CHI VOLESSE VOTARE ALLE PRIMARIE DEL PD FAREBBE BENE A SCEGLIERE PIPPO CIVATI. A CONTI FATTI, IL MENO PEGGIO

    Se fossi un elettore del Pd (e grazie a Dio non lo sono), alle primarie in programma domenica 8 dicembre voterei per Pippo Civati. Il giovane parlamentare monzese non brilla certo per la profondità del suo pensiero politico (clicca per leggere), ma in compenso è l’unico che dice con chiarezza che il governo Letta è incompatibile con l’interesse del Paese. Non è molto ma, di questi tempi, bisogna sapersi accontentare.   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    AL VIA LA “GROSSE KOALITION” TEDESCA, PIETRA TOMBALE SULLE ASPETTATIVE DI CAMBIAMENTO

    Dopo una lunga gestazione la Cdu di Angela Merkel e la Spd di Sigmar Gabriel hanno trovato un accordo al ribasso. Per i prossimi quattro anni la Germania sarà governata da una Grosse Koalition pressoché identica a quella già sperimentata dal 2005 al 2009. A leggere la sintesi del “manifesto d’intesa” proposta dallo Spiegel e rilanciata dal sito vocidallagermania non si sa se ridere o piangere (clicca per leggere). Tutti   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    LA CRISI NON E’ FIGLIA DEL PECCATO ORIGINALE. L’OTTIMO BAGNAI NEGLI STUDI DI SANTORO

    Da tempo non riesco a guardare i nostri principali talk show dedicati all’approfondimento politico senza provare conati di vomito. A parte la Gabbia di Paragone, il resto del panorama è nella migliore delle ipotesi desolante. Programmi come Ballarò di Floris e Otto e Mezzo di Gruber, poi, non hanno nulla da invidiare all’istituto Luce di mussoliniana memoria. Banalità, pensiero unico a difesa degli interessi della tecnocrazia nazista che guida la   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    BASTA CATASTROFISMI, LA RIPRESA E’ IMMINENTE. PAROLA DI MOODY’S

    Tutti i dati reali confermano il progressivo disfacimento del sistema Italia così come ampiamente pianificato dalla massoneria reazionaria che, sotto lo sguardo vigile del Venerabile Draghi, ha inteso ridisegnare il volto dell’Europa occidentale scegliendo a mente fredda di permettere alla sola Germania di conservare una struttura produttiva degna di questa nome. Gli altri Paesi che compongono l’area euro, specie quelli mediterranei, dovranno presto limitarsi a fornire manodopera a basso costo   Leggi tutto ...

    REIMPRESA LAVORA ALLA CREAZIONE DI UN NUOVO MOVIMENTO POLITICO “SOVRANISTA”

    Domenica 13 ottobre, a Roma, all’interno di una cornice suggestiva con vista sui Fori Imperiali, si è tenuta una conferenza organizzata dall’associazione Reimpresa guidata da Rossella Giavarini. Un incontro partecipato e interessante, destinato ad analizzare le cause di una crisi che sembra non avere fine. La giornata si è articolata in due distinte sessioni di lavoro. Nel corso della mattinata si sono susseguite le relazioni, tra gli altri, dell’ex direttore   Leggi tutto ...

    Categoria: Attualità
    CHI SOSTIENE MISURE “ANTIUMANE” NON SI CHIAMA “MODERATO”. SI CHIAMA NAZISTA

    In questi ultimi giorni abbiamo assistito stupefatti ad un profluvio di ipocrisie, vigliaccate e menzogne. Fra tutte le falsità ascoltate nelle ultime ore, ce n’è una che mi ha indignato particolarmente. Quella cioè tendente ad accreditare l’idea di una imminente “rinascita” della Dc, propiziata dal “responsabile” accordo fra due “moderati doc” come Enrico Letta e Angelino Alfano avvenuto sotto lo sguardo commosso e severo di Giorgio Napolitano, re d’Italia e   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LASCIARSI CORROMPERE DALLE ELITE CONVIENE?

    Da decenni alcuni soloni spiegano alle sinistre che per vincere devono attuare politiche di destra. Lo sforzo principale profuso da un numero imprecisato di pseudo-politologi, pagati profumatamente dai soliti centri finanziari che controllano i media, consiste proprio nell’invitare continuamente le classi dirigenti progressiste a massacrare gli ultimi per ingraziarsi le simpatie delle élite. I grandi giornali assegneranno perciò la patente di “responsabile”, “padre della Patria” e “salvatore del sogno europeo”   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Esteri, Politica
    VINCE LA MERKEL. RIAFFIORA IL MITO DELLA SUPREMAZIA GERMANICA

    Dopo avere nutrito il suo popolo con il sangue dei poveri greci, portoghesi, italiani e spagnoli, “Mutti” Merkel passa all’incasso. Le elezioni tedesche confermano lo strapotere elettorale della “culona” venuta dall’est, pronta ora a trasformare definitivamente l’Europa in un immenso lager a cielo aperto. Saranno contenti tutti gli ignavi che, tipo Fassina, aspettavano con ansia il voto in Germania nella speranza irrazionale che qualcosa finalmente cambiasse. Infatti qualcosa cambierà: in   Leggi tutto ...

    Categoria: Lavoro
    IGNAZIO MARINO HA VINTO NONOSTANTE IL PD

    Ignazio Marino è il nuovo sindaco di Roma. Il chirurgo ha battuto Alemanno, ex aennino sfiancato da quinquennio di cattiva amministrazione. Questa tornata amministrativa, ad una lettura superficiale, sembrerebbe ridare fiato ad un Pd uscito frastornato dal voto di febbraio e divisosi in mille rivoli in occasione della rielezione del Presidente della Repubblica, salvo ricompattarsi improvvisamente di fronte all’eterno ritorno di un indiscutibile “fuoriclasse” come Giorgio Napolitano. Dopo Debora Serracchiani,   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    EPIFANI NEI PANNI DI CARONTE

    Quando, all’indomani del risultato elettorale, scrissi che si sarebbe formato un governo delle larghe intese in pochi mi credettero (clicca per leggere). All’epoca Bersani giocava ancora a fare l’alternativo, proponeva otto punti programmatici uno più stupido dell’altro (clicca per leggere) e giurava che mai il Pd avrebbe riproposto una alleanza di governo con un uomo inaffidabile come Berlusconi per donare agli italiani una prospettiva di vero cambiamento. In quella fase,   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    TRISTE IL PAESE NEL QUALE IL PIU’ SOCIALISTA E’ PER DAVVERO BERLUSCONI

    Berlusconi è tornato ad essere chiaramente il dominus della politica italiana ma, lo confesso senza infingimenti, la cosa non mi turba oltremodo. Paradossalmente molti cittadini italiani hanno compreso la capacità distruttiva delle misure di austerità grazie alle invettive di Berlusconi che, in campagna elettorale, ha per primo smascherato il fallimento del governo dei tecnici mentre Bersani e  Fassina ancora giravano il mondo promettendo continuità con l’agenda politica del bocconiano. Analizzando   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    SI E’ FERMATA UNA MACCHINA E NON E’ SCESO NESSUNO. ERA ENRICO LETTA

    Alla fine i poteri forti, quelli che hanno lavorato con astuzia per consentire l’avvio di un nuovo governo Monti senza Monti, hanno deciso di puntare su Enrico Letta.  Per inquadrare il profilo del nipote del felpato e berlusconiano Gianni è possibile prendere a prestito le parole utilizzate da Winston Churchill per liquidare un avversario politico dei suoi tempi: “Davanti al numero 10 di Downing Street si è fermata una macchina   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    LO STRANO CASO DEL DOTTOR BERSANI E DEL SIGNOR PIERLUIGI

    E’ stupefacente la velocità con la quale la classe dirigente italiana, imbevuta di neonazismo tecnocratico, abbia cambiato schema di gioco nell’arco di poche ore. Prima del voto, il ritornello corale che accumunava all’unisono giornali di destra e si sinistra, politicanti pidiellini e piddini, intellettuali della domenica ed economisti provvisti di laurea finta alla Giannino era il seguente: “I sacrifici sono indispensabili per il bene dell’Italia; il governo Monti ha salvato   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Politica
    IL MORALISTA VS DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE: TERZO ROUND

    Continua il vivace “scambio di opinioni” tra Il Moralista e Democrazia Radical Popolare che ha inteso  pubblicare oggi un articolo infelice già dal titolo “Democrazia Radical Popolare e la stoltezza giovanile de  ”Il Moralista” (clicca per leggere). Pensavo che la discussione ironica e maschia fosse apprezzata dalle parti di Drp ma, evidentemente, mi sbagliavo. Come che sia, non credo sia utile né pregevole spostare i termini della discussione su un   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    L’ENNESIMA FIGURACCIA DEL PD PRELUDIO DELLA RIPROPOSIZIONE DI UN GOVERNO CONSOCIATIVO

    Come Il Moralista aveva ampiamente anticipato, i sondaggi pre-elettorali erano chiaramente sciatti o manipolati (clicca per leggere). Purtroppo  anche i migliori editorialisti che, in buona fede, si improvvisano politologi per l’occasione, spesso faticano a sentire il polso di quello che l’ammaccato D’Alema continuerebbe a definire  il “Paese reale”. Esiste una nutrita schiera di uomini di livello, molti dei quali scrivono su testate (fino a ieri) prestigiose, abituati a ragionare di   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Politica
    IL MORALISTA VS DEMOCRAZIA RADICAL POPOLARE: SECONDO ROUND

    Gli amici di Drp, come immaginavo, si sono presi la briga di commentare criticamente il mio articolo dal titolo “Resistenza di popolo contro neonazismo tecnocratico, il nuovo bipolarismo italiano” (clicca per leggere). Lo hanno fatto, come piace anche a noi del Moralista, in termini maschi e chiari, mischiando puntualizzazioni erudite a sillogismi zoppicanti. In ogni caso, preliminarmente, prima cioè di commentare analiticamente ogni rilievo mossomi, ci tengo a dire agli   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Politica
    L’AUSTERITA’ E’ UN VECCHIO PALLINO DEI COMUNISTI

    Il regime tecno-nazista in atto, non mi stancherò mai di denunciarlo, si regge sulla dittatura mediatica. Spesso, molte anime candide arricciano il naso se interpellate sull’argomento, convinte come sono di vivere in un sistema che garantisce la libertà di pensiero e l’effettivo pluralismo delle idee.  In realtà, da molto tempo in Italia vige una sorta di pensiero unico neoliberista che condanna al rogo, con la grave accusa di eresia, chiunque   Leggi tutto ...

    ANCORA SUL GIOVANE TURCO-NAPOLETANO FASSINA, LA FINANZA E LA MASSONERIA

    Nel pezzo di ieri, dedicato in larga parte alle vacanze londinesi del giovane turco Fassina, mi sforzavo di chiarire come gli interessi economici sovranazionali dominanti influissero nelle dinamiche elettorali dei singoli paesi. Non si tratta di un grande segreto per la verità ma, alla luce di alcune piroette di sedicenti progressisti prestati al Pd come Fassina, era utile e corretto ristabilire il profilo di sostanziale e innocua continuità programmatica di   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    STEFANO FASSINA, IL FINANCIAL TIMES E LA SPECULAZIONE MASSONICA GLOBALIZZATA

    Pochi giorni fa Stefano Fassina, responsabile economico del Pd e leader della corrente di “sinistra” del partito (figuratevi quella di destra…), si è recato a Londra per baciare l’anello ai grandi burattinai,  artefici maligni di questa crisi utile per ridisegnare la società occidentale in senso oligarchico. Il damerino Fassina, che solo una informazione popolata da debosciati collusi e a panza piena poteva rappresentare alla stregua di un novello Simòn Bolivar,   Leggi tutto ...

    MONTI NON E’ LIBERISTA NE’ PROGRESSISTA. E’ SOLO UN NEGRIERO

    E’ sbagliato attaccare Monti perché la sua agenda “ripropone dogmi liberisti vecchi di trent’ anni”. Spiego il perché. Per un anno intero, tutte le belle addormentate nel bosco della politica italiana hanno dipinto “supermario” come l’uomo della provvidenza venuto a salvare l’Italia dalla catastrofe. Ora che Mario, “Pinocchio”, Monti è entrato ufficialmente in politica in compagnia dei rodati Fini e Casini, alias il Gatto e la Volpe, i canti di   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    LA GEOPOLITICA DEL CORONAVIRUS

    Scritto il 22 - mar - 2020

    0 Commenti

    LA GENEROSITA’ IPOCRITA DEI...

    Scritto il 18 - mar - 2020

    0 Commenti

    NASCE VOX ITALIA TV

    Scritto il 26 - feb - 2020

    2 Commenti

    COME E PERCHE’ VOX...

    Scritto il 18 - feb - 2020

    0 Commenti

    A FURIA DI USARE...

    Scritto il 10 - ott - 2019

    5 Commenti

    L’INFORMAZIONE NON SERVE

    Scritto il 25 - mag - 2011

    0 Commenti

    VOTARE E’ INUTILE. COSA...

    Scritto il 18 - dic - 2012

    5 Comment1

    LA PADANIA ESISTE (GRAZIE...

    Scritto il 3 - lug - 2012

    0 Commenti

    UNA RIVOLUZIONE DEMOCRATICA A...

    Scritto il 18 - mag - 2013

    9 Comment1

    MOVIMENTO ROOSEVELT: UNA FORZA...

    Scritto il 18 - feb - 2015

    13 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.