untitledOggi, salvo sorprese dell’ultima ora, Sergio Mattarella sarà eletto Presidente della Repubblica. I dispensatori di bava, specie che vive solitamente all’interno delle redazioni dei quotidiani principali, hanno già mostrato i primi evidenti segni di ipersalivazione. Mattarella è già stato trasfigurato in “statista sobrio, legalitario, serio, con un alto senso delle istituzioni e di bella presenza”. A breve i famosi retroscenisti scriveranno pure che il nostro amatissimo nuovo Presidente (apprezzato dal 112% degli italiani) cammina sulle acque dello stretto di Messina, circostanza vera ma smentita dal diretto interessato in quanto uomo notoriamente schivo e riservato”. Fino a ieri, fino a quando cioè il Venerabile Draghi non aveva ancora consentito l’accesso di Renzi presso una delle più prestigiose Ur-Lodge del pianeta, tutti i pensosi editorialisti italiani spiegavano contriti quanto fosse importante per l’Italia “eleggere un nuovo Presidente che, al pari di Napolitano, potesse rapportarsi in maniera paritaria con i grandi della Terra. Un Presidente, cioè, forte di un indiscutibile profilo internazionale in grado di mettere l’Italia al riparo della furia dei mercati”. Ora, con tutto il rispetto per Mattarella, non ci pare che l’ex ministro Dc risponda perfettamente all’identikit preparato dai migliori politologi in tempi non sospetti. Non soltanto abbiamo motivo di ritenere che i vari Merkel, Hollande e Obama non sappiano neppure chi sia Mattarella (“Who is Mazzarella?”), ma, cosa ancor più grave, perfino tanti Parlamentari italiani non riescono ancora ad associare con certezza il nome ad un volto. Scommetto però che in questo caso i vari Polito e Massimo Franco non scriveranno nessun editoriale per denunciare il rischio di “innervosire i mercati”. Perché? Perché Mattarella è stato indicato da Draghi; e Draghi, molto casualmente, gode in Italia di ottima stampa. A parte le pantomime buone per raggirare gli ingenui, l’operazione portata a termine con astuzia dal capo della Bce è chiarissima. Il defunto patto del Nazareno, amplificato ad arte da certa stampa, univa in realtà due debolezze. Due parvenu, Renzi e Berlusconi, estranei ai circoli massonici più elitari ed esclusivi, avevano deciso di stipulare un patto potenzialmente in grado di affrancarli in parte dal controllo delle Ur-Lodges più importanti. Tale accordo, che esprimeva come garante un massone casereccio e di basso livello come Denis Verdini, non poteva reggere di fronte all’offensiva di un peso massimo del livello del Venerabile Draghi. E infatti non ha retto. A Renzi del “Nazareno” non è mai importato un fico secco. Il nostro spregiudicato Rottamatore  ha semplicemente usato il decadente Berlusconi per aumentare il suo potere contrattuale nei confronti dell’aristocrazia massonica sovranazionale. “O fate entrare in Loggia anche me”, questo lo spirito con il quale Renzi ha vissuto lo strumentale abbraccio con il Biscione, “oppure io riabilito il puzzone e comincio a menare fendenti contro l’Europa dei burocrati”. Alla fine Renzi ha ottenuto con il ricatto quello che voleva: a breve infatti il pinocchietto fiorentino verrà ritualmente iniziato presso una delle Ur-Lodge più influenti del globo terracqueo. Quale? A questa domanda non è facile rispondere con certezza. Confido nel fatto che nelle prossime ore i fratelli di Grande Oriente Democratico (clicca per leggere) possano circostanziare da par loro l’intera faccenda. Nel frattempo, però, è già possibile avanzare delle ragionate supposizioni anche usando strumenti ermeneutici in parte “profani”. Gioele Magaldi, in una intervista rilasciata oggi al sito Fan-Page che ha già fatto il giro della rete (clicca per ascoltare), ha squarciato il velo predisposto dal Presidente della Bce. Sappiamo quindi con certezza che Renzi entrerà in una delle Ur-Lodges già frequentate dal pluricitato Draghi. Come sanno tutti quelli che hanno letto il libro “Massoni” (Chiarelettere editore), Mario Draghi è organico alla seguenti superlogge: “Three Eyes”, “Der Ring”, “Edmunde Burke”, “Compass Star Rose” e “Pan-Europa”. E’ naturale quindi pensare che Renzi si appresti ad entrare in una di queste cinque Ur-Lodges. Si, ma in quale fra queste? La faccenda si fa ora oggettivamente più complicata. Il caso però è venuto in mio aiuto. Oggi ho incontrato un mio vecchio amico, già potente ai tempi della prima Repubblica, il quale con aria divertita mi ha detto: “Ho letto il tuo ultimo articolo (clicca per leggere) e l’ho trovato sapiente. Per questo voglio darti un indizio utile per approfondire la faccenda”. “Bene, sono tutti orecchi”, rispondo io fingendo di stare al gioco. “Volgi lo sguardo verso la Francia, vedrai che non sbagli…”. La Francia? Perché la Francia? Vuoi vedere che Draghi sta accompagnando Renzi all’interno di una Loggia a prevalenza francofona? Certo, le Ur-Lodges sono tutte costitutivamente cosmopolite, ma questo non significa che alcune di esse non conservino legami speciali con dei territori in particolare. I membri della “Der Ring” per esempio, superloggia di cui Wolfang Schauble è Maestro Venerabile, si riuniscono prevalentemente presso la sede di Francoforte (vedi libro “Massoni”); semplificando al massimo, quindi, si può dire che la Der Ring è una Ur-Lodge a vocazione cosmopolita che esercita una influenza particolare nei paesi di lingua tedesca. A questo punto, volendo dare credito ai consigli dell’amico incontrato per caso, è possibile escludere l’imminente ingresso di Matteo Renzi all’interno di questo specifico consesso massonico. Per le stessi ragioni esulano dal novero delle possibilità anche la Three Eyes e la Edmund Burke, officine latomistiche globalizzate particolarmente radicate nel mondo anglofono. Restano sul tappeto la Compass-Star Rose e la Pan-Europa. In quale delle due farà presto il suo “trionfale ingresso” il nostro “brillante” premier  Matteo Renzi? Si accettano scommesse. Io, in mancanza di certezze, mi affido all’intuito. E l’intuito mi dice che Renzi potrebbe a breve trovarsi in loggia in compagnia di Christine Lagarde, la cui cifra massonica è stata già tratteggiata nelle more dell’indispensabile libro “Massoni, società a responsabilità illimitata…”

    P.s. Invito tutti i lettori de Il Moralista ad iscriversi al “Movimento Roosevelt” in vista del primo congresso nazionale che si terrà a Perugia in data 21 marzo 2015. Il modulo per aderire lo trovate in alto a destra

    Francesco Maria Toscano

    31/01/2015

    Categorie: Editoriale, Politica

    34 Commenti

    1. Sei un GRANDE; un amico incontrato per caso….
      Lunga vita!

    2. pietro esposito scrive:

      Ottimo articolo,ben ponderato,condivido in toto

    3. Cromo scrive:

      L’equinozio di primavera deve assolutamente produrre un
      “Che fare?” di altissimo livello progettuale.

      Io personalmente non sono intenzionato a sopportare
      un altro settennato inutile e dannoso, basta attese
      tattiche, storicamente il momento è questo
      dopo è tardi, lo sapete benissimo tutti.

      L’oscuro Signore, chiuso nella reggia tetra,
      tiene il suo nuovo Anello fra le dita
      ed ogni giorno il suo potere aumenta.

      Si formi presto la Nuova Compagnia
      o l’ombra cupa dalla terra di Mordor
      scenderà su tutti noi, gelida e mortale.

      Questa volta l’Anello sia distrutto
      (e disgregato!)
      altrimenti si formerà di nuovo.

      >Per gli Elfi >(20) >E la Corona oggi?

    4. Nicola Bizzi scrive:

      Concordo anch’io su una probabile iniziazione del “pinocchietto” alla Pan-Europa.
      Sarebbe quindi quantomai opportuno, sia per scongiurare questa eventualità e sia per dare a Renzi un duro colpo, che la magistratura si svegliasse, degnandosi finalmente di portare avanti le numerose denunzie presentate contro di lui da Alessandro Maiorano e dall’Avv. Carlo Taormina, denunzie taciute dai grandi media, ma il cui contenuto parla chiaro: frode, peculato, associazione a delinquere e varie altre ipotesi di reato.
      Un rinvio a giudizio del “pinocchietto” potrebbe portare alla caduta del Governo.

    5. Spartaco scrive:

      Gerald Ford: Hello Milton, l’America in Vietnem, per la prima volta ha perso una guerra. Troppe madri che piangevano i propri figli, era una situazione insostenibile. Non deve più accadere, c’è la terza guerra mondiale che ci aspetta.

      Milton Friedman: Hello Gerald, scusa se te lo dico ma ve la siete cercata. Reclutavate i soldati con il sorteggio. Pensavate di giocare a Bingo!.

      Gerald Ford: Ci sembrava il modo più democratico.

      Milton Friedman: Appunto, sempre i soliti errori. Abolisci la leva obbligatoria, vedrai che verranno i ragazzi stessi a pregarti di partire.

      Gerald Ford: Ma cosa dici, chi è quel matto che vuole morire per la patria.

      Milton Friedman: Lasciatemi creare la disoccupazione e fate qualche Film tipo Rambo; Vedrete quanti ragazzi partiranno per quattro soldi.

      Gerald Ford:Rambo? Chi è Rmamo? Non credo che gli americani accetteranno. E poi non devono combattere solo gli americani; in Europa come facciamo?. E in Italia con il Papa?

      Milton Friedman: Lasciami organizzare prima la scuola di Chicago. Per quanto riguarda l’Italia qualcuno che può abolire la leva obbligatoria ce l’ho già in mente, aspetta che cada il muro di berlino. E’un cattolico che manderebbe i soldati a rimuovere l’uranio impoverito con le mani nude. Poi magari per premio lo possiamo fare pure presidente.

      Gerald Ford: Uranio impoverito? Si, ma come crei la disoccupazione anche in Europa?

      Milton Friedman: Senti Gerald, tu fai il presidente e la politica lasciala fare agli economisti.

    6. davide scrive:

      quando mattarella andrà in america accadrà come quando orlando pizzolato ha vinto la maratona di new york il cui nome orlando ricordava dorando pietri mentre pizzolato non diceva nulla agli americani che si domandavano pizzo what?…il nome sergio ricorderà marchionne mentre per il cognome si domanderanno matta what?…

    7. Gio scrive:

      Mattarella: “uomo di assoluta lealtà e correttezza” by Girgio Napolitano

    8. Cromo scrive:

      Mattarella è Romolo Augustolo che veste la Porpora
      e da Ravenna comanda le sue legioni di polli.

    9. sebastiano puglisi scrive:

      Concesso che Renzi stia per entrare a far parte di una super-loggia, mi sorgono spontanee delle domande.
      1) Magaldi parlava di Renzi come un inaffidabile, che ben presto sarebbe stato messo di lato. Cosa è cambiato nel frattempo?
      2) Se è vero che Berlusconi sia stato tradito da Renzi, sembrerebbe plausibile pensare che il primo non partecipi più alle riforme. Con quale maggioranza si andrebbe avanti?
      3) Centra poco con le precedenti. Oggi Monti, intervistato da Mentana, dichiara di aver avuto un ruolo cruciale nelle elezioni del 2013 per evitare che fossero state elette coalizioni antieuropeiste. Pur prendendo una manciata di voti, come è riuscito nell’intento di evitare la svolta antieuropea?

    10. Sir B. scrive:

      Mi sta venendo un dubbio sig.Toscano,ma non è che l’Italia è esattamente quel paese del mondo dove oligarchi neoaristocratici e progressisti lavorano in perfetta sinergia?
      Lei cosa ne pensa?Aveva considerato questa possibilita’?

    11. Gio scrive:

      …visita a sorpresa alle Fosse Ardeatine per il neo Presidente…

    12. Rosario scrive:

      In altre parole, Renzi,è entrato in una delle due UR-Lodges che stanno dietro al Bilderberg…l’una o l’altra, è indifferente.

    13. Gio scrive:

      «L’alleanza tra Nazioni e popolo seppe battere l’odio nazista, razzista, antisemita e totalitario di cui questo luogo è simbolo doloroso – ha detto Mattarella – La stessa unità in Europa e nel mondo saprà battere chi vuole trascinarci in una nuova stagione di terrore» PdR S. Mattarella

    14. Giuseppe scrive:

      l’unica cosa che noto , riguardo il nuovo presidente ,al di la’ delle UR LODGES sovranazionali , è che c’è sempre l’imprinting cattolico sulle questioni nazionali .
      riguardo Renzi , se effettivamente è in lista d’entrata in una loggia , penso che si possa ridiscutere la saggezza massonica .
      se entra significa che esiste realmente una fiction massonica che non ha niente a che fare con ciò che è veramente un percorso di conoscenza iniziatica .

      • God save the queen scrive:

        Giuseppe ma il dubbio non ti è venuto?…non è che per caso l’Italia è quel paese del mondo dove gli oligarchi neoaristocratici e quelli progressisti(sempre oligarchi sono) lavorano in perfetta sinergia e vanno magari a braccetto?

        • Sir.B. scrive:

          Che fai mi copi i commenti? Comunque il “sempre oligarchi sono” mi è piaciuto avrei dovuto mettercelo pure io nel mio commento!!

        • Gio scrive:

          Diciamo che la proposta politica del M.R. dovrà necessariamente declinarsi in suggerimenti tecnici, giuridici (in primis) ed economici, capaci di tradurre l’ideologia di cui il movimento si fa promotore.

          Che siano “oligarchi” o i sette nani a farsene promotori ci frega una beneamata minchia!

          Pertanto qualsiasi tentativo (preventivo ed allusione che cercano di sminuire l’opera altrui è pretestuoso ma soprattutto inutile.

          God save your brain!

        • Gio scrive:

          è saltato mezzo commento ma fa nulla. Il succo del discorso è chiaro: tacere, studiare, osservare, ancora studiare… e magari dopo criticare.

          • Sir.B. scrive:

            Carissimo Gio ma cosa stai dicendo ti stai facendo prendere forse dall’ansia? Rilassati cico ,sette otto nani nove nani la minchia lu spacchiu…stai tranquillo la pretestuosita’ ue’ gio’ stai tranquillo che se ti agiti troppo poi si scopre tutta la pantomima!!

        • Giuseppe scrive:

          il punto è , sotto l’egida di chi ?

    15. Coelivio scrive:

      nche se è molto realista l’articolo di Toscano, mi mantengo ottimista per l’Italia che verrà, nel valutare non nei fatti, ma nelle potenzialità EnergeticoCosmologiche di, Matteo Renzi/Yang, Sergio Mattarella/Shen ed il defilato Silvio Berlusconi/Yin. Potrebbero costituire una “Valida reggente Trinità” – OLTRETUTTO BENEDETTA DA PAPA FRANCESCO – in quanto Sergio – oltre alla capacità legislative – ha i candidi capelli del saggio e l’azzurreo dalla “Visione Pura” da angioletto … Matteo, oltre all’indiscutibile carisma che gli deriva dal suo fiuto e capacità di orientarsi da BoyScout, ha una mente molto ricettiva ed autoarricchente che – se si manterrà coi piedi per terra – lo eleverà a grandi imprese … ed il Silvio – grazie ai suoi giovanili anni (fino a 60) vissuti al Top esperenziale – ha potuto crearsi un Peso non indifferente tra i Media, con i suoi giornali e TV – ed ora, ha in cassaforte – grazie alle burlesche indagini di striscia la notizia e delle Jene sui malafffariitaliani – tanti di quei dossier su politici media e divi del gossip, da far impallidire la Cia … armi queste, ancor più potenziate grazie all’esperienza maturata negli ultimi 20 anni condotti da uomo con le palle e dallo sguado luciferino …. che gli avevano permesso di entrare (grazie al comune “vivere da macho con Putin e Gheddafi) nella ur-lodge principale: quella del “SAPER VIVERE LA VITA” … se non proprio a 360° … ma sicuramente molto più completamente dei politici ordinari ed autonominatisi “illuminati” …

    16. zetan scrive:

      Mattarella potrebbe avere il ruolo, tanto caro a Napolitano, di contrastare il risorgere dei movimenti indipendentisti in Sicilia, che destano particolare preoccupazione ed imbarazzo, poiché è realmente più complicato in questa fase contrastarli riaprendo nuova stagione della tensione nell’isola con stragi ed omicidi a gogò, come avvenne dall’immediato dopoguerra fino agli anni 90.
      Non tutti i fratelli o i familiari dei trucidati riservano il medesimo atteggiamento nei confronti delle istituzioni nazionali, il fratello di Paolo Borsellino ne è un esempio.
      La Sicilia rischia di far saltare il banco e questo è un problema non solo italiano.

    17. Giuseppe scrive:

      nel frattempo nel sito Il sussidiario.net si parla di vittoria dei democristiani religiosi e di ritirata delle componenti massoniche .
      ma Mattarella l’ha proposto Renzi .
      vedi articolo di Giulio Sapelli .

    18. Coelivio scrive:

      PUNTUALIZZO MEGLIO IL PRECEDENTE COMMENTO.

      • Coelivio scrive:

        PUNTUALIZZO MEGLIO IL PRECEDENTE COMMENTO.

        • Coelivio scrive:

          PECCATO,NON MI PRENDE IL TAGLIA INCOLLA E NON HO VOGLIA DI RISCRIVERE TUTTO IL TESTO …. FACCIO UN ULTIMO TENTATIVO … Anche se è molto realista l’articolo di Toscano, mi mantengo ottimista per l’Italia che verrà, nel valutare non nei fatti, ma nelle potenzialità EnergeticoCosmologiche, Matteo Renzi/Yang, Sergio Mattarella/Shen ed il defilato Silvio Berlusconi/Yin. Potrebbero costituire una “Valida reggente Trinità” – OLTRETUTTO BENEDETTA DA PAPA FRANCESCO – in quanto Sergio – oltre alla capacità legislative – ha i candidi capelli del saggio e lo sguardo azzurreo dalla “Visione Pura”: da angioletto (indiavolato) … Matteo, oltre all’indiscutibile carisma che gli deriva dal suo fiuto e capacità di orientarsi da BoyScout, ha una mente molto ricettiva ed autoarricchente che – se si manterrà coi piedi per terra … e non finirà per fare l’Agnello sacrificale – il Suo Carisma, lo eleverà a grandi imprese … ed il Silvio – grazie ai suoi giovanili anni (fino a 60) vissuti al Top esperenziale – ha potuto crearsi un Peso non indifferente tra i Media, con i suoi giornali e TV – ed ora, ha in cassaforte – grazie alle burlesche indagini di striscia la notizia e delle Jene sui malafffar iitaliani – tanti di quei dossier su politici media e divi del gossip italico (forse europeo), da far impallidire la Cia … armi queste, ancor più potenziate grazie all’esperienza maturata negli ultimi 20 anni, da uomo con le palle e dallo sguado da diavoletto (angelicato) … caratteristiche sensoriali che gli avevano permesso di entrare (grazie al comune “vivere da macho con Putin e Gheddafi) nella ur-lodge principale: quella del “SAPER VIVERE LA VITA IN PRIMA PERSONA” … se non proprio a 360° … ma sicuramente molto più completamente dei politici ordinari ed autonominatisi “illuminati” … Coelivio.

    Commenta


    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    I TRE PORCELLINI- JUNCKER,...

    Scritto il 22 - ott - 2018

    0 Commenti

    BASTA GIOCARE IN DIFESA....

    Scritto il 3 - ott - 2018

    4 Commenti

    E’ ORA DI TIRARE...

    Scritto il 2 - ott - 2018

    2 Commenti

    MENTIRE SEMPRE, COMUNQUE E...

    Scritto il 29 - set - 2018

    1 Commento

    IL DETERMINISMO NON E’...

    Scritto il 27 - mar - 2014

    3 Comment1

    NUCARA: SE IL PAESE...

    Scritto il 1 - lug - 2012

    0 Commenti

    UN GRIDO NEL SILENZIO

    Scritto il 7 - apr - 2011

    0 Commenti

    PERFIDIA-ULTIMA PUNTATA

    Scritto il 19 - apr - 2014

    1 Commento

    QUALCUNO SPIEGHI A RENZI...

    Scritto il 22 - mar - 2014

    5 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.