CHI SONO I VERI ANTIEUROPEISTI?

    Bisogna sgombrare il campo da un equivoco che avvelena la comunicazione politica in ogni angolo del Continente: chi sono gli “antieuropeisti”? Molti cittadini, manipolati dalla propaganda incessante, sono portati a credere che gli “antieuropeisti” sono quelli che si rivolgono  ai “partiti populisti”, masse plebee che votano con la “pancia” anziché con la “testa”. Gli “intelligenti”, a leggere gli editoriali di giornalisti “prestigiosi” come l’ex direttore del Sole24Ore Roberto Napoletano, sarebbero   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    IL PINOCCHIETTO RENZI, ORA MOLLATO DAI POTERI FORTI, RIUSCIRA’ A DIVENTARE UN “BAMBINO VERO”?

    Premetto che a me Renzi non è mai piaciuto. Innalzato sul trono di Palazzo Chigi per volere di Napolitano, garante dello svuotamento del benessere italiano in nome e per conto di luciferine massonerie sovranazionali, il bulletto di Firenze ha avallato durante il suo mandato tutte le richieste provenienti dai suoi occulti danti causa. Dall’approvazione del Jobs Act al tentativo di riformare la Costituzione italiana in coerenza con quanto auspicato nel   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    IL CREPUSCOLO DEL LAGER EUROPEO

    Il lager europeo, per fortuna, sta per esplodere. Il 2017 decreterà senza ombra di dubbio la fine di questa indegna e malvagia impalcatura comunitaria, governata da un manipolo di assassini in guanti bianchi. Merkel, Draghi, Juncker e Moscovici sono oramai entrati nei panni “dell’ultimo giapponese”, strenui difensori di un sistema di potere già morto e sepolto. Il vento del cambiamento non si può arrestare, favorito anche dalla miopia di personaggi   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    CHI NON CREDE NEL SOVRANISMO PER CONVINZIONE, LO FACCIA PER NECESSITA’ E COSTRIZIONE

    Cerchiamo di fare una analisi obiettiva che prenda in considerazione i possibili futuri scenari che riguarderanno l’Italia e l’Europa. Fino ad oggi ha prevalso una sterile retorica “europeista”, pronta a lodare a prescindere tutte le scelte di indirizzo chiamate a rafforzare le istituzioni comunitarie. Da un lato istituzioni antidemocratiche come la Ue bacchettano di continuo i singoli governi democraticamente eletti dai rispettivi popoli, dall’altro lo spauracchio dei “mercati”- braccio armato   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    CHI SIETE VOI PER GIUDICARE?

    C’è una cosa importante che le cosiddette “elite” ancora non hanno ben compreso nonostante la tranvata appena subita per mano di Donald Trump; una cosa che riguarda aspetti dello stare insieme essenziali e allo stesso tempo pre-politici; una cosa che, in buona sostanza, è alla base del disorientamento che attraversa alcuni mondi autoreferenziali e luccicanti, abitati dai soliti soloni che tra un prosecco e l’altro discutono con la “erre moscia”   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    CONTRO IL NEMICO NAZISTA DI STANZA A BRUXELLES NON SONO AMMESSE DIVISIONI. RENZI TENGA IL PUNTO

    In questi giorni Renzi, per chiari motivi elettorali, ha avuto il coraggio di difendere la sovranità italiana rispetto alle continue e arroganti intrusioni che provengono dai tecno-nazisti di Bruxelles: “mandino pure la letterina di richiamo”, ha dichiarato con aria finalmente dignitosa e sfottente il nostro premier con l’obiettivo di sfidare il gotha massonico che tiene in pugno il Vecchio Continente. La posizione odierna del Pd, che finalmente capisce adesso quello   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    IL PROBLEMA SONO “I MODERATI”

    Il problema sono “i moderati”. Da venti anni a questa parte i “moderati” hanno regalato la sovranità nazionale ad un manipolo di tecnocrati europei senza legittimazione democratica; hanno impoverito gran parte della popolazione adottando misure di austerità folli sotto il profilo macroeconomico e criminali sotto quello sociale; hanno cancellato un secolo fatto di conquiste e di acquisizione di diritti in materia di lavoro e di sicurezza sociale; hanno posto le   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Esteri, Politica
    I NUOVI NAZISTI, COME OGNI DEMONIO CHE SI RISPETTI, GOVERNANO PER MEZZO DELLA MANIPOLAZIONE DI MASSA

    Per realizzare una vera rivoluzione che scardini il sistema odierno fondato sullo schiavismo e sulla menzogna è necessario che ogni singolo oppresso impari a modificare il proprio approccio verso l’esterno. Quanti sono oggi, in Italia e in Europa, le vittime di un sistema nazifascista che utilizza l’austerità economica al posto dell’olio di ricino? E perché tutte queste povere vittime non reagiscono pur conoscendo i nomi dei rispettivi instancabili torturatori? Mario   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    GRILLO SI E’ VENDUTO E SALVINI NON E’ ALL’ALTEZZA. CHI SALVERA’ GLI ITALIANI DALLA FURIA DEI NAZISTI TECNOCRATICI?

    Sull’esempio inglese tanti popoli europei sperano ora di riuscire a liberarsi dalla morsa del nazismo tecnocratico e riconquistare la dignità e la libertà tristemente perdute.  I vari Merkel, Draghi, Schaeuble e Juncker sono nel panico, preoccupati dal dilagare di movimenti “euroscettici” (eufemismo) pronti a regolare i conti una volta  e per sempre con una masnada di volgari burocrati manovrati da un circuito usuraio che opera su scala planetaria. La lotta   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    QUANDO LA DISINFORMAZIONE MEDIATICA NON BASTA PIU’ INIZIA LA STAGIONE DELLE BOMBE E DELLE STRAGI

    Centinaia di migliaia di cittadini europei vivono condizioni di miseria pressoché assoluta, privati di qualsiasi tipo di reddito e soggiogati da una disoccupazione galoppante che spaventa, paralizza e annienta generazioni intere. Di converso esiste una ristretta cerchia di super-privilegiati, composta da proprietari di Tv e giornali, banchieri, grandi industriali e titolari di compagnie di assicurazione, che ingrassa e banchetta proprio sulle disgrazie di una massa piegata e afflitta dalla depressione   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LA GERMANIA PREDICA EUROPEISMO MA LAVORA CONCRETAMENTE IN FAVORE DEL RITORNO DEL NAZISMO

    Visto che la classe dirigente “responsabile”, ben rappresentata da Angela Merkel e Mario Draghi, ha favorito la costruzione e la sedimentazione di un equilibrio europeo e globale basato sulla rapina, sul sopruso e sull’imbroglio, guidando per giunta un processo di doloso impoverimento materiale e immateriale delle classi medie e proletarie che vivono in Occidente, sono fiero di comunicarvi che è finalmente arrivato il momento di assegnare responsabilità di governo a   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LA RISCOPERTA DI UN SANO PATRIOTTISMO QUALE UNICO ANTIDOTO AL CONSOLIDAMENTO DEL TECNONAZISMO EUROPEO

    L’attuale governance europea è intrisa di nazismo. Un nazismo nuovo, imbellettato e ipocrita, ma sempre di nazismo si tratta. Se per nazismo intendiamo una volontà sadica di sterminio delle fasce più deboli, è impossibile negare la natura intrinsecamente hitleriana dell’ odierna Unione Europea. In Paesi come la Grecia le politiche naziste perpetrate sotto l’occhio vigile di Merkel, Schaeuble e Draghi hanno comportato un numero considerevole di suicidi, morti per malattie   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Politica
    RENZI SCELGA: O CON GUTGELD, MCKINSEY E LA FINANZA MASSONICA GLOBALIZZATA, O CON IL POPOLO SOVRANO

    Facciamo un po’ di ordine nella speranza di capire meglio cosa sta succedendo tra il governo italiano di Matteo Renzi e la commissione europea guidata dal nazista tecnocratico Juncker. Dopo anni passati ad accettare in maniera supina e con il capo coperto di cenere gli ordini impartiti da una serie di nipotini di Hitler asserragliati tra Bruxelles, Berlino e Francoforte, l’Italia di Renzi sembra (perlomeno a parole) avere riscoperto il   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    COSA SI NASCONDE PER DAVVERO DIETRO LO SCONTRO JUNCKER-RENZI?

    Il 14 gennaio scorso, sulle pagine de Il Moralista, ho pubblicato un pezzo che chiarisce quali siano i veri centri decisionali in grado di condizionare le scelte dei diversi premier che si sono formalmente succeduti alla guida del Belpaese dal 1992 fino ai giorni nostri (clicca per leggere). Una analisi che, credo, non concede nulla al “complottismo”, limitandosi ad evidenziare alcuni dati di fatto confermati in questi giorni pure dal   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Politica
    DIFENDERE LA DEMOCRAZIA DALLE GRINFIE DEL CAPITALE FINANZIARIO GLOBALIZZATO

    Mettiamola così: o comandano i rappresentanti eletti dal popolo sovrano per il tramite di libere elezioni o comandano gli amministratori delegati del grande capitale finanziario per mezzo di tecnocrati ammaestrati alla Draghi o Juncker. Il primo nodo che bisogna sciogliere è questo. La dicotomia destra/sinistra, ammesso esista ancora, andrà semmai affrontata in un secondo momento. La politica, per contare, deve poter incidere; e per incidere deve possedere gli strumenti per   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LA FINE DELLA GRECIA COME STATO INDIPENDENTE E SOVRANO IMPONE UN RAPIDO CAMBIO DI PASSO E PROSPETTIVA

    Cari amici, la capitolazione di Tsipras ha oggettivamente cambiato il quadro geopolitico. Prima del tradimento del volere del popolo greco, espresso in maniera inequivocabile tramite referendum, era ancora possibile comprendere la posizione di tutti quelli che, pur non negando le storture insite nell’attuale costruzione comunitaria, continuavano a dirsi convinti di vivere all’interno di una cornice istituzionale improntata al rispetto delle regole democratiche e dello stato di diritto. Oggi, chiarito che   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    I GRECI IGNORANO IL CANTO DELLE SIRENE DIFENDENDO LA DEMOCRAZIA IN NOME E PER CONTO DI TUTTI I POPOLI D’EUROPA

    Il popolo greco non si è lasciato intimidire dalle infami minacce veicolate dai “padroni del vapore” in questi ultimi giorni. I vari Draghi, Merkel, Hollande, Renzi e Schulz, garanti di quel potere finanziario che sovraintende la manipolazione di quello mediatico, hanno perso. I greci hanno rifiutato di sottoscrivere un accordo indegno, dimostrando come la democrazia conservi anticorpi speciali e inaspettati pronti ad entrare in azione di fronte a tentativi diretti   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri, Politica
    IL PARLAMENTO GRECO VARA UNA COMMISSIONE DI INCHIESTA CHE INDAGHI SULL’OPERATO DEI PRECEDENTI GOVERNI. UN ESEMPIO DA IMITARE

    Come è evidente a tutti quelli che non sono in cattiva fede, l’attuale costruzione europea è incompatibile con il rispetto della democrazia e della volontà popolare. Il Partito Popolare Europeo, insieme al Partito Socialista ed altre forze minori definite con ironia orwelliana “responsabili”, forma un monolite di potere che impone dappertutto le stesse scellerate linee di indirizzo politico. I sedicenti socialisti Renzi e Hollande, ad esempio, in cosa divergono dai   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    NON BASTA UNA LETTURA ECONOMICISTICA DELLA REALTA’ PER COMBATTERE IL NAZISMO TECNOCRATICO

    In passato alcuni lettori mi hanno contestato l’utilizzo dell’espressione “nazisti tecnocratici” in riferimento a certi personaggi che condizionano le leve di potere in Europa. Il tempo, sempre galantuomo, si è preso la briga di validare alcune mie passate intuizioni, rendendo sempre più palesi e scoperte le pulsioni omicidiarie che attraversano il Vecchio Continente. Preliminarmente tengo a precisare i contorni della mia analisi, conoscendo perfettamente le differenze che intercorrono tra il   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Politica
    VI SIETE CHIESTI PERCHE’ I NAZISTI TECNOCRATICI DRAGHI E SCHAEUBLE SPINGANO LA GRECIA FUORI DALL’EURO?

    In Europa esistono fondamentalmente due posizioni nei confronti del governo guidato da Tsipras. Da una parte ci sono gli europeisti ordo-liberisti alla Jean Claude Juncker che cercano di salvaguardare le politiche di austerità insieme all’unità della zona euro; dall’altra ci sono gli ordo-liberisti a trazione più spiccatamente neonazista come Wolfang Schaeuble che spingono la Grecia fuori dall’euro pur di non mettere minimamente in discussione le politiche in voga nel resto   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    LA GEOPOLITICA DEL CORONAVIRUS

    Scritto il 22 - mar - 2020

    0 Commenti

    LA GENEROSITA’ IPOCRITA DEI...

    Scritto il 18 - mar - 2020

    0 Commenti

    NASCE VOX ITALIA TV

    Scritto il 26 - feb - 2020

    0 Commenti

    COME E PERCHE’ VOX...

    Scritto il 18 - feb - 2020

    0 Commenti

    A FURIA DI USARE...

    Scritto il 10 - ott - 2019

    5 Commenti

    SI E’ FERMATA UNA...

    Scritto il 24 - apr - 2013

    11 Comment1

    LA FINE PAVIDA E...

    Scritto il 2 - ott - 2013

    28 Comment1

    MARIO DRAGHI HA APERTO...

    Scritto il 29 - gen - 2015

    9 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.