Archivio per la categoria ‘Cultura’

    JEAN ROBERT CASALEGGIAU

    Il punto di partenza della discussione di oggi riguarda la lunga intervista rilasciata da Casaleggio alla giornalista Serena Danna e pubblicata da  La Lettura, inserto del Corriere della Sera (clicca per leggere). Casaleggio è il vero artefice del miracolo grillino, l’eminenza riservata e sottile in grado sfruttare lucidamente la carica comunicativa di un Beppe Grillo da utilizzare come potente megafono utile per diffondere una idea eterodossa di democrazia. L’intervista, lunga   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura, Politica, Società
    VICTOR HUGO SPIEGA PERCHE’ OGNI USURPAZIONE SULL’UOMO DEVE ESSERE REPRESSA

    “ (…)La guerra civile? Che significa? C’è forse una guerra straniera?Forse che le guerre tra uomini non sono tutte guerre tra fratelli? La guerra non si qualifica che dal fine; non ci sono né guerre straniere, né civili, ma guerre giuste o ingiuste. Fino al giorno in cui verrà stretto il gran patto umano, la guerra sarà necessaria, quella almeno che deriva dallo sforzo dell’avvenire che si affretta contro il   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    I CANNONI DI BAVA BECCARIS ROMBANO ANCORA

    Nei giorni scorsi “Il Moralista” riguardo la ri-elezione di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica e la formazione di un governo delle larghe intese preannunciava, con preoccupazione, un periodo foriero di nuove tensioni sociali dovute al perdurare della crisi e delle politiche di austerità  e tagli indiscriminati. Un “film” già visto in Grecia. In particolare, questo blog, ha posto l’attenzione sulla possibile involuzione autoritaria nei confronti del crescente dissenso, citando   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura, Società
    TEMPI BUI, MA LA CULTURA SALVERA’ IL MONDO

    “Ogni libro è un capitale che silenziosamente ci dorme accanto, ma che produce interessi incalcolabili”. (Johann Wolfgang Goethe) Stiamo vivendo strani giorni. Giorni di piazze piene ed urne vuote. Giorni di neve contro una primavera che tarda a sbocciare. La natura, in questo, sembra aver interpretato alla perfezione le difficoltà della politica italiana. Forse anche per colpa delle condizioni climatiche non ci siamo ancora scrollati di dosso il “freddo” della   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    IN MEMORIA DI HUGO CHAVEZ

    Un oceano scrosciante al “Mundialista”: tamburi battenti, suoni, colori, bandiere agitate al vento. Canta la gente, applaude, la calca s’infiamma, saltella. Maradona non gioca, sorride e si scalda. Cuba, Argentina, Venezuela, vuvuzela a Mar de la Plata. Non è una partita, o se lo è, è una finale, di quelle che traballano le gambe, che ti chiudono lo stomaco e, stavolta, sono migliaia a giocarla. L’ambito trofeo è la giustizia   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    IL PAPATO NERO DELLA MASSONERIA REAZIONARIA

    I lettori del Moralista sanno che è inutile e sbagliato interpretare la modernità soltanto attraverso le lenti neutre della scienza economica. Tentare di decifrare la drammatica involuzione che l’Occidente sta vivendo limitandosi a declinare concetti come “spread”, “mercati”, “austerità”, “riforme strutturali” e “competitività” è assolutamente miope e in prospettiva frustrante. L’economia, spacciata per causa prima, costituisce soltanto l’instrumentum utile per il trionfo di un  nuovo modello regni. Ma senza comprendere   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura, Editoriale
    MMT Calabria, introduzione al Progetto. Segui la DIRETTA

    Segui la diretta da Reggio Calabria a partire dalle ore 9,30 del 30 novembre 2012     Segnala presso:

    CASO MMT CALABRIA/BARNARD: IL DOTTOR VERMILIONE PSICANALISTA SANTONE

    Carissimi amici vicini e lontani. Sono sfinito, credetemi. Per l’ennesima volta sono costretto a scrivere di (ricordate Greggio nel mitico Drive In anni ‘80 ‘? “E’ lui o non è lui? Ceeerto che è lui!) Paolo Barnard. Il quale Barnard comincia a ricordarmi sempre di più il Dottor Vermilione, Psicanalista Santone (clicca per guardare). Il mio più grande sogno sarebbe quello di poter ignorare bellamente Barnard (con relativo seguito in camicia bruna)   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura, Economia, Editoriale
    I BARBARI DELLA CIVILTA’

    “…Quegli uomini irsuti che, nei giorni cruciali del caos rivoluzionario, laceri, urlanti, feroci, col casse téte alzato, con la picca alta, si gettavano sulla vecchia Parigi sconvolta; che cosa volevano? Volevano la fine dell’oppressione, la fine della tirannia, la fine della spada, il lavoro per l’uomo, l’istruzione per il fanciullo, la dolcezza sociale per la donna, la libertà, l’uguaglianza, la fratellanza, il pane per tutti, le idee libere, l’edenizzazione del   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    GLI SCALMANATI E IL ’68

    Ribelli, insofferenti, spiriti liberi. L’area degli “scalmanati” rispecchia l’anima più originale del fiumanesimo. Il fenomeno presenta una forte corrispondenza con le realtà artistiche e ideologiche coeve: il dadaismo negatore e soprattutto il futurismo politico, la cui vicenda s’intreccia con la storia dell’impresa proprio attraverso i percorsi di Marinetti. Sempre per rintracciare somiglianze e cercare d’individuare punti di collegamento tra i molteplici eventi della rivolta novecentesca, alcuni aspetti dell’avventura fiumana possono   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    LA RIVOLTA DEI BOXER

    C’era una volta, in un paese lontano, una bellissima città. Aveva ricchi palazzi, splendidi templi, coloratissimi archi di trionfo, magnifici giardini e migliaia di armoniose case grigie, ognuna costruita attorno a un tranquillo cortile, tutte allineate lungo lo schema regolare di strade e vicoli come su una scacchiera. Tutt’attorno, per ventisei chilometri, aveva alte mura, imponenti. Le mura avevano magnifiche porte, a guardia delle quali stavano dei leoni di pietra.   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    ENRICO MATTEI

    Sono tempi di paura, incertezze, sgomento, incredulità, rabbia. Sono tempi in cui la memoria dovrebbe prendere il sopravvento sulle amnesie. 1962, anno dei boom economici (per alcuni), dei Beatles, della seicento, dei jukebox ma anche di Cuba, della Baia dei Porci, del rischio di una terza guerra mondiale terribile. L’atomica aveva causato già i suoi orrori (Hiroshima, Nagasaki.. per mano di chi? Di qualche folle dittatore? O dalla decisione di   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    FILIPPO DI BENEDETTO: LO SCHINDLER CALABRESE

    Quanti in Calabria hanno sentito parlare di Filippo di Benedetto? E di Oskar Schindler? Di quest’ultimo sicuramente in tanti, anche grazie alla fortunata pellicola di Steven Spielberg, Schindler’s list, che qualche anno fa ha spopolato nei cinema di tutto il mondo. Del primo presumibilmente in pochi, ancorché la sua storia sia molto simile a quella dell’imprenditore tedesco. Non perché Filippo di Benedetto fosse stato un noto imprenditore, ma perché in   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    AMEDEO GUILLET, L’UOMO SUL CAVALLO BIANCO

    La mia avventura insieme al barone Amedeo Guillet ha inizio alcuni giorni addietro: una calda mattina di giugno, dopo una lunga attesa, il corriere mi consegna il pacchetto che aspettavo con ansia. Con sollievo rientro a casa e in cucina, godendo del fresco venticello del ventilatore, con la vista ancora alterata dal sole, comincio a scartare con avidità il mio fagotto bianco carico di timbri e segni che confermano la   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    NUCARA: SE IL PAESE E’ AL CAPOLINEA NON E’ COLPA ESCLUSIVA DELLA CLASSE POLITICA

    Il libro di Francesco Toscano rappresenta una novità assoluta in campo editoriale. Ad oggi abbiamo assistito all’immissione sul mercato librario di tanti volumi che hanno analizzato singoli aspetti, pur significativi, della politica italiana degli ultimi venti anni. Francesco Toscano, malgrado la giovane età e malgrado sia al suo esordio come scrittore, riesce con una mirabile sintesi a ripercorrere questi lunghissimi anni di una tragedia politica italiana. L’Autore, come un abile   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    RIVOLUZIONE FRANCESE: LA VERSIONE DI G. E MONSIGNOR BIENVENU

    Il 22 giugno ho scritto un pezzo dal titolo “una diversa lotta di classe” (clicca per leggere), nel quale prefiguravo la cristallizzazione di una nuova lotta di classe che accumuna i destini di lavoratori e imprenditori, minacciati oggi entrambi dall’arroganza di una spregiudicata oligarchia finanziaria che ingrassa sulle disgrazie dei protagonisti dell’economia reale. Leggo con piacere che il nuovo presidente di Confindustria Squinzi (clicca per leggere) sembra consapevole del problema   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura, Politica
    LA BALLATA DI NICK E BART

    Una vecchia enciclopedia e il suo primo volume, due pagine dai contorni ingialliti, un ritratto abbozzato su sfondo rosso: un volto rigido, l’espressione severa, due baffoni austeri che potrebbero nascondere le più intense e forti emozioni; l’altro un omino fine e gentile, bombetta e cravattino, dall’aria inquieta e intimorita. Poche parole, tanta politica. È questo il ricordo sbiadito che avevo di Sacco e Vanzetti: italiani, immigrati, anarchici, innocenti e giustiziati.   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    LIEUTENANT JOE PETROSINO

    È difficile descrivere le condizioni del quartiere italiano di New York agli inizi del Novecento. Il mezzo milione di nostri connazionali che decise di stabilirsi in questa città, si ammucchiò nei vecchi edifici in legno dell’East Side, a ridosso del ponte di Brooklyn. Il quartiere ben presto si trasformò in una sorta d’alveare umano dove la miseria, la delinquenza, l’ignoranza e la sporcizia erano gli elementi predominanti. È impossibile dire   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    ANGOLA, TEATRO DI BARBARE TRAGEDIE

    Ultimamente il mio pensiero della mattina è per Zucchero e il suo baboomba, è un pensiero cattivo, il fatto è che non sopporto più la sua polifonica e il mio telefonino. Che brutta cosa svegliarsi con le note metalliche di un cellulare! E’ aggressivo, invadente, dispettoso, niente a che vedere col caro vecchio trillo della sveglietta colorata, da mille lire, anche perché il volo d’angelo mattutino che abitualmente si suole   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura
    TERRA DI CALABRIA

    Vivere in Calabria, viverla, da sempre e comunque. Con l’amaro in bocca di un’amicizia perduta, di una promessa mancata, di una speranza svanita. Viverla, intensamente, con la rabbia che corrode, con la noia che ti assale, con la mente altrove assetata di riscatto, con l’animo desideroso, di espiare, destinato a pagare colpe altrui, ma con la voglia di cambiare, con l’orgoglio che pervade. Esserlo calabrese, nel cuore per amare, nella   Leggi tutto ...

    Categoria: Cultura

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    IL GOVERNO TECNICO C’E’...

    Scritto il 15 - lug - 2019

    0 Commenti

    LA CRISI IRREVERSIBILE DEL...

    Scritto il 13 - lug - 2019

    0 Commenti

    DALLA VAL BREMBANA CON...

    Scritto il 12 - lug - 2019

    0 Commenti

    L’ENNESIMO CASO DI ISTERIA...

    Scritto il 10 - lug - 2019

    1 Commento

    SPORT E SOCIETA’

    Scritto il 21 - mag - 2011

    0 Commenti

    LA BCE DI MARIO...

    Scritto il 10 - gen - 2015

    8 Comment1

    IL CAZZARO DEL GIORNO:...

    Scritto il 15 - apr - 2014

    63 Comment1

    CRISTINA FERNANDEZ KIRCHNER, LA...

    Scritto il 17 - apr - 2012

    5 Comment1

    L’UNIONE EUROPEA: OVVERO UN...

    Scritto il 1 - mag - 2013

    4 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.