ANCHE SE IL LIVELLO DEL DEFICIT E’ SOTTO IL TRE PER CENTO I SOLITI CERBERI SBRAITANO UGUALMENTE. VI SPIEGO PERCHE’

    Non è semplice provare a discutere razionalmente di politica di questi tempi. L’informazione prevalente sembra diventata improvvisamente isterica, in preda ad una furia iconoclasta contro il “governo dei plebei” (copyright Eugenio Scalfari) personificato dal duo Salvini-Di Maio. In mancanza di una opposizione degna di questo nome- Martina infatti sembra obiettivamente la caricatura di se stesso- ci pensano i giornali dei padroni a fare un po’ di confusione, seminando di continuo   Leggi tutto ...

    L’OPPOSIZIONE AL GOVERNO LA FANNO GIOVANNI TRIA E DANIELE FRANCO, OVVERO I “FRANCO E CICCIO” DELLA DIFESA DEI CONTI

    Di Maio e Salvini stanno facendo un buon lavoro nonostante le trappole ovunque disseminate da esponenti dell’establishment che soffrono l’attivismo innovativo dei due vicepremier. Il Pd e Forza Italia sono invece due ectoplasmi, di fatto smascherati dai cittadini quali baluardi della reazione, strumenti malefici usati dalle élite del denaro per regolare i conti con il “popolino pretenzioso e straccione” odiato dagli “ottimati”. Stando così le cose il compito di provare   Leggi tutto ...

    UNISEX: LA VIA PER L’INDIVIDUO SENZA IDENTITA’

    È notizia di queste ore che a New York, a partire da questo periodo, i genitori dei neonati potranno scegliere di far scrivere sul certificato di nascita di questi ultimi, invece di “maschio” o “femmina”, la dicitura “Gender X”. Questa è solo l’ultima follia di una ideologia che sempre più si sta affermando nelle istituzioni. In pochi hanno il coraggio di denunciare questa situazione; e quei pochi che questo coraggio   Leggi tutto ...

    QUESTA EUROPA NON E’ RIFORMABILE. PREPARARSI ALLO SCONTRO FINALE

    Per impressionare i nuovi “barbari” al potere, l’ala più infame della massoneria mondialista ha schierato in serie i suoi uomini più “rappresentativi”: prima Oettinger (il pagliaccio che spiega come “i mercati insegneranno agli italiani a votare bene”), poi il viscido Moscovici (“vedo in giro tanti piccoli Mussolini”) e infine il “vile affarista” (copyright Cossiga) Mario Draghi (“le dichiarazioni sbagliate fanno salire lo spread”), da sempre principale nemico dell’Italia e degli   Leggi tutto ...

    IL MINISTRO TRIA, PERICOLOSAMENTE SIMILE AL RAGIONIER FILINI, MANDERA’ A SBATTERE IL GOVERNO “GIALLOVERDE”?

    Si avvicina il tempo in cui il nuovo governo del “cambiamento” dovrà varare la “legge di Stabilità”- la vecchia Finanziaria- passaggio importante e delicato che ci dirà quanto c’è di concreto nelle stanze del potere “gialloverde”, al netto cioè della fisiologica retorica e propaganda. Il governo Conte vive al proprio interno qualche evidente contraddizione, avendo dovuto “accettare” la nomina di Tria e Moavero alla guida dei ministeri più pesanti, figure   Leggi tutto ...

    LE TROPPE CAPRIOLE DI MATTEO SALVINI

    Il risultato del 4 marzo, che ha sancito la vittoria del Movimento 5 Stelle e della Lega, è stato senza dubbio positivo. La batosta subita da partiti delinquenziali come il Pd e Forza Italia, avamposti in Italia delle peggiori massonerie europee, denota la ritrovata lucidità dei cittadini italiani, bravi e arguti nel demistificare le narrazioni fasulle e interessate di tipi come Renzi e Berlusconi che chiedono sacrifici agli altri per   Leggi tutto ...

    STRANO M(O)AVERO

    Oramai i feticisti dell’euro non sanno più dove aggrapparsi per rendere meno indigesta al popolo la presenza della moneta unica, nuovo vitello d’oro proposto come divinità alle plebi dal gran sacerdote Mario Draghi. Ma, nonostante gli eroici sforzi del clero giornalistico, i “populisti” avanzano mentre le forze “moderate” e “responsabili”- quelle che vorrebbero vedere vivere l’euro a costo di far morire tutti i cittadini- arretrano paurosamente. Neppure le ataviche paure   Leggi tutto ...

    IL GIOCO (PERICOLOSO) DELLE “TRIA” CARTE

    Tanti “gufi” di renziana memoria non vedono l’ora che il varo della nuova “Legge di Stabilità” certifichi la caratura macchiettistica di Salvini e Di Maio, costretti a rimangiarsi subito le promesse elettorali per non incorrere nell’ira di Draghi, dello spread, di Mattarella e di Tria. I politici/servi del recente passato, non avendo mai avuto il coraggio di fiatare di fronte agli ordini che provenivano da Bruxelles e Francoforte, non riescono   Leggi tutto ...

    NON PIU’ DESTRA CONTRO SINISTRA MA POPOLO CONTRO ELITE. PERCHE’ SIAMO TUTTI CHIAMATI A COMBATTERE DALLA PARTE GIUSTA

    Un tempo i padroni, per occultare le notizie scomode, ricorrevano alla censura. Oggi, per impedire alle masse di cogliere in profondità le regole e i meccanismi che regolano la presa e il mantenimento del potere, i decisori puntano invece sull’eccesso di informazione. Sembra un paradosso, eppure è così. Il cittadino viene quotidianamente investito da un numero incredibile di notizie, spesso fra di loro inconciliabili, che hanno il solo scopo di   Leggi tutto ...

    CHI CRITICA MATTARELLA E’ UN TROLL RUSSO O UN POTENZIALE TERRORISTA. LA DERIVA CILENA DEL “SISTEMA”

    L’isteria del vecchio e declinante sistema di potere ha oramai raggiunto il parossismo. In questi giorni i cittadini italiani, allertati dai “grandi” giornali padronali, sono venuti a conoscenza del fatto che la procura di Roma ha aperto un’inchiesta per capire se le critiche rivolte in rete a Mattarella all’indomani del rifiuto di quest’ultimo di nominare Paolo Savona ministro dell’Economia siano frutto di una non meglio specificata “cospirazione internazionale” che vedrebbe   Leggi tutto ...

    LA SCOPERTA DEGLI “INDICIBILI ACCORDI” SUL BIENNIO STRAGISTA 1992/93 PASSA DA REGGIO CALABRIA

    Nel silenzio colpevole dei grandi media si sta celebrando a Reggio Calabria un processo molto importante- denominato “‘ndrangheta stragista”- potenzialmente in grado di fare finalmente luce sulle dinamiche occulte che nel famigerato biennio ’92-’93 aprirono la strada ad una seconda Repubblica ora agonizzante. Dopo venticinque anni troppi misteri avvolgono ancora quella tragica stagione, lugubre espressione di una strategia lucida pronta a disarticolare la democrazia italiana per la gioia dei soliti   Leggi tutto ...

    IL BUNKER DI MERKEL

    Il nuovo Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha fatto un buon discorso in Senato dimostrando di possedere una apprezzabile vena oratoria, il che non guasta dopo anni passati ad ascoltare le mortifere argomentazioni di personaggi cimiteriali come Mario Monti, Enrico Letta e Paolo Gentiloni, o le smorfie da taverna di Matteo Renzi da Firenze. Giuseppe Conte ha quindi già restituito con la sua sola presenza dignità all’istituzione che rappresenta, sfregiata   Leggi tutto ...

    MARIO DRAGHI HA IMPOSTO IL VETO SU PAOLO SAVONA

    Cari amici de “Il Moralista”, in questi giorni ho evitato di scrivere perché davvero nauseato dalle tante piroette, falsità e menzogne veicolate dai protagonisti di questo “psicodramma italiano” che ruota intorno alla nascita del cosiddetto “governo del cambiamento”. Ancora adesso non si sa se ritornerà in sella il redivivo professor Conte, se partirà il governo guidato dall’uomo dell’establishment Carlo Cottarelli forte di ben zero voti di fiducia sia al Senato   Leggi tutto ...

    VI SPIEGO CHI SONO I VERI ANTIEUROPEISTI

    “C’è sempre un motivo…”, cantava Celentano in una bella canzone di qualche anno fa. E per quale motivo l’Europa di oggi è diventata una valle di lacrime? La semplificazione mediatica, che è più corretto chiamare “manipolazione di massa”, impedisce di fatto la comprensione degli eventi, occultando i tornanti importanti della storia recente sotto un cumulo di idiozie e frasi fatte che stordiscono e confondono. I malcapitati fruitori passivi di quella   Leggi tutto ...

    IL SENTIERO STRETTO DI SERGIO MATTARELLA L’EQUILIBRISTA

    Se tutti i servizi segreti del mondo- da ore al lavoro per scavare nel passato del prof. Conte al fine di trovare “macchie” in grado di impallinarlo sul nascere- hanno levato dal cilindro solo “qualche cartella di Equitalia” significa che il premier in pectore designato da Salvini e Di Maio è come minimo una persona per bene. Lo stesso non può dirsi della gran parte delle persone che lavorano dentro   Leggi tutto ...

    ARCHIVIARE LA DEMOCRAZIA E’ UNA TENTAZIONE PERICOLOSA. PERCHE’ LE PRESUNTE ELITE SI FARANNO MOLTO MALE

    Oramai i giochi sono chiari. Da un lato ci sono Di Maio e Salvini che provano per adesso a non tradire il desiderio di discontinuità manifestato nell’urna dal popolo italiano; dall’altro c’è il Presidente Mattarella che in nome e per conto delle oligarchie europee tenta di soffocare qualsiasi ipotesi di reale cambiamento. Come ha oggi brillantemente ricordato il leader della Lega “l’alternanza fra destra e sinistra non esiste più, lo   Leggi tutto ...

    IL GIORNALISMO ITALIANO E’ UNA ASSOCIAZIONE A DELINQUERE

    C’è un aspetto riguardante la natura dell’evoluzione politica nel nostro Paese che nessuno sta considerando come merita. E’ un aspetto che quelli che si sentono intelligenti definirebbero “strutturale”, proprio perché capace di incidere e modificare le dinamiche portanti del nostro sistema in maniera organica e non occasionale. Questo aspetto mostra la plastica rappresentazione delle forze attualmente in lotta in Italia per la conquista del potere, lotta delegata solitamente nelle “democrazie   Leggi tutto ...

    IL NUOVO PARLAMENTO VARI SUBITO UNA COMMISSIONE D’INCHIESTA SU MARIO DRAGHI

    Ieri ci eravamo lasciati con la promessa di approfondire ulteriormente la massima di Sun Tzu che spiegava nel suo magistrale “L’Arte della Guerra” come la conoscenza dell’avversario e di se stessi sia precondizione essenziale per arrivare alla vittoria (clicca per leggere). Analizzavamo quindi pregi e limiti di Lega e Movimento 5 Stelle, chiamati da qui a breve ad ingaggiare un “braccio di ferro” (eufemismo) con “l’Europa” (altro eufemismo). E’ arrivato   Leggi tutto ...

    LA STAFFETTA FRA DI MAIO E SALVINI RAPPRESENTA LA SOLUZIONE MIGLIORE. ENTRAMBI RILEGGANO LE MASSIME DI SUN TZU

    La “staffetta” a Palazzo Chigi fra Di Maio e Salvini rappresenta l’unica vera e concreta possibilità di far partire un governo “gialloverde” in grado di provare ad organizzare un nuovo “Risorgimento” che liberi l’Italia dagli occupanti nazifascisti al soldo dei tedeschi eufemisticamente chiamati “commissari europei”. La battaglia sarà lunga, pericolosa e difficile, ma nessuno mai può vincere una guerra se prima non sedimenta per davvero il desiderio di volerla combattere.   Leggi tutto ...

    IL MOVIMENTO 5 STELLE E’ IL PARTITO DELL’ESTABLISHMENT

    Salvini sembra in preda ad un brusco risveglio. Il leader della Lega sta prendendo faticosamente atto di una realtà che, per quanto bene occultata, è evidente: il M5S è il partito dell’establishment. Le ambiguità, sia ben chiaro, non mancano nemmeno all’interno della Lega ancora formalmente alleata con Forza Italia, movimento politico che esprime al vertice due adoratori di Angela Merkel come Silvio Berlusconi e Antonio Tajani. Ma mentre il rapporto   Leggi tutto ...

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    COLPIRE ORA AL CUORE...

    Scritto il 11 - dic - 2018

    1 Commento

    LA RESA DI THERESA,...

    Scritto il 10 - dic - 2018

    1 Commento

    LA NOSTRA COSTITUZIONE E’...

    Scritto il 9 - nov - 2018

    1 Commento

    LA PARABOLA DI TRUMP,...

    Scritto il 7 - nov - 2018

    1 Commento

    EUROFOLLIA

    Scritto il 28 - ott - 2011

    0 Commenti

    CHI NON DIFENDE LA...

    Scritto il 2 - gen - 2015

    17 Comment1

    IL NUOVO PARLAMENTO VARI...

    Scritto il 17 - mag - 2018

    0 Commenti

    L’ECCIDIO GRECO E IL...

    Scritto il 8 - nov - 2012

    5 Comment1

    L’IDIOSINCRASIA TRA IL ...

    Scritto il 5 - giu - 2013

    1 Commento

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.