OBAMA ELOGIA MONTI E RIVESTE SUBITO I PANNI DEL MEDIOCRE PAROLAIO

    Non abbiamo fatto in tempo a goderci la prima relazione da autentico statista del rieletto presidente americano Barack Obama, che già ci siamo dovuti amaramente ricredere. Dopo un primo mandato presidenziale a dir poco scialbo, miope, incolore, incapace e inefficiente (clicca per leggere), il primo presidente nero della storia degli Stati Uniti d’America sembrava finalmente pronto per il grande salto.  Durante un recente discorso tenuto di fronte al Congresso, Obama   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri, Politica
    ANTONIO PADELLARO, IL FATTO QUOTIDIANO E UNA STRAVAGANTE IDEA DI LIBERA INFORMAZIONE

    Ho scritto tante volte che l’avanzata del progetto tecno-nazista (finalizzato all’impoverimento dei ceti medi e proletari da cristallizzare in posizione semi-servile e deferente  rispetto alle trionfanti élite sovranazionali), in atto su scala continentale, si regge sulla complicità interessata, complice, pavida, mediocre, conformistica o servile del sistema informativo valutato nel suo insieme. La stampa italiana, cosiddetta “mainstream”, è totalmente omologata nel presentare alla pubblica opinione alcune teorie economiche neoclassiche (già empiricamente   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Italia
    NEO-LIBERALS’ DISMISSAL OF LATIN AMERICANS AS “IDIOTS”

    Ringrazio in anticipo Bulbillus per l’eventuale traduzione Alvaro Vargas Llosa (AVL) co-authored the Guide to the Perfect Latin American Idiot with two other journalists.  He revisited the subject with an article in 2007 entitled “The Return of the Idiot.” “The ‘Idiot’ species, we suggested, bore responsibility for Latin America’s underdevelopment. Its beliefs — revolution, economic nationalism, hatred of the United States, faith in the government as an agent of social   Leggi tutto ...

    Categoria: Economia, Esteri
    PERCHE’ OBAMA E CAMERON HANNO SALVATO UN’IMPRESA CRIMINALE COME L’HSBC?

    Perché l’HSBC è ancora operativa? Lo stesso giorno, 10 dicembre 2012, in cui l’amministrazione Obama ha diffuso la notizia del patteggiamento di HSBC, il New York Times ha pubblicato un articolo traboccante di autoincensamento da parte dell’amministrazione Obama e del governo Cameron (Regno Unito) per “l’approccio collaborativo” che li aveva portati a usare la mano pesante contro gli istituti di credito pericolosi dal punto di vista sistemico. Questi ultimi sono   Leggi tutto ...

    Categoria: Lavoro
    LET’S CELEBRATE THE FAILURE OF THE JULY 2011 GREAT BETRAYAL

    Nota bene: Pubblico in lingua inglese un interessantissimo contributo inviatomi dal prof. William Black. Se qualcuno, fra i lettori del moralista, volesse tradurre il pezzo per il pubblico italiano, farebbe cosa assai gradita. Pubblicherò l’eventuale traduzione in italiano con nome e cognome del gentile (ipotetico) collaboratore che, in tal modo, entrerebbe a tutti gli effetti a far parte della squadra de “il moralista”. In July 2011, President Obama and Speaker   Leggi tutto ...

    Categoria: Economia, Esteri
    BARACK OBAMA HA VINTO MALGRADO TUTTO

    Obama ha vinto ma non è il caso di stappare lo champagne. Non che Romney fosse migliore, per carità, ma il primo mandato di Obama si è rivelato un completo fallimento. Gli americani hanno inteso riconfermare fiducia al primo presidente nero della storia degli Stati Uniti più per paura (dei repubblicani) che per amore. Lo spirito messianico che aveva accompagnato le scorse presidenziali ha lasciato il campo ad una sana   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale, Esteri
    NELLA MENTE DEL MOSTRO

    Allora, ragioniamo a contrario e proviamo a leggere gli eventi in profondità. Facciamo finta di essere, per una volta, dalla parte dei malvagi, di quelli cioè che godono nel destrutturare la vita di giovani, precari, lavoratori e salariati per fini di arricchimento personale e per imporre una supremazia di Casta sul modello indiano. Non bisogna mai perdere di vista l’obiettivo finale che muove le scelte di questa turpe genia, al   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    ROMNEY-RYAN COME HOOVER-CURTIS. OVVERO IL MALE NECESSARIO

    Mentre le elezioni americane si avvicinano vengo colto da un dubbio amletico: è meglio che rivinca un sedicente progressista, garante ma con tatto, degli equilibri consolidati che premiano la speculazione finanziaria internazionale e massacrano precari, giovani, disoccupati e lavoratori su scala globale (leggasi Obama, ma lo stesso discorso valeva in Francia per Hollande); oppure, rebus sic stantibus, tanto vale augurarsi che vinca il “duo della morte” repubblicano Romney-Ryan, destinato a   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    OBAMA, STATISTA PER CASO

    Tutti i farabutti che si rispettino tendono al bene solo nella misura in cui tale scelta coincida casualmente con il proprio interesse spiccio e contingente. In questi giorni il segretario al tesoro dell’amministrazione statunitense guidata dal pallido Obama, Timothy Geithner, è in giro per l’Europa nel tentativo di spronare le classi dirigenti del Vecchio continente “a fare tutto quanto è necessario per mettere in sicurezza l’area euro”. L’improvviso attivismo americano   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    PER RINASCERE BISOGNA MORIRE FINO IN FONDO

    Ammetto di essere combattuto. Da un lato alcune figure, apparentemente più ragionevoli come Hollande o Obama, mi inducono a credere in una possibilità di cambiamento, dall’altro mi rendo conto di come, oramai da decenni, l’alternanza destra-sinistra è completamente svuotata di significato. La cosiddetta terza via del duo Blair-Clinton, presa come modello anche da alcuni sedicenti partiti progressisti italiani, tipo il Pd, altro non è se non il riconoscimento da parte   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    SENZA L’INTERVENTO DI UN NUOVO ROOSEVELT L’EUROPA E’ PERDUTA

    Possibile che ancora non abbiate capito quello che sta succedendo? Non vi siete resi conto del fatto che siamo tutti vittime di una gigantesca mistificazione volta a disintegrare le vite di milioni di europei a beneficio di un ristretto numero di criminali sadici e senza scrupoli? Senza analizzare la situazione in atto con le lenti difficili del politologo, del sociologo, dello storico e del filosofo è impossibile raccapezzarsi. Limitarsi a   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    OBAMA IMPARI DAGLI ERRORI PASSATI DI CHAMBERLAIN

    Permettere la riunificazione tedesca all’indomani della caduta del muro di Berlino è stato un errore tragico. Dalla fine del nazismo alla caduta del muro di Berlino sono trascorsi poco più di 50 anni. Un tempo assolutamente insufficiente per consentire al popolo tedesco una totale rielaborazione delle immani tragedie provocate dolosamente in Europa e nel mondo. Così come lo scoppio nucleare di Chernobyl ha devastato la natura circostante per secoli, l’esperienza   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    SALVATECI DA SALVATI

    Se l’Italia fosse un paese normale, uno stato di diritto che applica e difende i principi sanciti dalla Costituzione, non sarebbe possibile leggere fondi chiaramente antidemocratici e liberticidi sul principale quotidiano italiano. C’è un limite a tutto; al servilismo, alla piaggeria e alla sciatteria. E quel limite è stato abbondantemente superato da Michele Salvati nell’editoriale pubblicato oggi 11 Giugno 2012 sul quotidiano di via Solferino. La frustata di Monti, che   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    OBAMA NON CONTRAGGA LA SINDROME DEL CONIGLIO MANNARO

    Era lecito attendersi di più dal discorso pronunciato ieri da Obama riguardante anche la crisi europea in corso. Le risolute critiche avanzate qualche giorno fa dal presidente americano contro l’attuale governance europea, impegnata senza risparmio nella drastica applicazione di un piano tendente a cinesizzare l’Europa, hanno lasciato il posto ad analisi meno convincenti e felpate. Nel suo discorso di ieri Obama, anziché Roosevelt, sembrava un vecchio doroteo della scuola di   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    L’ITALIA DI MONTI, COLONIA DEL QUARTO REICH

    In pochi mesi il quadro politico italiano e internazionale è profondamente mutato. In Francia non c’è più quel nano malefico di Sarkozy sostituito da un promettente  Hollande, Obama è finalmente uscito dal colpevole torpore puntando finalmente con forza l’indice contro l’attuale oligarchia di usurpatori che guida l’Europa, in Grecia e in Italia infine, Paesi deboli e subalterni, trattati dalla Troika alla stregua di cavie da laboratorio, si diffonde una consapevolezza   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    LA TERZA GUERRA MONDIALE SI GIOCA, PER ORA, CON ARMI NON CONVENZIONALI

    Ora la partita è tremendamente seria. In vista delle elezioni di Novembre, il presidente statunitense Barack Obama ha detto per la prima volta, finalmente chiaramente e ai quattro venti, che la governance europea costituisce un problema per il benessere e il progresso del mondo intero. Finito il tempo della diplomazia infruttuosa e sotterranea (quella che induceva i nostri giornali mesi fa a dipingere Obama soddisfatto dell’arrivo del prestigioso Monti sul   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    L’ASSE ITALO-TEDESCO FINISCE SEMPRE IN FARSA

    Quando, nel Febbraio scorso, il Presidente statunitense Obama ospitò il suo omologo Mario Monti, i soliti camerieri di regime si affrettarono a sprecare fiumi di inchiostro per veicolare l’immagine di un incontro spacciato come decisivo per le sorti dell’Italia e del mondo. “Grazie all’indiscusso prestigio di Monti”, questo il succo dei resoconti dei nostri provincialissimi scribacchini, “l’Italia è di nuovo al centro della scena internazionale”. Analisi, come al solito, buone   Leggi tutto ...

    Categoria: Esteri
    HOLLANDE-OBAMA CONTRO MERKEL-MONTI

    Questo non è il momento delle mezze misure e delle scelte paludose. L’aggravarsi della crisi sociale e politica ha comportato un aumento di attenzione in capo ad una pubblica opinione non più disposta a consegnare deleghe in bianco. Negli ultimi venti anni, gli italiani non hanno mai saputo nulla delle scelte decisive che una oligarchia sovranazionale e omertosa prendeva sulle loro teste. Il dibattito interno è da tempo immemore volutamente   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale
    ABBASSO LA DITTATURA TECNICA

    Nemmeno per scherzo bisognerebbe inneggiare a qualsivoglia tipo di dittatura. Probabilmente non la pensa così Pierluigi Battista che nel supplemento “Sette”, numero 12, del Corriere della Sera, titola un suo pezzo “Viva la dittatura tecnica”. Sottotitolo: “Speriamo che ci salvi dal ritorno dei politici, dalle ‘narrazioni’ sconclusionate di Vendola, dalle manette verbali di Di Pietro”. Il sentimento dell’antipolitica di Battista si scaglia contro un politico come Vendola che non siede   Leggi tutto ...

    Categoria: Politica
    GIOCHI DI PRESTIGIO

    L’Italia con Monti è diventata improvvisamente così importante e credibile sullo scacchiere internazionale che non ci considera nessuno, dall’India alla Nigeria. Grazie all’indiscutibile e decantato prestigio di Monti, i due marò italiani accusati di avere ucciso due poveri pescatori indiani, sono finiti in una galera asiatica nonostante i lodevoli sforzi del nostro sottosegretario agli esteri Staffan de Mistura, che già dal nome ricorda uno dei tanti megapresidenti raccontati nella saga   Leggi tutto ...

    Categoria: Editoriale

    "nella mia vita ho conosciuto farabutti che non erano moralisti ma raramente dei moralisti che non erano farabutti." (Indro Montanelli)


    LA GEOPOLITICA DEL CORONAVIRUS

    Scritto il 22 - mar - 2020

    0 Commenti

    LA GENEROSITA’ IPOCRITA DEI...

    Scritto il 18 - mar - 2020

    0 Commenti

    NASCE VOX ITALIA TV

    Scritto il 26 - feb - 2020

    2 Commenti

    COME E PERCHE’ VOX...

    Scritto il 18 - feb - 2020

    0 Commenti

    A FURIA DI USARE...

    Scritto il 10 - ott - 2019

    5 Commenti

    UN SETTENNATO DA ARCHIVIARE...

    Scritto il 7 - dic - 2011

    10 Comment1

    CI VORREBBE UN NEMICO

    Scritto il 18 - nov - 2011

    0 Commenti

    IL FRITTO DI PARENZO

    Scritto il 4 - lug - 2013

    4 Comment1

    TUTTI PRESBITI

    Scritto il 10 - dic - 2011

    1 Commento

    ALZARE IL CAPPUCCIO DEL...

    Scritto il 25 - mag - 2012

    3 Comment1

    • Chi è il moralista

      Francesco Maria Toscano, nato a Gioia Tauro il 28/05/1979 è giornalista pubblicista e avvocato. Ha scritto per Luigi Pellegrini Editore il saggio storico politico "Capolinea". Ha collaborato con la "Gazzetta del Sud" ed è opinionista politico per la trasmissione televisiva "Perfidia" in onda su Telespazio Calabria.

    • Cos’è il moralista

      Sito di approfondimento politico, storico e culturale. Si occupa di temi di attualità con uno sguardo libero e disincantato sulle cose. Il Moralista è un personaggio complesso, indeciso tra l'accettazione di una indigeribile realtà e il desiderio di contribuire alla creazione di una società capace di riscoprire sentimenti nobili. Ogni giorno il Moralista commenterà le notizie che la cronaca propone col piglio di chi non deve servire nessuno se non la ricerca della verità. Una ricerca naturalmente relativa e quindi soggettiva, ma onesta e leale.

    • Disclaimer

      ilmoralista.it è un sito web con aggiornamenti aperiodici non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari, qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci tramite la apposita pagina.