Giusto per farvi capire come, con sapienza occulta, i grandi media operano nel mondo “profano” per stabilizzare un equilibrio di potere che impone la supremazia di pochi attraverso l’asservimento di molti. Noi sappiamo che il Pdl, il Pd  e il partitino di Monti, con sfumature diverse, sono in sostanza etero-diretti dalla massoneria reazionaria continentale che parla per bocca di Draghi che si raccorda con il Presidente Napolitano. La piramide, dall’alto verso il basso, finalizzata alla diffusione di un modello sociale feudale e neo-schiavistico, a grandi linee, è così articolata:  élite massoniche globali, cementate all’interno delle cosiddette UR-LODGES, in grado di condizionare i movimenti del capitale finanziario, inopinatamente assurto al ruolo di divinità indiscutibile (i famosi e sfuggenti “mercati” da rassicurare attraverso i  “sacrifici”); burocrati illuminati (penso a Draghi per esempio) imposti in ruoli chiave per ammantare di strumentale tecnicismo scelte ed indirizzi di natura prevalentemente spirituale, filosofica e antropologica (“solo i massoni elitari sono liberi, uguali e fratelli. Il resto è bestiame umano (goym). E come tale va trattato”); Figure istituzionali apicali, spesso elette nei singoli paesi di provenienza tramite procedure formalmente democratiche, che rispondono in realtà non tanto al popolo sovrano quanto alle due categorie sovra-ordinate prima individuate (ricordate la telefonata con la quale Draghi invitava Napolitano a farsi rieleggere?); forze politiche “di sistema” (coincidenti in Italia con i partiti che hanno sostenuto prima il governo Monti e  adesso quello Letta) che esprimono vertici ricattabili e quindi non liberi; principali organi mediatici, spesso direttamente controllati dalla massoneria reazionaria che indica direttori di provata e servile fedeltà come il de Bortoli nascosto raccontato dal massone già piduista Luigi Bisignani (clicca per leggere). Da questa ragnatela scientifica, geometrica e asfissiante, invisibile “ad occhio nudo”, rimangono apparentemente fuori le forze cosiddette “antisistema”. Prendiamo il caso del Movimento 5 Stelle. Che rapporti intercorrono fra l’èlite massonica e reazionaria che persegue finalità classiste ed eugenetiche e il Movimento di Grillo e Casaleggio? E’ possibile rispondere a questa domanda proprio analizzando con lucida freddezza  lo spazio che alcuni noti manganelli di regime, tipo  il Corriere diretto dal già citato de Bortoli, decidono di dedicare alle diverse proposte pubblicate periodicamente sul  blog del comico genovese. Mentre, come è ovvio, l’interessante articolo (clicca per leggere) con il quale ieri Grillo spiegava che il debito pubblico italiano è scoppiato a causa dell’improvvida decisione presa nel 1981 di separare il Tesoro dalla Banca d’Italia ha trovato pochissima eco sui grandi media controllati dalla massoneria elitaria,  l’involuto pezzo odierno (clicca per leggere), che ripropone la solita litania sugli “sprechi della Casta”,  è rilanciato guarda caso a tutta pagina e con grandissima ed entusiastica evidenza anche e soprattutto da siti come “corriere.it” (clicca per leggere). E’ chiaro il gioco delle parti in commedia? Ognuno recita il suo compitino per tutelare, facendo finta di colpirlo, un equilibrio di insieme che garantisce tutti i partecipanti di questo orwelliano Grande Fratello. Grillo dovrebbe smetterla di dichiarare solo le cose che, secondo i suoi schemi, “il popolo è in grado di capire” (approccio anch’esso alquanto elitario e classista). La virtù è premio a se stessa. D’altronde,  nessun cambiamento epocale si è mai affermato sulle ali spennacchiate di un opportunismo strabico, spiccio e contingente.

    Francesco Maria Toscano

    24/07/2013

    Categorie: Politica

    7 Commenti

    1. Grillo Parlante scrive:

      Completamente d’accordo con te, quando sostieni che “Grillo dovrebbe smetterla di dichiarare solo le cose che, secondo i suoi schemi, il popolo è in grado di capire”.

    2. [...] Giusto per farvi capire come, con sapienza occulta, i grandi media operano nel mondo “profano” per stabilizzare un equilibrio di potere che impone la supremazia di pochi attraverso l’asservimento di molti. Noi sappiamo che il Pdl, il Pd  e il partitino di Monti, con sfumature diverse, sono in sostanza etero-diretti dalla massoneria reazionaria continentale che parla per bocca di Draghi che si raccorda con il Presidente Napolitano. La piramide, dall’alto verso il basso, finalizzata alla diffusione di un modello sociale feudale e neo-schiavistico, a grandi linee, è così articolata:  élite massoniche globali, cementate all’interno delle cosiddette UR-LODGES, in grado di condizionare Leggi la notizia [...]

    3. Marco Giannini scrive:

      Io penso che prema su “sprechi, costi politica ecc” per motivi tattico-comunicativi-elettorali.
      Di certo oggi non ha seguito il mio consiglio. Quando ho detto di esser più culturale e meno aggressivo non intendevo citare Ercole pur di parlare di letame. Intendevo affondare i colpi, come ieri sull’ economia, magari spesso stimolando alla parola i più colti che ha intorno in merito a tematiche culturali in senso stretto. Economicamente parlando vorrei anche io la MMT (anche se ho appena iniziato a studiarla sul serio so da sempre che ha permesso all’Argentina anni di crescita all’8%) ma intanto mi accontenterei di ciò che dice Stiglitz (pezzo sul sito del GOD) e cioè una bella redistribuzione e, aggiungo io, una politica espansiva.

      • davide scrive:

        ma perché sei ancora convinto che gillo sia a favore di Keynes? poi mi spieghi come si fa a coniugare la decrescita felice di cui si vantano tanto grillo e tutto il m5s, con le politiche keynesiane

    4. Silver Price scrive:

      “IL ‘’TESTAMENTO SPIRITUALE” DI PADRE AMORTH, IL PIÙ FAMOSO ESORCISTA DEL MONDO – 2. “IL NOSTRO MONDO È GESTITO DA 7-8 PERSONE CHE HANNO IN MANO I QUATTRINI. MONTI NON PER NIENTE È STATO MESSO SU DA UN MASSONE! PERCHÉ NAPOLITANO È MASSONE. PER ESSERE ARRIVATO COSÌ, DI COLPO, SOLO CON LA POTENZA DELLA MASSONERIA” – 3. LA MASSONERIA IN VATICANO: HA CACCIATO GOTTI TEDESCHI (OPUS DEI) DALLO IOR” – 4. ‘’NON VORREI CHE IL NUOVO PONTEFICE FACESSE LA STESSA FINE DI PAPA LUCIANI” – 5. “OBAMA COMANDA? MACCHÉ! I POLITICI SONO TUTTI SOGGETTI ALLA MASSONERIA”, pezzo per DAGOSPIA del 19 marzo 2013 (clicca per leggere).

    5. xacc scrive:

      Vabbè spesso i complottisti tendono a esagerare ma non ridicolizziamo certe cose dai.

    Commenta


    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    MACRON E’ IL FIGLIOCCIO...

    Scritto il 24 - apr - 2017

    3 Commenti

    I VERI NAZISTI STANNO...

    Scritto il 23 - apr - 2017

    0 Commenti

    BASTONE E MANIPOLAZIONE SONO...

    Scritto il 22 - apr - 2017

    0 Commenti

    LA DEMOCRAZIA FORMALE E’...

    Scritto il 10 - apr - 2017

    2 Commenti

    RENZI, L’INNOVATORE AMBIGUO

    Scritto il 12 - dic - 2013

    7 Comment1

    VIENI AVANTI FASSINA!

    Scritto il 20 - dic - 2013

    9 Comment1

    IL MISTERO DI MICHELE...

    Scritto il 30 - giu - 2013

    4 Comment1

    FORZA PAPA FRANCESCO

    Scritto il 14 - mar - 2013

    5 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.