LA TRISTE FINE DEL FALSO PROFETA ALEXIS TSIPRAS

    L’era di Tsipras in Grecia è finalmente terminata, ma i danni prodotti dal traditore ellenico si faranno sentire ancora per molti anni. Il leader di Syriza, sedicente “sinistra radicale”, arrivò al potere promettendo ai suoi concittadini una netta discontinuità con un passato fatto di tagli e inutili “sacrifici”. Nel Luglio del 2015, nel pieno cioè di una battaglia che vedeva contrapporsi i legittimi e democratici rappresentanti di un popolo libero   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    LA “NUOVA EUROPA”, IL TRADIMENTO DEI “GIALLOVERDI” E IL BISOGNO DI ORGANIZZARE UNA FORZA AUTENTICAMENTE SOVRANISTA. CI VEDIAMO IL 27 LUGLIO A CIVITANOVA MARCHE CON DIEGO FUSARO

    La migliore sintesi l’ha offerta probabilmente il leader degli antieuropeisti inglesi Nigel Farage: “Giuseppe Conte è un premier che fa non gli interessi dell’Italia ma quelli di Bruxelles, Di Maio e Salvini hanno sbagliato a puntare su di lui”. La nomina infatti di due note arpie come Ursula Von Der Leyen e Christine Lagarde- ai vertici della “nuova Europa” sa di provocazione, per non dire peggio. Eppure Conte è tornato   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    LE FORZE DELLA TERRA CONTRO QUELLE DEL MARE. PERCHE’ CARL SCHMITT NON HA SEMPRE RAGIONE

    Gli ingenui credono che gli equilibri di potere che governano la Terra possano essere modificati da esperti in “solipsismo”, da politici bravi nel confondere il sovranismo con l’autarchia, stupidi cioè fino al punto da ritenere che basti chiudere il mondo al di là del Brennero per risolvere tutti i problemi dell’Italia. Sfortunatamente le cose non stanno così. La globalizzazione è un fatto umano e come tutti i fatti umani è   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    BRUXELLES DELENDA EST

    In questi giorni tanti commentatori si improvvisano esperti di geopolitica sentendosi in dovere di spiegare al popolo perché l’Europa sarebbe l’unica speranza che abbiamo per continuare a contare in un mondo dominato dai “giganti” (Usa, Russia e Cina). Il racconto è suggestivo e in parte efficace perché sembra apparentemente di buon senso. Mica il Liechtenstein può pensare di dire la sua nel mondo globalizzato?, mormora tra sé e sé il   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    PERCHE’ TESSERARSI AL RISORGIMENTO MERIDIONALE PER L’ITALIA

    Cari amici, dalla prossima settimana avvieremo il tesseramento al laboratorio politico/culturale Risorgimento Meridionale per l’Italia (www.risorgimentomeridionale.it), contenitore di pensiero che intende fin da subito provare ad incidere sui processi decisionali. Non per nulla abbiamo deciso di proporre la candidatura a sindaco del filosofo Diego Fusaro (iscritto e, insieme ad altri, ispiratore ideologico del progetto) nella simbolica città di Gioia Tauro sulla scia di un ragionamento che abbiamo già recentemente e   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    QUESTA EUROPA E’ IL MALE. CON BUONA PACE DI PRODI E DEI SUOI COMPARI

    Dimostra di avere un bel coraggio Romano Prodi nel chiedere ai cittadini italiani di esporre, a partire da oggi, una bandiera dell’Europa che testimoni l’amore profondo che lega il nostro popolo alle fredde e ciniche istituzioni comunitarie di stanza a Bruxelles e a Francoforte. E’ un po’ come chiedere ai curdi di sventolare la bandiera del partito di Erdogan, come chiedere a Boris Johnson di sfilare in compagnia di Tony   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LO STRANO CASO DEL DOTTOR BAGNAI E DEL SIGNOR ALBERTO

    A guardarli viene voglia di dare ragione a Jean Jacques Rousseau il quale sosteneva che la “sovranità non si delega, si esercita”. E infatti, i sovranisti veri, quelli che hanno puntato le rispettive fiches elettorali sui vari Claudio Borghi e Alberto Bagnai faranno ora molta fatica a dare torto al grande filosofo ginevrino. Eh si, perché dopo anni passati lodevolmente a spiegare le “bruttezze dell’euro”, i “pericoli insiti nella moneta   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    LA RESA DI THERESA, TUTTI I LIMITI DEL NUOVO RIDICOLO CHAMBERLEIN IN GONNELLA

    Il premier inglese Theresa May sembra un redivivo Neville Chamberlain in gonnella. Come è noto l’imbelle Chamberlain fu promotore e sostenitore durante la conferenza di Monaco del 1938 della cosiddetta politica dell’ “appeseament” (“accomodamento”) nei confronti della Germania di Hitler, di una strategia cioè che mirava a “contenere” le mire espansionistiche del fuhrer di fatto legittimandole e assecondandole. Questo approccio non solo non limitò l’ansia conquistatrice dei tedeschi, ma rinforzò   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    IL GOVERNO IGNORI IL LAMENTO DEI PROFETI DI SVENTURA E VADA AVANTI. L’UNICA COSA DI CUI BISOGNA PAURA E’ LA PAURA STESSA

    In questi giorni tutti i poteri usurai nazionali e sovranazionali sono scesi in campo per demonizzare “l’irresponsabile manovra varata dal governo Conte che mette in pericolo la stabilità del Paese”. Da Draghi a Visco, passando per Juncker, Moscovici e Dombrovskis, in tantissimi hanno sentito il bisogno di indirizzare “diffide” e “ammonimenti” al duo Salvini-Di Maio nella speranza di farli recedere. Perfino tale Marco Buti, oscuro tecnocrate che abita le segrete   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    ADDIO MERKEL, NESSUNO TI RIMPIANGERA’

    Quando il pessimo Barack Obama fu costretto a lasciare il testimone si rivolse ad Angela Merkel dicendo: “lascio a te il compito di difendere i valori liberali nel mondo”. L’ex Presidente “progressista” degli Stati Uniti d’America affidava cioè il suo “testamento politico” nelle mani di un Cancelliere tedesco di destra, strenuo difensore per giunta di un modello “darwiniano” di società dove il debole è costretto a soccombere per soddisfare le   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    MARIO DRAGHI, IMPLACABILE NEMICO DELL’ITALIA, MOSTRA FINALMENTE IL SUO VERO VOLTO

    L’ineffabile Mario Draghi è finalmente uscito allo scoperto, mostrando in pubblico il suo vero volto di garante, agli occhi della speculazione internazionale, del progressivo annichilimento dell’apparato produttivo italiano. Di fronte alle telecamere il nostro banchiere centrale, sempre dipinto da una stampa compiacente come una specie di “eroe nazionale”, ha palesato i suoi peggiori impulsi anti-italiani, schiarandosi di fatto a fianco dei vari Moscovici, Juncker e Dombrovskis, ipocriti gestori di una   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    L’EUROPA, I “GIALLOVERDI” E IL GIOCO DEL “CERINO”

    La politica, come spiegava mirabilmente Machiavelli, è “l’arte della simulazione e della dissimulazione”. Per cui fanno male le anime candide ad assolutizzare concetti espressi da politici costretti dalle circostanze a mascherare con la lingua il proprio pensiero. Non sto facendo, badate bene, “l’elogio dei bugiardi”, in tal caso dovrei conseguentemente elevare Silvio Berlusconi e Matteo Renzi a massimi esempi di virtù, sto dicendo una cosa diversa: si può mentire dicendo   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    I TRE PORCELLINI- JUNCKER, MOSCOVICI E DOMBROVSKIS- ALLL’ASSALTO DELL’ITALIA

    La letterina con il richiamo all’Italia scritta dai cerberi della Ue è puntualmente arrivata.  I vari Juncker, Moscovici e Dombrovskis, in versione tre porcellini, si aspettano che entro oggi il governo italiano “spieghi” il senso di una manovra che secondo i pinocchietti di Bruxelles rappresenta una “gravissima deviazione rispetto alle regole concordate”. Tutto questo ipocrita casino sarebbe giustificato dalla scelta del governo di fissare in finanziaria il rapporto deficit/pil al   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    E’ ORA DI TIRARE FUORI DAI CASSETTI IL FAMOSO “PIANO B”

    E’ ora di tirare fuori dai cassetti il famoso “piano b”, quello che prevede l’uscita repentina dell’Italia dall’euro. I cerberi di Bruxelles, guidati da un ubriacone esperto in paradisi fiscali come Juncker, hanno dichiarato guerra al Belpaese, anticipando di fatto la prossima ufficiale bocciatura della manovra finanziaria appena predisposta dal governo gialloverde. L’asticella del deficit fermatasi a quota 2,4 avrebbe letteralmente mandato in tilt quel manipolo di lestofanti che compone   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    A CHI RISPONDE SERGIO MATTARELLA?

    In questi giorni i cittadini italiani stanno assistendo ad un balletto di nomi, più o meno probabili, riguardanti la figura del futuro premier che uscirà dal cilindro di Di Maio e Salvini, leader dei partiti usciti vincitori nelle urne. I giornali dei padroni, per tutelare meglio gli interessi economici dei rispettivi proprietari, tirano in ballo a casaccio e di continuo le personalità più disparate, orwellianamente definite dal profilo “tecnico”, ovvero   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LA BANALITA’ DEL MALE

    C’è oggi su Repubblica un’ intervista ad un uomo di oltre 92 anni, la maggioranza dei quali passati nel lusso sulle spalle della povera gente; un uomo che era fascista sotto il fascismo, comunista quando il comunismo era forte, trasformatosi infine in feroce neoliberista all’indomani della caduta del Muro. Quest’uomo, che risponde al nome di Giorgio Napolitano, porta su di sé la responsabilità storica di avere contribuito fattivamente, nell’arco di   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    MEGLIO KURZ CHE NIENTE

    Si è votato in Austria e come era ampiamente prevedibile le “destre” hanno fatto un balzo in avanti grazie all’appeal di tale Sebastian Kurz, giovane stella del firmamento politico asburgico capace di risollevare le sorti di un partito popolare prima depresso. I cosiddetti “populisti” del FPOE si piazzano brillantemente al secondo posto, staccando di un’ incollatura il sempre più anemico e inutile partito socialdemocratico. Tutte le altre forze politiche- dai   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    LIBIA: NUOVO SGAMBETTO DI MACRON ALL’ITALIA

    Emmanuel Macron, dopo aver ereditato una geopolitica africana e mediorientale rapsodica, banale e propagandistica, come quella del suo inetto predecessore, sta pensando a un progetto unitario per l’Africa, che si sta già sperimentando in Libia. Parigi, nella nostra vecchia colonia, oggi ha idee in continuità ma anche in rottura con quelle che portarono all’operazione anti-gheddafiana di Nicholas Sarkozy. Nessuno ha ancora analizzato fino in fondo quella particolare ratio del presidente   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    QUALE ALTERNATIVA AL FLAGELLO MONDIALISTA? I LIMITI DEL NAZIONALISMO NELL’ANALISI DI ALEKSANDR DUGIN

    Nell’articolo pubblicato ieri e titolato “Il problema è l’universalismo americano” (clicca per leggere), abbiamo individuato il principale pericolo nella pretesa assolutistica degli Stati Uniti d’America di imporre dappertutto la propria scala delle priorità. Nel nome delle meraviglie della democrazia rappresentativa, di fatto svuotata di senso e contenuto perfino nel cuore dell’Europa schiava dei tecnocrati, gli americani hanno negli ultimi decenni bombardato ovunque allegramente, dall’Afghanistan all’Iraq, seminando tragedie vissute quasi fossero   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    CHI SONO I VERI ANTIEUROPEISTI?

    Bisogna sgombrare il campo da un equivoco che avvelena la comunicazione politica in ogni angolo del Continente: chi sono gli “antieuropeisti”? Molti cittadini, manipolati dalla propaganda incessante, sono portati a credere che gli “antieuropeisti” sono quelli che si rivolgono  ai “partiti populisti”, masse plebee che votano con la “pancia” anziché con la “testa”. Gli “intelligenti”, a leggere gli editoriali di giornalisti “prestigiosi” come l’ex direttore del Sole24Ore Roberto Napoletano, sarebbero   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    E’ IN ATTO UNA...

    Scritto il 19 - lug - 2019

    0 Commenti

    IL GOVERNO TECNICO C’E’...

    Scritto il 15 - lug - 2019

    0 Commenti

    LA CRISI IRREVERSIBILE DEL...

    Scritto il 13 - lug - 2019

    0 Commenti

    DALLA VAL BREMBANA CON...

    Scritto il 12 - lug - 2019

    0 Commenti

    L’UE SI ACCORGE CHE...

    Scritto il 24 - nov - 2013

    3 Comment1

    MIELI, SCHIVELBUSCH E I...

    Scritto il 21 - dic - 2013

    4 Comment1

    ANGOLA, TEATRO DI BARBARE...

    Scritto il 10 - giu - 2012

    0 Commenti

    MARIO MONTI NON SA...

    Scritto il 23 - gen - 2013

    4 Comment1

    CHI CRITICA MATTARELLA E’...

    Scritto il 8 - ago - 2018

    0 Commenti

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.