati relativamente ai primi   Leggi tutto ...

    L’IDIOTA

    Quando Dostoevskij scrisse uno dei suoi migliori capolavori, l’Idiota, Mario Monti non era ancora nato. Tale circostanza prova l’assoluta genialità dello scrittore russo, capace di partorire uno splendido romanzo senza ispirarsi fin dal titolo ad  una figura che, più di qualsiasi altra, avrebbe potuto favorirne la genesi. Arrivato alla guida del Paese in uno dei momenti più irrazionali della storia della Repubblica, Mario Monti è sbarcato in Italia accompagnato da   Leggi tutto ...

    ELOGIO DELLA RADICALITA’

    Il problema che affligge il Movimento 5 stelle non riguarda la presenza ingombrante del suo fondatore Grillo o della mente razionale Casaleggio. A nessuno fra i milioni di cittadini che hanno scelto il partito dell’ex comico genovese gliene frega niente di sapere cosa pensa Vito Crimi, Kiss Me Licia, Roberta Lombardi o Toro Seduto. Il Movimento 5 stelle ha conquistato quasi esclusivamente voti di opinione grazie alla radicalità estrema del   Leggi tutto ...

    IL MOVIMENTO 5 STELLE E’ MORTO. EVVIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE!

    Dopo neanche un mese di vita, il movimento 5 stelle è già morto. Impostosi agli occhi della pubblica opinione mondiale in occasione dell’ultima tornata elettorale di fine febbraio, i grillini ci hanno messo circa due settimane per rivelarsi al mondo per quello che sono: quattro straccioni che giocano a fare i Savonarola del nuovo millennio. Arrivati all’interno del parlamento con finalità bellicose (“lo apriremo come una scatoletta di tonno”), i   Leggi tutto ...

    Il 100% di errore nelle previsioni è accettabile per il F.M.I.

    Immaginate di avere mal di testa e che qualche economista vi dica che si può curare il mal di testa sbattendola contro un muro. Quindi battete debitamente la testa contro il muro di mattoni più vicino e non solo fa male (forse con un versamento di sangue a seconda della gravità del colpo), ma si nota che il mal di testa peggiora. L’economista conclude poi che non avete colpito con   Leggi tutto ...

    IL BUNKER DI ADOLF DRAGHI

    Non è più il momento di scherzare. La Grecia vive una catastrofe umanitaria, la disoccupazione nei Paesi della fascia mediterranea si aggira intorno al 20% (con punte del 50% per i giovani), i suicidi sono diventati macabra routine e perfino alcuni colleghi giornalisti, invecchiati senza mai raggiungere l’agognata dignità retributiva, si arrendono al dolore chiudendo la partita con la vita con un colpo di pistola alla tempia (clicca per leggere).   Leggi tutto ...

    GARANTITI E GIUSTIZIATI

    E’ giunto il momento di ripensare in profondità alle categorie di garantismo e giustizialismo. Da venti anni appesi alle vertenze giudiziarie di Berlusconi, gli italiani sono stati indotti a dividersi tra innocentisti e colpevolisti, ingrassando così di volta in volta le fila ora degli uni ora degli altri. Questo derby permanente, che vede contrapporsi il caimano alle toghe rosse, serve nei fatti a  cristallizzare un equilibrio complessivo che esula dall’oggetto   Leggi tutto ...

    DALLA FINE DEL MONDO

    I cardinali riuniti in conclave hanno scelto il nuovo Vescovo di Roma: l’argentino di origini piemontesi Jorge Mario Bergoglio. All’annuncio dell’Habemus Papam la folla, gremita a Pizza San Pietro, ha subito esultato, per poi trincerarsi in un silenzio interrogativo al nome di Bergoglio, sconosciuto ai più, ed ancora scioglierli in applausi ed incitamenti sentendo il nome scelto dal nuovo papa: Francesco, il santo dei poveri, fino a farsi conquistare definitivamente   Leggi tutto ...

    FORZA PAPA FRANCESCO

    Per la prima volta sale sul soglio di Pietro un Papa sudamericano; per la prima volta il Vescovo di Roma è un gesuita e per la prima volta il neoeletto vicario di Cristo sceglie di chiamarsi Francesco, omaggio evidente ad un grande e importante Santo che amava i poveri e esaltava la grazia celeste insita nell’umiltà. Jorge Mario Bergoglio è un argentino di origini italiane chiamato a guidare la Chiesa   Leggi tutto ...

    LA FINE DEL SETTENNATO DI NAPOLITANO INCORAGGIA  OTTIMISMO

    Negli ultimi sette anni l’Italia è sprofondata in un clima di caos che non risparmia più nulla e nessuno. L’economia è in crisi, la disoccupazione galoppa, la politica è all’angolo, l’informazione avvertita come corrotta e servile mentre le istituzioni appaiono sempre meno credibili. Il declino rapido e drammatico del nostro Paese è coinciso con il settennato del Presidente Napolitano. Esiste un rapporto evidente di causa ed effetto che lega la   Leggi tutto ...

    DAL NEONAZISMO TECNOCRATICO DOVREMO LIBERARCI DA SOLI

    Di fronte alla gravità del quadro contemporaneo, le tensioni sociali e politiche che stanno scuotendo l’Italia sono non solo sono normali, ma vanno considerate perfino salutari. Denotano una capacità di resistenza, una ferrea volontà di rivendicare un principio di dignità da parte di un popolo ferito ma non ancora domo e rassegnato. Sarebbe stato molto più grave, al contrario, registrare una diffusa apatia, un generale senso di smarrimento capace di   Leggi tutto ...

    LA MMT E IL CORRIERE DELLA CALABRIA

    Nel suo ultimo numero, in edicola da Venerdi 8 marzo, il settimanale il Corriere della Calabria ha lodevolmente rilanciato alcuni temi economici di estrema importanza già approfonditi a Reggio di Calabria nel dicembre scorso, in occasione dello svolgimento di una tre giorni di studi finalizzata alla comprensione profonda delle cause che hanno gettato l’Europa intera all’interno di un vortice recessivo che sembra non avere fine. Grazie alla contemporanea presenza di   Leggi tutto ...

    “Abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilita’”. Un falso mito che deve essere sfatato.

    Con l’allungarsi della crisi economico finanziaria iniziata nel 2008, nonché con il suo acuirsi, ci siamo sentiti spesso ripetere che il nostro alto debito, e le condizioni di austerità annesse al suo ridimensionamento, sarebbero determinate dal fatto che in passato abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità, facendo gli “spendaccioni” – saremmo potuti essere formichine, ma abbiamo preferito essere cicale. Oltre la laconicità di tale asserzione, si determina pure   Leggi tutto ...

    NELL’ITALIA DEL DOPO VOTO L’AUSTERITA’ SEMBRA NON AVERE PIU’ PADRI (MA E’ MEGLIO COSI’)

    Che strano il nostro paese. Non più di un anno fa Monti volava nei sondaggi, era la figura in cui gli italiani riponevano più fiducia, i partiti ne subivano il protagonismo, e forse anche il fascino. La parola d’ordine era: austerità! Chiamato al capezzale di un’Italia moribonda (cosi ci è stato detto), il professore spiegava ad un paese attonito, smarrito, che bisognava fare un po’ di sacrifici per risalire la   Leggi tutto ...

    TASSONE DENUNCIA L’INDIGESTA ALLEANZA TRA L’UDC MORENTE E IL MASSONE REAZIONARIO MARIO MONTI

    Ieri si è svolto il Consiglio nazionale dell’Udc, un evento tragicomico preludio della definitiva archiviazione di un partito di cui nessuno, tranne gli stessi congiunti di Casini (in lista o meno), sentirà mai la mancanza. La fine violenta e traumatica della Dc, caduta sotto i colpi unidirezionali delle inchieste del pool di Mani Pulite, ha posto fine all’unità dei cattolici in politica. Nella confusione narcisistica che ha caratterizzato i partiti   Leggi tutto ...

    IN MEMORIA DI HUGO CHAVEZ

    Un oceano scrosciante al “Mundialista”: tamburi battenti, suoni, colori, bandiere agitate al vento. Canta la gente, applaude, la calca s’infiamma, saltella. Maradona non gioca, sorride e si scalda. Cuba, Argentina, Venezuela, vuvuzela a Mar de la Plata. Non è una partita, o se lo è, è una finale, di quelle che traballano le gambe, che ti chiudono lo stomaco e, stavolta, sono migliaia a giocarla. L’ambito trofeo è la giustizia   Leggi tutto ...

    BERLUSCONI? E ADESSO SAMBA!

    Invito i miei lettori a rileggere oggi un pezzo scritto da Il Moralista in data 28/02/2013 e titolato “Tornano a bomba?” (clicca per leggere). Già all’indomani del risultato elettorale, al netto delle manfrine e delle finte alla Garrincha buone per disorientare i polli, non era molto complicato immaginare la volontà dell’oligarchia schiavista sovrannazionale rispetto alla possibili soluzioni da suggerire (rectius: imporre) per comporre la crisi politica che paralizza l’Italia del   Leggi tutto ...

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    LA GEOPOLITICA DEL CORONAVIRUS

    Scritto il 22 - mar - 2020

    0 Commenti

    LA GENEROSITA’ IPOCRITA DEI...

    Scritto il 18 - mar - 2020

    0 Commenti

    NASCE VOX ITALIA TV

    Scritto il 26 - feb - 2020

    2 Commenti

    COME E PERCHE’ VOX...

    Scritto il 18 - feb - 2020

    0 Commenti

    A FURIA DI USARE...

    Scritto il 10 - ott - 2019

    5 Commenti

    MARIO DRAGHI SANTO SUBITO

    Scritto il 7 - set - 2012

    1 Commento

    LA FEDE AI TEMPI...

    Scritto il 1 - gen - 2014

    7 Comment1

    RICHIESTA DI ASILO POLITICO...

    Scritto il 15 - dic - 2013

    4 Comment1

    E SE IL PDL...

    Scritto il 30 - ott - 2012

    2 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.