Archivio per la categoria ‘Editoriale’

    A FURIA DI USARE (SENZA CRITERIO) IL MANGANELLO MEDIATICO DE BENEDETTI RISCHIA DI FARSI MALE DA SOLO

    Sull’Espresso on -line di ieri (clicca per leggere) Gianfrancesco Turano si diletta nel dipingere la “galassia nera” che agiterebbe il web al fine di turbare il “meraviglioso” e “paradisiaco” ordine attuale, fondato sui pilastri della globalizzazione politica e del liberismo economico. Questi “cattivoni” che non amano Merkel e Draghi, che contestano l’austerità e le politiche infami di quella Ue che – parole di Vincenzo Visco – , ha organizzato un   Leggi tutto ...

    IL GOVERNO TECNICO C’E’ GIA’ E LO GUIDA GIUSEPPE CONTE

    Alcuni temono che lo scandalo “Lega-Savoini” possa far precipitare la situazione fino al punto da far cadere i “gialloverdi” e aprire la strada ad un “governo tecnico”, magari guidato da Mario Draghi di ritorno da Francoforte. Questa prospettiva è effettivamente realistica, ma chi la agita omette un particolare importante: anche l’attuale governo- quello guidato dal presunto “avvocato del popolo” Giuseppe Conte è di fatto un “governo tecnico” mascherato. La domanda   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    L’ECUMENISMO RELIGIOSO E’ L’ALTRA FACCIA DEL MONDIALISMO POLITICO

    Se vogliamo davvero uscire da questo inferno di Unione Europea, senza limitarci all’invettiva come le comari cantate da De Andrè,  dobbiamo pianificare una alternativa razionale che disegni il “mondo nuovo” che intendiamo costruire. Non crediate si tratti di un mero sforzo “accademico” o di uno schiribizzo da intellettuali annoiati. Come insegnava Giordano Bruno “la materia è pensiero”. Possiamo quindi cambiare il corso concreto della storia solo dopo averne definito i   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    USCIRE DALL’EURO SENZA SE E SENZA MA. CHI TENTENNA E’ COMPLICE

    Bisogna uscire dall’euro in fretta, e bisogna farlo senza ricorrere ad inutili furbizie ma pianificando a viso aperto una strategia che il cuore dell’impero franco-tedesco potrà soltanto assecondare o subire. Non è più possibile passare il resto dei nostri giorni ad elemosinare il consenso dell’idiota di turno, penso a tipi come Moscovici o Dombrovskis, pagato profumatamente anche dal contribuente italiano per ripetere frasi fatte sull’importanza del “contenimento del deficit” e   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LA GLOBALIZZAZIONE VA RINNEGATA PROPRIO NELLA MISURA IN CUI NON PUO’ ESSERE RIFORMATA

    In Italia di Unione Europea si parla sempre in termini semplificati e mistificatori. Il mainstream propone di continuo una realtà inesistente, presentando la Ue come un baluardo di civiltà chiamato a resistere contro l’avanzata di forze irrazionali e primigenie, genericamente definite “populiste” e “sovraniste”. Rilanciare Il “sogno” europeo- sempre secondo i soloni che dominano il dibattito pubblico- sarebbe essenziale per contare in un mondo oramai ineluttabilmente globalizzato, un mondo che   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    VLADIMIR PUTIN DECRETA LA FINE DEL MODELLO LIBERALE

    In una epocale intervista al Financial Times il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato la “morte del modello liberale” (clicca per leggere). Si tratta della dichiarazione più significativa dal punto di vista geopolitico mai rilasciata ad un grande giornale da un leader di dimensioni mondiali dal tempo della fine della guerra fredda. Putin ha rotto un immenso tabù, quello che costringeva l’uomo moderno a definirsi necessariamente “liberale” per non correre il   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    SENZA ANCORARSI AD UNA NUOVA IDEOLOGIA IN GRADO DI SUPERARE IL TOTALITARISMO LIBERALE I “GIALLOVERDI” ANDRANNO PRESTO A SBATTERE

    Qualunque governo “populista”, cresciuto solo sull’onda di un istintivo “ribellismo”, sarà destinato in prospettiva a fallire. In Italia si è insediato un governo formalmente anti-establishment, sorretto da due partiti- Lega e M5S- che contestano l’esistente. La guerra alle élite- vissute giustamente come aliene e nemiche da gran parte della popolazione- assicura una rendita di posizione che Salvini e Di Maio sono chiamati a consolidare. Non è detto però che ci   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    IL CASO DUGIN. COME E PERCHE’ LE VESTALI DEL MONDIALISMO MORENTE HANNO PERSO IL SENSO DEL LIMITE E DEL RIDICOLO

    Si è tenuta ieri la prima e unica conferenza calabrese del tour italiano del professor Aleksandr Dugin- fra i più influenti filosofi e politologi del mondo attuale e contemporaneo- organizzata in tempi da record dal laboratorio politico-culturale Risorgimento Meridionale per l’Italia (www.risorgimentomeridionale.it) per ovviare in parte all’ inqualificabile trattamento riservato all’illustre pensatore russo dall’Università di Messina che, viste le attitudini dimostrate, farebbe bene da ora in avanti ad istituire un   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    QUESTA EUROPA E’ IL MALE. CON BUONA PACE DI PRODI E DEI SUOI COMPARI

    Dimostra di avere un bel coraggio Romano Prodi nel chiedere ai cittadini italiani di esporre, a partire da oggi, una bandiera dell’Europa che testimoni l’amore profondo che lega il nostro popolo alle fredde e ciniche istituzioni comunitarie di stanza a Bruxelles e a Francoforte. E’ un po’ come chiedere ai curdi di sventolare la bandiera del partito di Erdogan, come chiedere a Boris Johnson di sfilare in compagnia di Tony   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    SECONDO MERKEL, MACRON E I PIDDINI “MADURO HA AFFAMATO IL SUO POPOLO”. PERCHE’ LORO COSA HANNO FATTO?

    Una delle motivazioni più ridicole utilizzate dai benpensanti “democrati” e “liberali” per demonizzare l’attuale presidente del Venezuela e contestualmente promuovere l’incappucciato Guaidò è la seguente: “Maduro ha affamato il suo popolo!” Avete sentito bene, i maggiori capi di Stato d’Europa, a partire da Macron e Merkel- con al seguito i soliti piddini italiani scodinzolanti- “soffrono” (senza apostrofo) nel pensare alle disagiate condizioni di vita di tanti venezuelani costretti a fare   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    CHI DISCONOSCE IL PRIMATO DELLA POLITICA FA IL GIOCO DEI POTERI FORTI. I GRILLINI LA SMETTANO CON IL MORALISMO D’ACCATTO

    In disaccordo con la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura, il Tribunale dei ministri di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio del ministro Salvini per il famoso caso “Diciotti”. Questa circostanza rischia di mandare all’aria il governo “gialloverde” perché i grillini, cresciuti con il mito della “magistratura libera e indipendente che fustiga la casta politica”, fanno adesso molta fatica a cambiare in corsa maschera e personaggio. Naturalmente, nel merito,   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    IL PROFETA MARIO DRAGHI RISCRIVE LE TAVOLE DELLA LEGGE: “LA SOVRANITA’ APPARTIENE AL POPOLO SOLO SE IL DEBITO E’ BASSO, ALTRIMENTI APPARTIENE AI MERCATI”

    Ne “L’Ideologia Tedesca” Marx sosteneva che “le idee della classe dominante sono in ogni epoca le idee dominanti”. Nelle cosiddette “democrazie liberali”, dove i padroni devono ingegnarsi per ammantare di finto pluralismo l’imposizione di un sostanziale pensiero unico, la massima del filosofo di Treviri si realizza grazie al controllo dei principali mezzi di comunicazione, tutti di fatto militarmente orientati nella diffusione e nella difesa dei “dogmi laici” che tengono in   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    COLPIRE ORA AL CUORE IL GOTHA DEL POTERE EUROCRATICO

    L’attuale governo gialloverde è certamente migliore dei governi infami a guida Pd che l’hanno preceduto. Ma questa magra consolazione per quanto tempo ancora potrà bastare? E’ vero, bisogna essere comprensivi con Di Maio e Salvini perché i due vicepremier sono costretti quotidianamente a fronteggiare le insidie e le trappole che i servi del potere globalista e gli ascari del nazismo tecnocratico europeo ovunque disseminano. Non solo i gialloverdi devono schivare   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LA NOSTRA COSTITUZIONE E’ CHIARA: L’INTERESSE GENERALE VIENE PRIMA DELL’AVIDITA’ DEI MERCATI

    La fine delle ideologie ha comportato l’avvio di un’era dove la dimensione fintamente “tecnica” ha soppiantato quella “politica”, generando mostri con i quali ancora oggi quotidianamente combattiamo. All’indomani della caduta del Muro di Berlino i “profeti” del mondialismo liberale avevano ufficialmente proclamato la “fine della storia” (copyright Francis Fukuyama), presuntivamente pacificata per sempre e in ogni luogo dal trionfo del “libero mercato” e dei “diritti civili”. Questa falsa credenza ha   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    NON ESISTONO SOLUZIONI TECNICHE MA SOLO SCELTE POLITICHE. IL GRANDE INGANNO DEI “POTERI INDIPENDENTI”

    E’ importante che la società civile prenda atto di vivere dentro una sostanziale dittatura, demistificando il racconto dei ceti dominanti che spacciano per pilastri di “democrazia liberale” quelli che a buon diritto possono essere definiti semmai dissimulati strumenti di tortura. Alcuni pseudo intellettuali a pancia piena tipo Corrado Augias stanno facendo in questi giorni il giro delle sette chiese denunciando i pericoli insiti nel concetto di “dittatura della maggioranza” già   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    IL GOVERNO IGNORI IL LAMENTO DEI PROFETI DI SVENTURA E VADA AVANTI. L’UNICA COSA DI CUI BISOGNA PAURA E’ LA PAURA STESSA

    In questi giorni tutti i poteri usurai nazionali e sovranazionali sono scesi in campo per demonizzare “l’irresponsabile manovra varata dal governo Conte che mette in pericolo la stabilità del Paese”. Da Draghi a Visco, passando per Juncker, Moscovici e Dombrovskis, in tantissimi hanno sentito il bisogno di indirizzare “diffide” e “ammonimenti” al duo Salvini-Di Maio nella speranza di farli recedere. Perfino tale Marco Buti, oscuro tecnocrate che abita le segrete   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    PERCHE’ IL POTERE TEME PIU’ I “GRILLINI” CHE I LEGHISTI

    Alcuni dissidenti del M5S-debitamente “pompati” dai giornali di regime che ne rilanciano il “pensiero” manco fossero dei raffinati intellettuali- hanno già iniziato un lavoro di logoramento contro Luigi Di Maio, colpevole ai loro occhi di essere troppo “subalterno” rispetto alla Lega di Salvini. In realtà quella della presunta “subalternità” dell’ “ingenuotto” Di Maio nei confronti del più “furbo” Salvini è una storiella inconsistente, cucinata e veicolata dai soliti menestrelli mediatici   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    LE ELEZIONI DI MIDTERM AMERICANE SONO DECISIVE PER IL FUTURO DELL’INTERO OCCIDENTE. E’ CASUALE IL RITORNO DELLA VIOLENZA A POCHI GIORNI DAL VOTO?

    Non è possibile capire l’attuale partita a scacchi tra l’Italia e i nazisti tecnocratici dell’Unione Europea senza considerare nel suo insieme il quadro geopolitico internazionale. Fare questo non significa “riporre le speranze della Patria nelle mani dello straniero russo o americano”, come dicono gli idioti, significa al contrario calarsi nell’unica dimensione possibile per chiunque voglia gestire con un minimo di realismo un grande Paese industrializzato come l’Italia. I “sovranisti” seri   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    L’EUROPA, I “GIALLOVERDI” E IL GIOCO DEL “CERINO”

    La politica, come spiegava mirabilmente Machiavelli, è “l’arte della simulazione e della dissimulazione”. Per cui fanno male le anime candide ad assolutizzare concetti espressi da politici costretti dalle circostanze a mascherare con la lingua il proprio pensiero. Non sto facendo, badate bene, “l’elogio dei bugiardi”, in tal caso dovrei conseguentemente elevare Silvio Berlusconi e Matteo Renzi a massimi esempi di virtù, sto dicendo una cosa diversa: si può mentire dicendo   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    BASTA GIOCARE IN DIFESA. E’ ORA DI PICCONARE DALLE FONDAMENTA GLI ERRORI CHE TENGONO IN PIEDI IL SISTEMA GLOBALE NEOLIBERALE

    Un proverbio inglese dice che “anche un orologio rotto segna l’ora esatta almeno due volte al giorno”. Mi è venuto in mente questo pensiero nel leggere un editoriale scritto un paio di giorni fa da Ernesto Galli della Loggia sul Corriere della Sera. Come tutti sanno il Corriere non è un giornale, ma un randello nelle mani delle élite oligarchiche che puntano a ridisegnare la nostra società in senso feudale,   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    A FURIA DI USARE...

    Scritto il 10 - ott - 2019

    4 Commenti

    VOX ITALIAE. PARTE IL...

    Scritto il 3 - ott - 2019

    6 Commenti

    E’ IN ATTO UNA...

    Scritto il 19 - lug - 2019

    2 Commenti

    IL GOVERNO TECNICO C’E’...

    Scritto il 15 - lug - 2019

    0 Commenti

    LA TERZA VIA CHE...

    Scritto il 6 - mar - 2014

    10 Comment1

    LA BANALITA’ DEL MALE

    Scritto il 25 - nov - 2017

    0 Commenti

    CHI ATTENTA ALLA DEMOCRAZIA...

    Scritto il 11 - dic - 2014

    17 Comment1

    BARBARA SPINELLI: “CON TSIPRAS...

    Scritto il 26 - dic - 2013

    3 Comment1

    E’ POSSIBILE PARLARE IN...

    Scritto il 18 - giu - 2014

    4 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.