IL PUGNO DI FERRO NEL GUANTO DI VELLUTO

    Il ministro dal pianto facile, Elsa Fornero, ha cominciato a pianificare una lunga e ben orchestrata ossessione per dare un altro colpo decisivo alla classe lavoratrice. Probabilmente dove fallirono le armate berlusconiane, riusciranno gli ottimati guidati dall’ineffabile Monti. L’ultimo baluardo di civiltà che rende ancora (per poco?) liberi i lavoratori di non sentire quotidianamente sulla propria pelle il ricatto del possibile e arbitrario allontanamento dal posto di lavoro, sta per   Leggi tutto ...

    Categoria: Economia, Editoriale
    ARMIAMOCI E PARTITE

    La manovra è stata approvata. Il cosiddetto decreto “Salva Italia” è passato alla Camera con una larghissima maggioranza. Il decreto in sostanza si limita soltanto a tagliare la spesa pubblica e ad aumentare le tasse, specie per i meno abbienti. Ma siccome secondo “Re Giorgio” Napolitano molti, compresi i disgraziati, devono fare sacrifici, allora diventa tutto più digeribile. Perché se i sacrifici ai poveri li chiede Napolitano, che di sacrifici   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    AVVISI AI NAVIGANTI

    Interessante intervista dell’ineffabile Cazzullo sul Corriere della Sera di oggi ad un Cesare Geronzi in vena di “avvisi ai naviganti”. Il vecchio Cesarone, temutissimo banchiere dai rapporti solidi e trasversalmente consolidati, non se la passa bene anche a causa di una serie di sentenze della magistratura che hanno accertato in sede penale l’ illiceità di alcune condotte a dir poco spregiudicate nella gestione di affari spinosi riguardanti i crac Cirio   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    UN SETTENNATO DA ARCHIVIARE IN FRETTA

    Ho appena finito di ascoltare un’intervista di una troupe di “Servizio pubblico” ad Orazio Fergnani autore di un esposto-querela contro, tra gli altri, il Presidente Napolitano finalizzato all’accertamento dell’eventuale consumazione del reato di Alto tradimento, con l’aggravante dell’ausilio di potenze straniere. Naturalmente, aldilà del merito, tutto finirà in una bolla di sapone, sia perché la costituzione prevede per la messa in stato di accusa del presidente la maggioranza assoluta del   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    AMICI DEL GIAGUARO

    Ripenso con tenerezza a quei poveri illusi che meno di un mese fa festeggiavano sguaiatamente la caduta di Silvio Berlusconi. Costoro, vittime incolpevoli di un sistema mediatico costruito ad arte, vengono volutamente fomentati contro un nemico ridicolo e di comodo. La fine politica di Berlusconi, infatti, lungi dal rappresentare una nuova età dell’oro per la nostra povera italietta, ha soltanto imposto una decisa accelerazione nella direzione dello svuotamento dei nostri   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LA SCATOLA NERA DELLA SECONDA REPUBBLICA

    Prima negavano tutti sdegnati, ora in molti tentano di scaricare su altri alcune gravissime responsabilità. Un cono d’ombra doloso e maleodorante continua ad avvolgere un pezzo fondamentale della nostra storia recente, precisamente quello riguardante il tramonto della prima Repubblica e l’alba della Seconda. Un cambiamento accompagnato dalle bombe mafiose che nel 1992 straziarono i corpi di Falcone, Borsellino e gli uomini della scorta per poi, un anno dopo, colpire il   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Italia
    DIETRO LA MASCHERA

    E’ successo tutto così in fretta da far sì che le impressioni prendessero il sopravvento sul ragionamento e l’emotività sull’analisi. Qualche giorno fa Berlusconi era ancora in sella, le pagine dei principali giornali si affannavano nell’intervistare questa o quella olgettina e le opposizioni preparavano l’alternativa di governo scervellandosi sulle possibili alleanze. Improvvisamente lo scenario cambia radicalmente senza un apparente motivo, escludendo dal novero delle cose degne di nota, le contorsioni   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LA TRAGEDIA DI UN UOMO RIDICOLO

    La parabola di Berlusconi è finita con uno spettacolino degno del personaggio. Ben lontano dalla tragica ma intensa fine di personaggi discussi ma di spessore come Bettino Craxi, Berlusconi esce di scena così come ci era entrato: mercanteggiando. Della sua stagione politica non resterà assolutamente nulla se non lo sbalordito e sbiadito ricordo di chi dimenticherà in fretta questi anni. A meno di un quarto d’ora dalle dimissioni del Premier,   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Politica
    LA BANALITA’ DEL MALE

    La nostra democrazia è finita. Con il complice consenso dei giornali di proprietà delle banche, del presidente della Repubblica Napolitano e di una finta opposizione, incarnata da Bersani, nemica del popolo e amica degli euro strozzini, siamo arrivati al capolinea. Come tutti gli avvenimenti nefasti, capaci di sconvolgere per sempre secoli di conquiste democratiche, il delitto si perfeziona all’interno di una surreale cornice marzulliana e cioè “sottovoce e piano piano”.   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Politica
    AMBIDESTRI

    “Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra…”, cantava l’indimenticato Giorgio Gaber qualche tempo fa. Già, ed oggi, ha ancora senso parlare di destra e sinistra come categorie politiche?, o queste ultime fanno orami parte di schemi novecenteschi superati dalla modernità? Proviamo a fare un minimo di chiarezza. In genere, in tutto il mondo, la parola destra è sinonimo di libero mercato, rispetto per le tradizioni e amor patrio. Per sinistra   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Politica
    MEGLIO IL PRESIDENZIALISMO?

    Ho sempre pensato che andasse rivista l’architettura istituzionale del nostro Paese. Uno dei limiti principali che ha determinato il fallimento della cosiddetta seconda Repubblica è consistito proprio dall’aver eluso un nodo così importante. Dal 1994 gli italiani sono abituati a votare per un candidato premier indicato nella scheda elettorale senza che nessun articolo della nostra costituzione preveda, di contro, l’elezione diretta del Presidente del consiglio, la cui nomina tutt’oggi è   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    IL POTERE, LA TRATTATIVA E I NUOVI POSSIBILI SCENARI

    La verità è una cosa, la forza un’altra e l’opportunità un’altra ancora. La legge in concreto è spesso una sintesi più o meno casuale delle tre categorie sopraindicate. Oggi ha parlato Brusca e ha svelato un presunto segreto che alcuni, tipo Salvatore Borsellino, gridano da tempo. Brusca ha detto che il terminale della trattativa stato-mafia era l’ex ministro dell’interno Nicola Mancino. Mancino ha detto che si tratta di una vendetta   Leggi tutto ...

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    LA GEOPOLITICA DEL CORONAVIRUS

    Scritto il 22 - mar - 2020

    0 Commenti

    LA GENEROSITA’ IPOCRITA DEI...

    Scritto il 18 - mar - 2020

    0 Commenti

    NASCE VOX ITALIA TV

    Scritto il 26 - feb - 2020

    2 Commenti

    COME E PERCHE’ VOX...

    Scritto il 18 - feb - 2020

    0 Commenti

    A FURIA DI USARE...

    Scritto il 10 - ott - 2019

    5 Commenti

    LE PRIMARIE DEL PD...

    Scritto il 13 - nov - 2012

    0 Commenti

    IL GIOCO (PERICOLOSO) DELLE...

    Scritto il 10 - ago - 2018

    1 Commento

    LASSINI E IL DIRITTO...

    Scritto il 20 - apr - 2011

    2 Comment1

    TUTTI TRANNE IL PUP

    Scritto il 13 - feb - 2012

    2 Comment1

    PER I SONDAGGISTI STREGONI...

    Scritto il 10 - feb - 2013

    3 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.